Tracollo biancazzurro a Crotone

Il Pescara rimedia un sonoro 4 a 1 e sprofonda in classifica. Domenica, in casa con l’Ascoli sfida decisiva

da Redazione
2.829
Tracollo biancazzurro a Crotone, foto 1

CROTONE- Tracollo biancazzurro. Il Pescara esce bastonato dallo Scida e scivola a 2 punti dei play- out al termine di una prestazione a dir poco deludente in cui si salvano, appena appena, Fiorillo e Clemenza. La situazione, ora, si fa complicata e difficile e serve uno sforzo sisifico per uscirne. All'orizzonte la sfida all'Adriatico di domenica prossima, sempre alle 21, comincia, ad avere, perciò, i contorni di una sfida da ultima spiaggia. Un passo alla volta, meglio non pensare che negli impegni successivi i biancazzurri troveranno Spezia e Benevento, entrambe in trasferta.

LE SCELTE- In Calabria Legrottaglie, costretto alla tribuna per il turno di squalifica da scontare, porta la stessa squadra sconfitta dal Cittadella, venerdì scorso. I padroni di casa dell'ex allenatore Giovanni Stroppa fanno ricorso allo stesso modulo: il 3-5-2 e, per 10 undicesimi agli stessi uomini, unica variante Golemic al posto di Curado.

LA PARTITA- Parte male il Pescara. La compagine biancazzurra è contratta, tesa, nervosa. Lo si intuisce dalle prime battute che, in 5 minuti, ragala un corner e un'occasione grande così con Drudi che salva a fatica. Sono prodromi che, sommati ad altri episodi in area pescarese, portano al vantaggio dei pitagorici. E' il 9' Armenteros progetta da grande architetto e Simy, a tu per tu, con Fiorillo gli costruisce il primo dispiacere. L'11 adriatico sbanda, tenta una timida reazione poco prima del quarto d'ora con Memushaj che calcia appena fuori l'area ma Cordaz gli devia la sfera in corner. Per la formazione di Legrattoglie questa è l'unico segnale di vita, nel primo tempo, poi esce tristamente di scena. Il Pescara non c'è più e lo si comincia a capire fin dal grande tentativo di raddoppio di Simy. Il Nigeriano s'invola verso la porta difesa da Fiorillo lo fa sedere e poi attiva lo scavetto, Bettella capisce tutto e, sulla linea di porta, gli nega la gioia del gol. Unico dato da salvare per i biancazzurri la doppia ammonizione ai due centrali pitagorici, Golemic e Marrone, dopo meno di 25 minuti. a di lì, ad un giro di lancetta, accade l'inspiegabile. Come un fulmine a ciel sereno, e senza spiegazione alcuna, il direttore di gara estrae il cartellino rosso per Bojinov, seduto in panchina. Il bulgaro, che sembra cadere dalle nuvole, guadagna gli spogliatoi non senza protestare a gran voce la sua innocenza. Bocic, con iniziativa individuale, prova a dare la scossa ai suoi ma la sua conclusione termina fuori. Poco, pochissimo per spaventare la compagine di Giovanni Stroppa che mantiene il possesso del pallone e amministra saggiamente anche la sua superiorità psicologica. E, in un paio di minuti, il Crotone cala il tris: prima Messias, al 33', che mette in ginocchio Fiorillo con un tocco sotto e poi Armenteros bravo a raccogliere un precedente tentativo di Benali, pulito da Armenteros, e a battere in porta dove Fiorillo nulla può. La prima frazione di gioco si chiude qui, e per fortuna dei pescaresi che avrebbero potuto prenderne altri.

SECONDO TEMPO- Battisti prova a cambiare qualcosa, richiama a sé un deludente Del Grosso, autore di una prestazione, come tanti dei suoi, davvero imbarazzante e inserisce il giovane Borrelli adottando un atipico 4-4-2. Serve a poco, se non a nulla se è vero che, in poco meno di dieci minuti, Benali, con Simy imprendibile, né con le buone né con le cattive, calcia in porta, Fiorilo respinge come può, sulla traiettoria piomba e spinge la palla in rete per il 4 a 0. Il tracollo è compiuto, dalla panchina biancazzurra si cerca disperatamente di rianimare il paziente mettendo Clemenza per Bocic ma l'elettrocardiogramma è sempre senza picchi. Ed è proprio il nuovo entrato a scuotere un po' il quadro clinico, con il Crotone che ha tirato i remi in barca, con una conclusione che si stampa sulla pase del palo della porta difesa da Cordaz. Il vero sussulto si registra al ad un quarto d'ora dalla fine quando Galano, ispirato da Memushaj, calcia forte di sinistro e batte Cordaz. 4 a 1, solo per il tabellino? Il gol sembra dare ossigeno agli ospiti tanto che sessanta secondi dopo il bravo Clemenza, forse uno dei pochi a salvarsi dal naufragio nello Ionio, calcia bene ma la palla finisce ancora sul palo. Allora Battisti si gioca l'ultima carta: toglie Memushaj, a lungo impalpabile, e butta nella mischia Busellato. Ma è l'ultimo dato di rilievo per i pescaresi da scrivere sul taccuino. Che non fa certo esaltare.

TABELLINO

CROTONE-PESCARA 4-1 (Primo tempo 3-0)

MARCATORI: 9' Simy (C), 33' Messias (C), 35' Armenteros (C), 52' Benali (C), 75' Galano (P)

CROTONE (3-5-2): Cordaz, Cuomo, Marrone, Golemic, Gerbo (74' Mazzotta), Barberis, Messias (62' Crociata), Benali, Molina, Simy, Armenteros (65' Jankovic)

A disposizione: Festa, Gigliotti, Rutten, Bellodi, Spolli, Gomelt, Mustacchio, Ruggiero, Maxi Lopez

All.: Giovanni Stroppa

PESCARA (3-5-2): Fiorillo, Bettella, Drudi, Del Grosso (46' Borrelli), Zappa, Memushaj (76' Busellato), Palmiero, Melegoni, Crecco, Galano, Bocic (62' Clemenza)

A disposizione: Farelli, Alastra, Masciangelo, Elizalde, Scognamiglio, Bruno, Maniero, Bojinov

All.: Enrico Battisti (vice)

ARBITRO: Sig. Ivan Robilotta (Sala Consilina)
ASSISTENTI: Sig. Oreste Muto (Torre Annunziata), Sig. Fabio Schirru (Nichelino)
IV UFFICIALE: Sig. Alessandro Prontera (Bologna)

NOTE. Ammoniti: 19' Golemic (C), 23' Marrone (C), 46' Borrelli (P), 49' Palmiero (P), 90' Jankovic (C). Espulso dalla panchina al 27' Bojinov (P).

Commenti
20

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da audere.semper

Ho maturato una dolorosa convinzione che è questa "solo una bruttisima discesa in lega pro potra toglierci cullu, altrimenti non andrà via mai...poi bisogna sperare che arrivi qualcuno che possa ridare a questa squadra citta colori la dignità che merita!!! Perche cullu ci ha cancellato ci ha tolto la dignità lo stadio ormai è vuoto io non vado da 2 anni!! Forza pescara da semper unico grande amore

da Stilike70

Vorrei capire se sono limiti tecnici oppure una società presuntuosa e latitante. Una squadra allo sbaraglio

da dolphin82

Prendi un cazzo di allenatore come cristo comanda, morto di fame che non sei altro

da Eddienonsubiscegoal

Dobbiamo almeno mantenere la serie B,almeno questo lo merita chi ama il Pescara.

da gips

Se retrocedi dalla c non ne esci piu! Guardate il bari che la promozione se la giochera ai play off

da DAsempre

Sono d'accordo, squadra salva e cambio di proprietà

da mbejamme

Ragazzi... per favore... non pensiamo che la "salvezza" si ottiene con la retrocessione... la nostra citta' merita un altra societa', ma la categoria va salvata e non svenduta per colpa di un lestofante.

da InsertCoin

Sebastianexit......a gennaio esce!

da gips

Ma il presidente che dice? Dov'è?

da InsertCoin

Il bresidente più vincente della storia che dice? Quello che garantisce i campionati.........bye bye

da audere.semper

Dai che ci siamo!! Questo e l'anno buono. Non può andargli sempre bene. Me lo sento (e spero) tutto sta per finire. La nostra via crucis forse finisce a giugno! (lega pro)

da SeiTuttoTuPerMe

Qualcuno sa come mai i nostri tifosi sono entrati con 15 minuti di ritardo??

da DAsempre

Nonostante il momento, vi invito ad essere lucidi. Siamo onesti, questa squadra è destinata a fare i playout. Analizzando la classifica, l'unica squadra sulla quale "fare la corsa" è la Juve Stabia. Le ultime 3 paiono condannate almeno agli spareggi. Tra quelle rimaste invischiate, la Cremonese, l'Ascoli e il Venezia, hanno un rendimento basso ma si tireranno fuori. Restano Pisa, Pescara e appunto lo Stabia. 2 tra queste 3 giocheranno gli spareggi

da SeiTuttoTuPerMe

Credo siano stati fischiati..nn erano assolutamente graditi.

da LaNordEsulta

ci avviciniamo alla zona play out e una domanda mi tormenta...ma si può morire di ordigaria? Incrociamo le dita.

da Eddienonsubiscegoal

Ci vogliono dei requisiti per indossare la maglia del Delfino.Questo bisogna dire!

da sentimiento

Un caloroso abbraccio ai nostri 38 tifosi. Redazione lasciate la loro foto fino alla prossima, lo meritano

da gips

Come mai non sono andati sotto la curva?

da SeiTuttoTuPerMe

Come mai i nostri tifosi sono entrati con 15 minuti di ritardo??

da Pich7636

Solo onore e rispetto ai 38 di Crotone, grandi Rangers!!!? SEBASTIAN1 E SQUADRA VERMI