Gli 80 anni del Profeta Giovanni Galeone!

Tanti auguri a una persona che non è stato un semplice allenatore, ma simbolo di pescaresità.

da Redazione
2.606
Gli 80 anni del Profeta Giovanni Galeone!, foto 1

Erano anni pieni di fermento. Pescara cresceva, diventava sempre più quel punto di riferimento economico e moderno dell'intero Abruzzo e, calcisticamente, aveva già visto la Serie A, il grande calcio. Ma Giovanni Galeone era, ed è, qualcosa in più.
Nel 1986, quando arriva per la prima volta sulla panchina biancazzurra, lui che pescarese non era - ma ormai lo è diventato - diventa il simbolo della sfrontatezza, dell'istrionismo, della bellezza: il calcio a Pescara diventa uno status, essere galeoniani un fatto culturale. In campo, un gruppo di ragazzini messi insieme per la Serie C ma ripescata in Serie B, regala spettacolo, gol e un calcio offensivo che sarà marchio di fabbrica. La città e la squadra diventano una cosa sola. Quando nello spareggio promozione all'Adriatico arriva il Parma, il Pescara ha già vinto ancora prima di cominciare a giocare. Galeone ebbe il merito di creare una cosa sola, perché tutto, con lui in testa, sembrava seguire il suo trionfo: la pallanuoto di Estiarte, il basket, la pallavolo. La città stessa sembrava essere diventato il centro del mondo, con personaggi dello spettacolo e campioni internazionali sempre presenti, come il campione di Formula 1 Ayrton Senna. Persino la stampa era parte della squadra. Un mito, un simbolo, a cui sono legati anche quei pescaresi che quelle gesta non hanno mai potuto vederle, che hanno visto le giocate di Insigne, Immobile e Verratti, ma che guardano alla Storia con occhi pieni di invidia, un'invidia però positiva, quella che rende la Storia... Leggenda. 
Oggi Giovanni Galeone, compie 80 anni. E non possiamo che augurargli ogni bene, ogni fortuna, a lui che di gioie ne ha regalate così tante. A lui che è e resta Il Profeta. Tantissimi auguri!

Commenti
38

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da Giampaolo

Roberto_dal_mexico_1 bellissime parole e riflessioni che sento mie, allora non le ho potute vivere ma ho avuto la fortuna nel 2012 di riavere qualcosa di simile, e quell'annata quel modo di giocare, quel modo di affrontare gli avversari per me è stata fonte d'ispirazione per la vita come Galeone e il suo Pescara lo è stato per te nel '86. Passano gli anni, ma le gesta di chi sfida il destino con un sogno rimangono e ispirano il presente e il futuro. Auguri profeta!!

da BakaLeo

tanti ricordi, tante emozioni e non c'era trasferta che non valesse la pena di fare per vedere giocare il tuo spettacolare Pescara. Una su tutte mi ha segnato per sempre la mia vita: Inter-Pescara=0-2 nella scala del calcio. Nell'incredulità generale il Pescara di Galeone diede lezioni di calcio e tutto lo stadio di San Siro si alzo in piedi ad applaudire il nostro Delfino. Grazie Profeta di esistere e di aver vissuto Pescara come un punto di arrivo e non di passaggio, come un vero pescarese (fiero e orgoglioso). Auguri Mister, sarai sempre nel mio cuore !

da roberto_dal_mexico1

Forse due anni che non scrivo piu', ammosciato dal Pescara presente che non mi rappresenta piu' e da una meschinita’ e affarismo ipocrita e cafone di esseri spregevoli che ci prendono in giro senza limiti. - Ma stavolta scrivo perche'... spero che mi legga il Gale. 34 anni fa, noi 18 anni, l’eta' formativa in cui si scriveva il mio futuro. Il Gale e quel Pescara venuto dal nulla influenzo' decisamente il dopo gia' di per se delineato verso il non convenzionale. Quella banda che con il Messina in amichevole gia' fece capire che era ben diversa, ci trasformo' e ci trascino' verso un terzo di secolo di ripudio per quella normalita’ e contro una vita di solo difesa e contropiede. Il gioco e la giovane sfrontatezza di quella squadra poi mi confermarono che bisognava “giocare” sempre all’attacco, in tante situazioni della vita e sul lavoro ed a prendere rischi. Poi, certo, attaccando sempre prima o poi i gol ce li prendi anche da fesso, a volte delle goleade, e retrocedi pure a volte... e ne ho beccati di gol, goleade e retrocessioni, ma alla fine il rischio paga e la partita almeno te la sei giocata, senza attenderla meschinamente arroccato in difesa sperando che finisca 0 a 0. Il Gale, pur non sapendolo a quell’epoca, ha ispirato una generazione ora irripetibile, perche’ lui non era perfetto - come il PE di Zeman - ma assolutamente imperfetto e con tanti difetti, quelli di tutti noi e che quindi ci fanno umani perfetti. Ma pur avendoli lui, e avendoli quella squadra inventata d’estate, hanno rappresentato la sfida da giocare sempre a viso aperto, senza preoccuparsi troppo delle batoste che a volte arrivano. Tanto arrivano comunque, quindi meglio giocarsela la partita, purche’ alla fine non devi tornare con la coda tra le gambe per non averci nemmeno provato e la partita almeno te la sei giocata, e la vita l’hai vissuta. Gale: 80 voglia di dirtelo che puoi confessare che la partita l’hai giocata sempre, e come Neruda, che la vita l’hai vissuta, e confesso che l’abbiamo vissuta assieme.

da Mattej

Auguri al mitico Galeone che resterà per sempre il nostro allenatore più amato. O almeno da parte mia...tutta la vita! O lo Stadio intitolato oppure la statua! Altro che lu bicchir di Toyo Ito. Fare assolutamente la statua a Galeone, simbolo immortale di pescaresità. eyed

da perez

Auguri MAESTRO... per sempre nel nostro cuore

da GaleoneGaleGaleone

AUGURI MISTER! Ho avuto la grande fortuna di aver vissuto quegli anni indimenticabili e ho tanti ricordi indelebili. Grazie per tutte le emozioni che ci hai fatto provare, si era creata un’alchimia unica, hai rappresentato per noi non solo una filosofia calcistica di cui ancora siamo fieri... ma una filosofia di vita, l’allegria, Il divertimento, il gusto del bello, il voler sempre provare emozioni forti, l’autostima e il non sentirsi mai inferiori a nessuno. Sapevi trasmettere questo si calciatori ed eri preparatissimo, avevi l’estro dei grandi. Grazie per tutto nostro Profeta

da sauro

Condivido stadio Adriatico Giovanni Galeone

da Ale-Firenze-

play off mai detto... ho detto che come potenziale e organico siamo da metà classifica!!!

da nico956

Kissa quanto.sarebbe durata la coppia..Giovanni allenatore e pinokkio presidente....le fiamme..ahh..

da DAsempre

Auguri Profeta. Più in là possibile, stadio Adriatico Giovanni Galeone

da Vince

In arrivo Rigoni dal Monza

da nico956

Bhe..la dimostrazione ke era uno di noi..c'è la diede quando venne a Pescara con il Perugia lui in lotta per la promozione..dopo una rimonta incredibile noi in lotta per nn retrocedere..primo tempo Perugia stile barca..gol traversa occasioni mancate..inizio ripresa Perugia schierato altissimo..in linea..bha..ogni lancio ke facevamo era una palla gol..e le sbagliavamo tutte ..poi riuscimmo a pareggiare..a pochi minuti dalla fine..con quel pareggio rischio di nn andare in A poi fu costretto a vincere l.ultima con il Verona..fu talmente palese..in quella partita ..

da martell

Tanti auguri mister!!

da Pescara_Norde

Tanti auguri Mister!!! Vederti passeggiare con la tuta del Pescara sul lungomare di Francavilla non ha prezzo!!

da elleffe

Come? Amarezze del Pescara attuale???? Ale Firenze ma non hai detto che andiamo ai playoff?.....ringrazia che è il compleanno del Profeta ahah

da nobili

Tantissimi auguri di buon compleanno mio Profeta. Grazie a te ho vissuto anni indimenticabili al grido Galeone Gale Gale One!!!! Eri e sei tutt'ora il mio tatuaggio tatuaggio sulla pelle. Unico, inimitabile, storico, mitico. Grazie ancora di tutto e lunga vita al Profeta!!!!

da Giulio

"Galeone, Gale Galeone!" Tanti auguri al Profeta dell'Adriatico!

da Ale-Firenze-

montalto sta per firmare (a titolo definitivo....pinocchio, imparaaaaa!!!) con la reggina.... Baroni avrà un trio d'attacco giovanissimo con Denis, Menez e Montalto!!! 100 anni in 3.... ma pur sempre pericolosi!!!

da pier66

Erano i tempi della buonanima di Zazzetta e di Papalina..

da pier66

Mi considero molto fortunato ad avere vissuto l'era Galeoniana da vicino insieme al mio fratellino ed alla mia famiglia.... Le trasferte al Nord le abbiamo fatte praticamente tutte, in alcune ci siamo portati appresso alcuni amici tifosi della Reggiana che puntualmente rimanevano a bocca aperta non avendo mai visto un calcio del genere e ne un tifo così numeroso e colorato..... Un paio di ricordi particolari furono il Gaucho Gaudenzi squalificato l'ultima in casa col Parma il 21.6.87 in curva insieme a noi con la sciarpa dei Rangers legata in fronte e la maglietta "Nessuno come noi"..... L'altro ricordo riguarda la seconda promozione ottenuta a Reggio Emilia con 7000 pescaresi al vecchio Mirabello a maggio '92, io mi sono sposato un mese dopo ed ho considerato quella vittoria come un regalo di nozze (gol di Bivi e Massara)..

da bolgiabiancazzurra

Tanti auguri profeta quello che ha fatto Galeone al Pescara e più unico che raro

da turbofan

erano gli anni dei palazzinari che se avessero potuto avrebbero costruito pure sulla spiaggia, e in diversi luoghi lo hanno fatto (francavilla) Pescara è cresciuta come un ragazzino ribelle ha dato case ai foggiani che ci vedevano come l'eldorado e a tutti quelli che venivano dalla campagna, se invece di tentare di diventare una grande città fosse rimasta un borgo di pescatori votato al turismo con locali chic come in versilia si sarebbero fatti i soldi veri, invece 120.000 abitanti di cui 3 grosse periferie e una freca di gente che ricala dai paesetti per venirsi a m'briacare aqqà. ahah

da Ale-Firenze-

bella questa condivisione di ricordi, ragazzi! almeno un po' di amarcord per mettere da parte le amarezze del pescara attuale....

da nonnocanguro

Due ricordi: 1)Ai tempi del grande profeta mi trovavo per una cena presso il Motel Agip di Città Sant'Angelo e mi fermai com mia moglie a salutare il Gale. Io parlavo con lui, mail suo sguardo era rivolto verso mia moglie,.. il lupo perde il pelo ma ...2)Mio figlio Massimo, seguace del profeta, aveva acquistato per il figlio Carlo un libro di Galeone che iniziava con la frase: non chiedete ad un ragazzo se vuole essere felice, dategli un pallone. Mio nipote Simone, milanese, gioca ora nelle giovanili del Milan. Testimoni di un grandissimo calcio , viviamo purtroppo un tristissimo presente.

da turbofan

e quando all'uscita di un ristorante, un pò alticcio, andava ritrovando la macchina ? galeone galegale one laugher e che le nostre più belle storie calcistiche sono legate ai ricordi di un buon calcio, in B eravamo leader, ma pur sempre mediocri in serie A eppure avevevamo una bella squadra, Galeone era sicuramente un'allenatore Rock per questo piaceva laugher

da nico956

Ogni..secondo martedì di febbraio organizzavamo la festa del club..G.Galeone..di cui con orgoglio sn stato vice presidente..al ristorante Remo..al km lanciato..bhe..lì ci si riusciva a mettere circa 200..persone..le prenotazioni..di gente le voleva essere presente..erano più di duemila..un caos totale..tra giornalisti radio e TV..tifosi ..tutti volevano partecipare..ke serate..grande Giovanni..!!

da Ale-Firenze-

io nella prima cavalcata e nella leggendaria serie A 1987-88 ancora seguivo poco (avevo solo 8 anni), ma già dalla combattuta stagione 1988-89 ho iniziato a seguire e capire con assiduità le gesta del delfino di Galeone.... che tempi meravigliosi, e poi nel 1992 allo stadio a festeggiare la A!!!! immenso Giovanni! augurissimi e 1936 di questi giorni!

da ROBERT

Napoli in 15 gg hanno intestato il San Paolo a Diego Armando Maradona, puzza campa' 150 anni ma quando sarà l'adriatico diventi Stadio Giovanni Galeone

da galeone4-3-3

Auguri MESSIA, il Mister dei Mister

da cris68

Ho avuto la fortuna di vivere le cavalcate del Pescara di Galeone! Trasferte di Modena sotto la pioggia, Parma, Bologna, Pisa, l'apoteosi col Parma in casa. La prima giornata a s. Siro....... Ormai sono solo ricordi.... Ma indelebili

da Ale-Firenze-

sono d'accordo, una via, una statua allo stadio o una piazza.... meritata!! e la cittadinanza onoraria non so se l'ha già avuta...!

da NAVIGATORE

E se a Pescara fermaste un qualunque tifoso biancazzurro, di quelli sulla mezza età, che oggi allo stadio soffrono in tribuna e ieri cantavano “galeone-ale-ale-one!” sulle gradinate della curva nord, vi dirà di essere convinto che in città gli dedicheranno una statua. O una piazza. O una via. Senza che mai una lacrima di nostalgia venga meno. E non è amara.

da PESCARA FOREVER

Noi che siamo stati ragazzi in quegli anni abbiamo vissuto una favola. Sì viveva tutta la settimana in attesa della partita, si respirava calcio in ogni angolo della città e con il Profeta alla guida non temevamo nessuno. Per chiunque il Pescara non era mai la vittima predestinata ma al grido di "Galeone, Gale Galeone" la squadra andava all'assalto dell'avversario di turno senza timori reverenziali. Mister ci hai fatto vivere un'epopea incredibile e irripetibile. Auguri per i tuoi splendidi 80 unico ed inimitabile Profeta!

da elleffe

Il più grande di tutti!... ed ho la fortuna di conoscerlo personalmente!!!!! Auguri GRANDE PROFETA!!!! Stadio Adriatico “Giovanni Galeone “

da Harken

Stadio Adriatico "Giovanni Galeone" horny

da eman

Tanti auguri Giovanni, rimarrai per sempre nella storia della nostra Città, MITICO!!

da Neverajoy

Il mio ricordo più vivido nel 92 a Venezia, si vinse 2/1 con gol finale di Di Cara. Incrociai il profeta sul ponte di Santelena ed ero con la mia morosa di allora, direi appariscente, la squadro le chiese se si era divertita e mi rimbrotto divertito consigliandomi posti migliori dove portarla la domenica. Gli risposi che non c’era niente di meglio che far vedere come gioca una squadra di Galeone, sorrise e mi assicuro che la A non sarebbe sfuggita. Auguri Gale, stride molto questo ricordo col presente fatto di gente che pensa di essere il migliore della storia, promette fumo e spara cazzate

da ROBERT

Quella Pescara non può che essere il miglior ricordo sportivo e non che si possa avere, noi ragazzini non avevamo granché ma si era felici anche con un "Santos" nella polvere di villa sabbucchi, mare Eriberto o vicino e malati del Pescara, auguri al Profeta 80 anni di amore verso di Lui