Il comunicato stampa del Presidente Pincione

Riceviamo e pubblichiamo

da Redazione
1.705

New York.
Io, Massimiliano Pincione, nella duplice veste di Presidente del Consiglio di
Amministrazione della Pescara Calcio S.p.A. e di socio di maggioranza della Pescara 70
S.p.A. rendo noto:
1) Di aver corrisposto nella giornata di ieri 29 maggio 2007, a mezzo di bonifico bancario
quanto di mia spettanza per il richiamo dei decimi inerente alla deliberata
ricapitalizzazione della società controllante Pescara ‘70 S.p.A.
2) Che la società Pescara Calcio S.p.A. provvederà nell’immediato al pagamento delle
mensilità arretrate degli stipendi.
3) Di non essere più disposto a tollerare strumentali critiche non sulla mia persona, ma sul
futuro della Pescara Calcio da parte di chi, non avendo ancora adempiuto ai propri
obblighi societari, in nome proprio o per conto altrui divulghi e diffonda notizie che hanno
come unico risultato quello di recare danno e nocumento alla Pescara Calcio. Detta
divulgazione contravviene inesorabilmente a precise statuizioni codicistiche che
inibiscono, a chi gestisce la società, di diffondere dati riservati della società medesima. Ho
dato mandato, pertanto, di perseguire chiunque abbia messo in atto, nel corso di questi
quattro mesi, condotte pregiudizievoli nei confronti della Pescara Calcio S.p.A. Non sono
più disposto ad accettare rilievi da parte di chi, in nome del presunto bene della Pescara
Calcio S.p.A. o di contrasti sorti con la mia persona, ha avuto il coraggio di chiamarsi
fuori dalla società riprendendosi per intero quanto versato, spese comprese. Sino ad oggi
ho versato circa 1.900.000 di Euro solamente per poter arrivare dove sono e per poter
iniziare a lavorare in società. Considero fuori luogo dunque rilievi mossi quotidianamente,
e su più fronti, da chi non si assume responsabilità in prima persona come me che al
contrario sto seguitando a fare.
4) Di voler evidenziare come non possa naturalmente essere precluso a nessuno di versare
denari nella Pescara Calcio S.p.A. seguendo canali istituzionali e legali e come abbia più
volte esortato coloro che si sono dichiarati disponibili a contribuire, a farlo senza indugio.
Gradirei non sentire più parlare di rocamboleschi e scenografici salvataggi perché non c’è
nulla da salvare. Bisogna solamente, a questo punto, effettuare il versamento IRPEF che ci
compete per iscrivere la squadra al campionato.
5) Di voler inoltre far rilevare ai professionisti che quotidianamente pubblicano articoli e
recensioni relativi alla attuale situazione societaria della Pescara 70 e della Pescara Calcio
S.p.A., come ingeneri unicamente confusione e danno riportare “atecnicamente” e spesso
in modo parziale e distorto, notizie riguardanti attività, bilanci, operazioni societarie,
vieppiù sulla scorta di informazioni e fonti non adeguatamente verificate. Il sacrosanto
diritto di cronaca non giustifica infatti tali comportamenti spregiudicati che espongono i
giornalisti stessi a conseguenze legali. Ho letto di “perdite” confuse con “debiti”, di
“consigli di amministrazione” confusi con “assemblee”, di “conferimenti” confusi con
“finanziamenti” etc. Il diritto societario è materia complessa ed addentrarsi nei suoi
meandri evidentemente non risulta comprensibile, utile e conveniente.
6) Di voler mettere dunque, un punto fermo su questa stanca e stucchevole diatriba che va
oramai avanti da troppo tempo, ringraziando i collegi sindacali delle due società in parola
della notevole pazienza dimostrata in considerazione dei frequenti ed inappropriati
riferimenti di cui sono stati fatti oggetto.
7) Di voler ringraziare il dott. Alessandro Felizzi per l’alta dedizione, professionalità ed
impegno con cui ha svolto il proprio incarico di amministratore unico della Pescara 70
S.p.A.
8) Di rassicurare infine tutti, soprattutto i tifosi, circa l’iscrizione della Pescara Calcio
S.p.A. al prossimo campionato di serie C1. Chiedo solamente, come più e più volte
espresso, di poter lavorare assieme a tutto il personale della società, con tranquillità e
serenità.

Commenti
31

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da pineto biancazzurra

Che dici MILANO? Paterna non c'è più. Le colpe erano soltanto sue! Non saranno certo di Bignone, che ha portato Sarri e Tognozzi lo scorso anno? Ribadisco come Sarri e Tognozzi fossero criticati nel novembre del 2005. Uno ha pareggiato in casa di Juve e Napoli, e battuto Livorno e Milan con l'Arezzo, l'altro è stato protagonista del miracolo Reggina! Tognozzi non piaceva a nessuno di voi, ultrà da tastiera.

da alex b

Se riesce nei suoi progetti, Pincione sarà il miglior presidente che il Pescara ha mai avuto. Fatelo lavorare in pace!

da *SSNV*

FIDUCIA A MAX PINCIONE !!!

da F77

laugher

da ALESSANDRO

Eniente piuuuuuu ?hiss

da villageoffire

PIENA FIDUCIA A MAX PINCIONE COME SEMPRE! VAI PRESIDENTE FALLI FUORI TUTTI! P.S. CANESCIOLTO E' PER FORZA DI COSE CHIETINO ORMAI NON PUO NASCONDERLO PIU'. FORZA MAX PINCIONE CHE NON DOVREBBE FARLO ENTRARE PIU' ALLO STADIO AL FAMOSO CANE SCIOLTO!

da forzadelfino

GO MAX GO! Fino ad ora gli altri a parole, lui con i fatti ( + di 2.000.000 € )

da PINCIONIANO

Max go ahead!!!! We trust you!!! Grande Max!!!!! Avanti così!!! Fuori tutti gli squallidi e falsi arvistite personaggi di Pescara...!!

da CurvaNord70

PINCIONE PRESIDENTE A VITA!!

da Vik^

Pincio'.....MA VAFFANCULO!

da Piero 1977

AAAAAAAAAAHHHHHHHHHH!!!!legger
e sta cosa è stato come cacare dopo un mese ahah

da Parco-Florida

Vai Max, sei un fregno...Pescara è con TE!!!

da biancazzurro_

come dice giustamente Tavarner.. ma chi glie li da i soldi a Pincione??? SE NON LO HA NON LI HA PORCO DI.... mo mi volete fare bestemmiare, se è stato un pollo a spendere tutti quei soldi che ha messo per prendersi il Pescara (arricchendo quella merda di qiaterna) NON E' MICA COLA NOSTRA!!!!! se la domanda è: " e si, allora è un pazzo che ha messo tutti quei soldi e mo non c'ha più niente chi glie l'ha fatto fare?" la risposta è si è un pazzo, non vedo altre risposte

da Aleks.

Caro Pincione, da quando sei entrato in questa partita ho manifestato molte perplessità sulla tua figura e soprattutto non mi sono per niente piaciute alcune cose del tuo modo di fare (è facilmente verificabile dai miei commenti degli scorsi mesi). Ma io ti auguro dal profondo del cuore di riuscire in quello che tu manifesti in questo lungo comunicato, e faccio il tifo per te. Vedrai che se farai le cose come si deve avrai tutta la tranquillità che giustamente reclami. Per risorgere, assieme, tutti. FORZA PESCARA! Sempre.

da carpe

- 27

da biancazzurro_

COMUNICATO STAMPA DEL PRESIDENTE New York, 30/05/2007. Io, Massimiliano Pincione, nella duplice veste di Presidente del Consiglio di Amministrazione della Pescara Calcio S.p.A. e di socio di maggioranza della Pescara 70 S.p.A. rendo noto: 1) Di aver corrisposto nella giornata di ieri 29 maggio 2007, a mezzo di bonifico bancario quanto di mia spettanza per il richiamo dei decimi inerente alla deliberata ricapitalizzazione della società controllante Pescara 70 S.p.A. 2) Che la società Pescara Calcio S.p.A. provvederà nell’immediato al pagamento delle mensilità arretrate degli stipendi. 3) Di non essere più disposto a tollerare strumentali critiche non sulla mia persona, ma sul futuro della Pescara Calcio da parte di chi, non avendo ancora adempiuto ai propri obblighi societari, in nome proprio o per conto altrui divulghi e diffonda notizie che hanno come unico risultato quello di recare danno e nocumento alla Pescara Calcio. Detta divulgazione contravviene inesorabilmente a precise statuizioni codicistiche che inibiscono, a chi gestisce la società, di diffondere dati riservati della società medesima. Ho dato mandato, pertanto, di perseguire chiunque abbia messo in atto, nel corso di questi quattro mesi, condotte pregiudizievoli nei confronti della Pescara Calcio S.p.A. Non sono più disposto ad accettare rilievi da parte di chi, in nome del presunto bene della Pescara Calcio S.p.A. o di contrasti sorti con la mia persona, ha avuto il coraggio di chiamarsi fuori dalla società riprendendosi per intero quanto versato, spese comprese. Sino ad oggi ho versato circa 1.900.000 di Euro solamente per poter arrivare dove sono e per poter iniziare a lavorare in società. Considero fuori luogo dunque rilievi mossi quotidianamente, e su più fronti, da chi non si assume responsabilità in prima persona come me che al contrario sto seguitando a fare. 4) Di voler evidenziare come non possa naturalmente essere precluso a nessuno di versare denari nella Pescara Calcio S.p.A. seguendo canali istituzionali e legali e come abbia più volte esortato coloro che si sono dichiarati disponibili a contribuire, a farlo senza indugio. Gradirei non sentire più parlare di rocamboleschi e scenografici salvataggi perché non c’è nulla da salvare. Bisogna solamente, a questo punto, effettuare il versamento IRPEF che ci compete per iscrivere la squadra al campionato. 5) Di voler inoltre far rilevare ai professionisti che quotidianamente pubblicano articoli e recensioni relativi alla attuale situazione societaria della Pescara 70 e della Pescara Calcio S.p.A., come ingeneri unicamente confusione e danno riportare “atecnicamente” e spesso in modo parziale e distorto, notizie riguardanti attività, bilanci, operazioni societarie, vieppiù sulla scorta di informazioni e fonti non adeguatamente verificate. Il sacrosanto diritto di cronaca non giustifica infatti tali comportamenti spregiudicati che espongono i giornalisti stessi a conseguenze legali. Ho letto di “perdite” confuse con “debiti”, di “consigli di amministrazione” confusi con “assemblee”, di “conferimenti” confusi con “finanziamenti” etc. Il diritto societario è materia complessa ed addentrarsi nei suoi meandri evidentemente non risulta comprensibile, utile e conveniente. 6) Di voler mettere dunque, un punto fermo su questa stanca e stucchevole diatriba che va oramai avanti da troppo tempo, ringraziando i collegi sindacali delle due società in parola della notevole pazienza dimostrata in considerazione dei frequenti ed inappropriati riferimenti di cui sono stati fatti oggetto. 7) Di voler ringraziare il dott. Alessandro Felizzi per l’alta dedizione, professionalità ed impegno con cui ha svolto il proprio incarico di amministratore unico della Pescara 70 S.p.A. 8) Di rassicurare infine tutti, soprattutto i tifosi, circa l’iscrizione della Pescara Calcio S.p.A. al prossimo campionato di serie C1. Chiedo solamente, come più e più volte espresso, di poter lavorare assieme a tutto il personale della società, con tranquillità e serenità. PESCARA CALCIO S.P.A. Il Presidente, Massimiliano

da diabolik

Pincione chiude a Di Giacomo E intanto il presidente del Pescara smentisce le voci circolate su un eventuale prossimo arrivo in Abruzzo del principe Khaled PESCARA - “No, il principe Khaled Alwaleed sabato non sarà a Pescara”. La notizia arriva direttamente dagli Stati Uniti, da dove il presidente Max Pincione avverte della bufala circolata a Pescara: “Ma chissà chi è che mette in giro queste voci”, ride di gusto il numero uno del sodalizio biancazzurro che nei giorni scorsi ha fatto circolare delle fotografie che lo ritraggono al fianco di Sua Altezza Reale o all’interno del suo magnifico aereoplano privato. “Foto che ho inviato a chi non credeva che conoscessi questa persona - ammette - perché non ho più voglia di passare per bugiardo”. Si tratta anche di una frecciatica ai soci dissidenti della Pescara 70? “Mi rivolgevo semplicemente a chi non mi ha creduto”. Lei, a questo punto, preferirebbe proseguire la sua avventura da solo oppure affiancato da qualche socio? “Meglio solo che male accompagnato”. E la compagnia di Di Giacomo come la considererebbe, positiva o negativa? “Secondo voi? - replica Pincione - Potrei mai considerare positiva la compagnia di una parsona che cerca di far credere all’opinione pubblica che sono un pazzo? Volete che vi dica quello che Di Giacomo vuole da me? Bene. Secondo lui io dovrei stare muto, cacciare i soldi e far gestire la società a lui. Ma io non sono nato ieri, e questo forse lui non lo ha capito ancora. Non credo, quindi, che la convivenza con lui sia possibile”.

da pescareseal100%

FRECHT REDAZIO' VI SO FATT FA LU SCUP E MI BANNET'.....

da diabolik

Canescio' lu ridicol a qua si tu...chiaro?1

da Canesciolto

Comunicato ridicolo, scritto da Naddeo! Pincione sta per andarsene da Pescara definitivamente eyed laugher laugher laugher laugher

da MILANO

Chiedo solamente, come più e più volte espresso, di poter lavorare assieme a tutto il personale della società, con tranquillità e serenità. questo mi preoccupa il personale della pescara calcio intende quello che in 4 anni è retrocesso 3 volte? pizzaonhead

da SOLO BIANCAZZURRO

Io sto con chi vuole il bene del Pescara e fa i fatti. Presidè...fino ad ora sei stato l'unico a mettere i soldi...speriamo bene

da SOLO BIANCAZZURRO

Io sto con chi vuole il bene del Pescara e fa i fatti. Presidè...fino ad ora sei stato l'unico a mettere i soldi...speriamo bene

da pescareseal100%

IN CHAT DUETTO TAVARNER - PINCIONE

da giovan

SEMPRE FORZA PESCARA E FORZA PINCIONE E hornyDI GIACOMO...

da max@max

donato nn riesco a entrare in chat. di ce ke sono gia presente. puoi controllare?

da delfino69

noi tifosi caro max pincione vogliamo solo chiarezza

da giovan

VAI PINCIONE SI LU MEIEEE laugher laugher laugher laugher laugher laugher laugher laugher

da OLIVIERI RAUS

Al contrario dei suoi capelli, il comunicato non fà una piega!! laugher laugher VENERDI' 1 GIUGNO ORE 10 TUTTI IN COMUNE A MANIFESTARE LE NS RAGIONI pss pss

da maxpe

grande max.....fatti rispetta da sti cafoni con 4 soldi

da semprepe

vai pinciò mitt a tace tutt sti guf