Giovanni Pisano e Nicola Legrottaglie gli ospiti a “Sugli Spalti”

I motivi di una situazione così complessa al centro de format in onda su Laqtv (Canale 73)

da Redazione
863
Giovanni Pisano e Nicola Legrottaglie gli ospiti a “Sugli Spalti”, foto 1

Il Pescara non ci fa gioire, sconfitte dopo sconfitte e una situazione in classifica davvero complicata.


Dal prossimo turno inizia il girone di ritorno e non ci sarà più tempo per fare calcoli e previsioni: bisogna vincere. E il Pescara domenica 15 è atteso da un’impegnativa trasferta a Verona contro Chievo.
Chievo che evoca un ricordo anche biancazzurro come Nicola Legrottaglie, ex proprio della squadra veronese, ed ex allenatore del Pescara ripresosi da qualche giorno dal Covid-19.
“Allenare a Pescara la ritengo una delle tappe fondamentali della mia carriera – dice in collegamento telefonico Legrottaglie – Ho conosciuto persone dalle quali ho imparato molto e sono orgoglioso di aver incontrato. Rammarico? Di non essere riuscito a completare la stagione né con la Primavera né con la prima squadra”.
Il Pescara di oggi? “Nel mio periodo di quarantena causa COvid-19, ho visto molte partite tra cui ovviamente quelle del Pescara. La situazione attuale è frutto di tante situazioni e non sempre il problema è quello che si pensa. Se ci va sempre a caccia del capro espiatorio, non si risolve nulla; quando per tanti anni il problema si ripresenta, tutti dovrebbero farsi un esame di coscienza e porsi delle domande”.
Guardando indietro, alla sconfitta con la Salernitana, un doppio ex di lusso: Giovanni Pisano.
“Due belle realtà, dove mi sono trovato bene con tutti dalla squadra, alla società, alla città. A Pescara ho tanti ricordi – dice Pisano – sicuramente quello che punge di più è la mancata promozione in A”.

 

Commenti
8

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da nico956

Giovanni..e Giovanni..e la storia..auguri mister..lui si ke e uno di noi..e grazie per averci regalato anni..di grande calcio..anke io l' ho conosciuto personalmente..quando gli intitolammo ..il club..di cui sn orgoglioso di essere stato il vice presidente....ogni anno ..festeggiavamo al ristorante Remo..al kilometro lanciato..ke serate..bn compleanno MISTER..

da PESCARA FOREVER

Noi che siamo stati ragazzi in quegli anni abbiamo vissuto una favola. Sì viveva tutta la settimana in attesa della partita, si respirava calcio in ogni angolo della città e con il Profeta alla guida non temevamo nessuno. Per chiunque il Pescara non era mai la vittima predestinata ma al grido di "Galeone, Gale Galeone" la squadra andava all'assalto dell'avversario di turno senza timori reverenziali. Mister ci hai fatto vivere un'epopea incredibile e irripetibile. Auguri per i tuoi splendidi 80 unico ed inimitabile Profeta!

da Harken

Stadio Adriatico "Giovanni Galeone" horny

da Gale1

Il mio nickname dice tutto, Gale Numero 1 Sempre

da Ale-Firenze-

auguri Gale, sempre nel cuore!!!! 80 anni di successi, e peraltro il suo trionfo partito dal nulla, non c'era un soldo e certe volte nemmeno un campo dove allenarsi (ho letto volentieri "poveri ma belli"). grande profeta, bellissimi ricordi, del resto ho iniziato ad appassionarmi e ad amare il Pescara nel 1987, non un momento a caso!!! :-)

da cris68

Padre Nicola prega x noi!

da Varsavia62

Tanti Auguri MISTER e grazie per tutte le EMOZIONI che ci hai dato in quegli anni......a chi ni piace Galeone si jetti da lu balcone

da DAsempre

Galeone, Gale Gale Galeone........ Tanti auguri al Profeta!