Partenza anticipata per la squadra

Già domani i biancazzurri partiranno per il Veneto.

15-05-2018 alle 19:05:05 da Redazione
2.890
Partenza anticipata per la squadra, foto 1

Partenza anticipata di un giorno per il Pescara che domani si allenerà a Poggio degli Ulivi, a porte chiuse, al mattino per poi partire nel pomeriggio verso Padova. Venerdì, alle 20.30, ultima gara di campionato contro il Venezia di Inzaghi, una sfida decisiva per la permanenza in Serie B. Non saranno della partita Coda e Brugman, squalificati, mentre torneranno tra i convocati Campagnaro e Falco. Alle 12.00 conferenza stampa di Pillon.



Commenti
15

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da madelib

Il "progetto": "Carneade! Chi era costui?"... Definizione di "progetto": termine ampiamente abusato dal 2012 da un illustre "pensatore" a capo di numerosi seguaci di comodo, tale da far presa dapprima in sprovveduti "malati di cuore" e poi nei confronti di accomodanti ed apparenti forze economiche e politiche dell'area del medio Adriatico. Il sostantivo ha perso oggi di significato, se non per avere un'accezione illusoria finalizzata a paralizzare tentativi di prese di coscienza.

da FrzPscr

Un pilota di una piccola scuderia di formula uno non potrà mai raggiungere le quotazioni che potrà ottenere correndo con la Ferrari. Torreira vale 5-10 volte di più? E grazie, gioca stabilmente con la Sampdoria in serie A. Al Pescara non daranno mai 30-40 milioni per un giocatore, a meno che il Pescara stesso non si piazzi stabilmente a centroclassifica in serie A. Ah, dimenticavo che la cosa è facile e fattibile in quanto il Pescara ha le stesse potenzialità di Sampdoria e Atalanta, solo che manca un progetto.

da Smiths

Forse non un “brggeddo” ma una filosofia, un idea di come fare calcio diversamente ma vincente. Comunque da sabato scorso alle 15:20 sto male. Spero che venerdì venga presto, con la speranza di uscire da questo incubo sportivo. Cullu’ queste cose non le potrà mai capire.

da FrzPscr

L'Atalanta non vende i giocatori a caro prezzo, ma a prezzo normale per i canoni della serie A. Purtroppo, per essere come l'Atalanta non basta avere un "progetto".

da Smiths

Caro Antoniotreia, rispondo alla tua osservazione al mio post, forse hai ragione tu ed alla fine succederà quello che dici ma tenevo a dire che personalmente la cosa che rimprovero a questa gestione societaria è la chiarezza. La maggior parte di noi non sogna raggiungere la A (per poi fare bruttissima figura) o per forza i playoff, ma la realizzazione di un piccolo progetto (parola troppo abusata) come si faceva fino a qualche tempo fa, si. Non smembrare la squadra ogni anno, provare a tenere i migliori, aggiungendo ogni anno una pedina più funzionale. Puntare su qualche nostro “primavera” farlo crescere per farlo diventare nel tempo, un simbolo della nostra squadra. Con le ovvie proporzioni mi piace il progetto Atalanta, comunque vende i propri giovani, a caro prezzo, ma dopo consacrazione e comunque dopo qualche campionato reinvestendo i proventi sulla prima squadra e in strutture per il settore giovanile. Odio il progetto Udinese degli ultimi anni, veramente una catastrofe come o più dell’avvento delle pay tv nel calcio.

da Hurricane81

Aggressione choc ai danni dei giocatori dello Sporting Lisbona portata a termine dagli stessi sostenitori della squadra portoghese. L'ira sarebbe nata dal fatto che gli uomini di Jorge Jesus nell’ultima partita di campionato hanno perso contro il Maritimo. Sconfitta costata l'esclusione alla corsa per un posto per la prossima Champions League. Secondo quanto riportano i vari media portoghesi un gruppo di circa 50 persone, incappucciate, hanno invaso il centro di allenamento della squadra bianco-verde e hanno aggredito diversi giocatori, fra cui, Bas Dost, Acuña, Rui Patrício, William Carvalho, Battaglia e anche Raul Josè, un collaboratore dell’allenatore Jesus, vittima, anch’egli, dell’ira di questi ‘tifosi’. Molti calciatori hanno già contattato il sindacato per richiedere la rescissione del contratto per giusta causa e hanno sporto denuncia alle autorità portoghesi. Fra questi, secondo A Bola, ci sarebbe anche l’ex Sampdoria Bruno Fernandes, che avrebbe già salutato i compagni con queste parole: “E’ stato un piacere giocare con voi”. I giocatori, secondo quanto rivela il giornalista portoghese Cesar Luis Merlo, hanno anche comunicato di non voler giocare la finale di Coppa di Portogallo in programma domenica 20 maggio contro l’Aves. Con un comunicato sul proprio sito la società ha voluto condannare con forza l’accaduto: “Lo Sporting Club del Portogallo ripudia con forza gli eventi registrati oggi all'Accademia Sporting. Non possiamo in alcun modo accettare atti di vandalismo e aggressione ad atleti, allenatori e staff del calcio professionale, né con atteggiamenti che configurano la pratica del crimine che in nulla onorano lo Sporting. Lo Sporting non è questo, lo Sporting non può essere questo. Faremo tutto il possibile per stabilire le responsabilità di ciò che è accaduto e non mancheremo di esigere la punizione di chi ha agito in questo modo assolutamente deplorevole”.

da ImmensamentePE

In Francia si è aperto un dibattito: pensi che bisogna sostenere la squadra della città in cui sei nato? "Certo! Sono di Pescara e da piccolo non tifavo Juventus o Milan... Anche se non era forte, facevo il tifo per loro. Sapevo che non avrebbe vinto mai nulla, ma era la mia squadra e una vittoria del Pescara aveva tutto un altro sapore rispetto alla conquista di un titolo di Serie A da parte di qualsiasi altro club". Eri un frequentatore della Curva, qual è il tuo ricordo migliore? "Credo tutte le promozioni dalla Serie C alla B. Ho assistito a molte finali perchè abbiamo disputato tante volte i playoff e, quando c'era da andare in trasferta, ci organizzavamo tutti insieme. Quando vivi in una città piccola, anche in Curva diventi amico con tutti. Poi ho iniziato a giocare per il Pescara e l'approdo in Serie A rappresenta il ricordo più bello della mia vita".

da CILLON.BIANCOAZZURRO

Indiá scin cena alto livelloooo eyed qualche sera ci li facem aunit na bella cenetta e ci facem na freka di risate alla faccia di chi ci vo mal ....per chi vuol venire è un piacere.....cmq ti rraggion si facesser benedì e dopo nu bell bagn nella laguna in mezz a l'inguill horny

da INDIANO1985

Cillòòòòòò freeeecht ti si magnat pur la santa casa di loreto fatt visitààààà pizzaonhead...io sono a dieta 20 rustell, nu bicchir e! di riturnat laugher!!! Consiglio per la notte ai notri mitici eroi che sono accompaganti da DON RODRIGO E I SUOI BRAVI: visto che passate per loreto, prima sosta con relativa benedizione di la madonn, dopo a padova da s. andonie...e dop ittetiv denr la laguna... horny horny horny

da andreabassano

Mi sarei aspettato una apprezzata conferenza stampa o intervista con Coda che si scusa per la stupidata (lasciamo stare i tanti gol già provocati in passato ed il suo apporto nullo finora) e magari carica i compagni prima di congedarsi dal Pescara. Invece solite frasi di circostanza di Brugman, che manco giocherà, silenzio assoluto della società e stampa passiva, come al solito. Venerdì ci si gioca il futuro, perché in C sprofonderemmo per anni grazie al vuoto che sta lasciando cullu. Con mille sacrifici ci sarò perché spero di vedere qualcosa di diverso è qualcosa da cui ripartire l’anno pros

da esiliato_PC

Presidente e ds gerontofili... chi avranno già scovato di vecchio e/o fracico x il prossimo campionato ???

da antoniotreiaa

Fate buon viaggio m'arcummann. E coma diceva la povera nonna: CHE LA MADONN VA CCUMPAGN. Anzi dumatina jie' vajie a ppiccia' na' bella cannela, ca' male n'fa. Bona notte a tutte quante... .

da Rocco_Tan

A carico dei giocatori la notte extra in hotel?

da DAsempre

Partenza anticipata, se non fate il vostro dovere non tornateci a Pescara! Cazzi vostri!!!

da galeone4-3-3

SEBASTIANI VATTENE