Disciplinare: tre punti di penalizzazione all'Arezzo

Non c'è stato scampo per l'Arezzo, per il quale il Procuratore Federale aveva chiesto condanne molto pesanti.

da Donato Giampietro
1.728

Non c'è stato scampo per l'Arezzo, per il quale il Procuratore Federale aveva chiesto condanne molto pesanti. Tutte le richieste di Stefano Palazzi sono state infatti accolte dalla Commissione Disciplinare presieduta da Ferdinando Fanfani, per cui il club amaranto è stato condannato ad una penalizzazione di 3 punti (da scontare nel campionato in corso) ed a 15mila euro di multa. Inibito il presidente Piero Mancini per un anno.
Ricordiamo che l'Arezzo aveva violato la clausola compromissoria, essendosi rivolto alla giustizia amministrativa per veder cancellati i 6 punti di penalizzazioni inflitti lo scorso anno e scontati nel campionato di B.

Commenti
12

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da biancazzurro_

been...speriamo che non se li vengono a riprendere a Pescara sti 3 punti...

da CurvaNord70

Brutto..bruttissimo segno. Chissà a noi quanti ce ne attoccano cry

da mariobiancazzurro

ARETINO CME IL CHIETINO...SFIGATO! laugher

da Mystic

In chat c'è 1sfigato frusrato coglione chietino... horny

da mimmo74

e mo che attocca a nu!!!!!!!!!!!!! ci mazzolano.....di brutto......

da brunonobili

dal tg3 Abruzzo: Vincenzo Marinelli conferma la sua disponibilità ad entrare nella Pescara Calcio

da pescarese1980

e a noi ci batostano allo perplex pizzaonhead

da gattabeninicamplone

Roma, 9 ottobre 2007 Il Procuratore Federale ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale: per violazione dell’art. 1, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva: • ROSSI DELIO, Tecnico tesserato della S.S. LAZIO S.p.A. per aver tentato, senza esito, di indurre nel corso di una conversazione telefonica il Presidente della S.S. LAZIO Sig. Claudio LOTITO, ad assumere iniziative nei confronti dei dirigenti della U.S. LECCE S.p.A. tese ad influenzare la prestazione tecnica della squadra in vista della partita del 30 aprile 2006 del Campionato LNP 2005-2006; per violazione dell’art. 2, comma 4, del Codice di Giustizia Sportiva vigente all’epoca dei fatti per responsabilità oggettiva: • S.S. LAZIO S.p.A.

da allegriok

e a nu ? lu pallottoliere?

da torellobrindisino

mi sa che ci sonano.... A NOI

da CurvaNord

SEMPRE PIU UGUALI AI CHIETINI !DOMENICA VENGONO??laugher laugher laugher laugher laugher

da elioelst

cartman