Il Presidente Soglia a Forzapescara.com:"Trasmettere valori positivi ai più giovani"

Il Presidente Soglia prova ad indicare la strada per provare ad uscire dal "fosso"...

da Donato Giampietro
1.936
Il Presidente Soglia a Forzapescara.com:"Trasmettere valori positivi ai più giovani", foto 1

Il Presidente Soglia prova ad indicare la strada per provare ad uscire dal "fosso":"In qualità di presidente di una squadra di calcio sono naturalmente molto amareggiato per i tragici fatti di ieri. Nel caso del ragazzo rimasto ucciso, però, sono convinto che il calcio c'entri davvero poco e trovo assolutamente deprecabile la guerriglia urbana scatenatasi in seguito a quell’evento. La soluzione? Perché ci sia un’inversione di tendenza credo che l’impegno di tutti debba essere nella direzione di trasmettere ai più giovani valori positivi come il rispetto per l’avversario, il fair play, la cultura della sconfitta. Non credo che il blocco dei campionati, così come il divieto per i tifosi di recarsi in trasferta siano provvedimenti utili a risolvere il problema, purtroppo. A mio avviso la soluzione sta nell’applicazione severa della pena, cosa che in Italia non sempre è garantita."

Commenti
86

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da prunecchilarosa

Grazie presidente, hai centrato perfettamente il problema. Si era capito gia' da subito, ma questi concetti espressi e l'equilibrio manifestato in ogni circostanza dimostarno che abbiamo trovato un grande presidente e una persona davvero seria. Coraggio e forza. Continua sulla tua strada Gerardo.

da kristian82

gerardo siamo fieri di averti trovato!gerardino trovato! laugher

da alex b

purtroppo l'Italia è il paese dell'indulto: anzichè costruire nuovi carceri, fanno uscire i delinquenti. poi se uno ruba o uccide, si fa qualche mese di carcere...qusto è un invito all'illegalità. bisogna, raddoppiare gli anni di carcere, ma soprattutto metterle in pratica le pene, senza sconti. se si facesse questo, anche il calcio ne trarrebbe vantaggio.

da biancazzurro_

grande presidente!!!!

da PescArA

Il presidente Soglia ha perfettamente ragione ed è l'unico secondo me che ha individuato a pieno il problema. Interrompere i campionati o vietare le trasferte sono solo ripieghi per far tacere momentaneamente l'opinione pubblica. Il problema sta a monte ed è li che si deve intervenire. Piu' cultura sportiva e meno gentaglia ladra ed infame come solo noi abbiamo conosciuto ultimamente che infonde valori di illegalità.

da bulldog

GRANDE SOGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
!!!!!

da folgore

Esonerato Giampaolo a Cagliari... e Domenica non ha giocato

da SAW

forze e non forse dell'ordine...

da SAW

Cari Ultras, ma se il problema è la presenza della polizia, perchè non dimostrate di poter assistere ad una partita calda senza bisogno di forze dell'ordine? Magari anche fianco a fianco... Secondo me il problema non è la presenza o meno di forse dell'ordine, perchè se vai in Curva Sud a Roma con la sciarpa della Juve ti ammazzano direttamente!

da lucape78

SOTTOSCRIVO IN PIENO LE PAROLE DEL NOSTRO PRESIDENTE...PURE LE VIRGOLE COME SI DICE!!!

da CurvaNord70

Presidente hai ragione ma quando una nazione è governata da gente condannata in via definitiva e nessuno fa nulla per cambiare le cose è difficile riprendersi. Il pesce marcio puzza sempre dalla testa e l'Italia in questo momento è un colera.

da LUCAPESCARESE

BRAVO PRESIDENTE!! SONO DELLA STESSA OPINIONE ( VEDI MIEI CONCETTI ESPRESSI IN POST PRECEDENTI) FORZA PESCARA

da parannaus

per favore. chi sostiene che gli ultras pagano sempre e oltre le loro colpe, pensino a quanti gesti configurabili come reati sono stati commessi negli anni e quanti sono passati impuniti. Risse, pestaggi, auto bruciate, sassaiole, atti vandalici, etc etc. Davvero gli ultras sono vittime discriminate? a me sembra il contrario. Ieri ho visto un ragazzo ucciso che con gli ultras non c'entrava, così come ho visto tanti padri e nonni (!) di famiglia prenderci le pretate in testa per mano degli ultras. In questi momenti un esame di coscienza DI TUTTI aiuterebbe più di mille sentenze

da TATANKA

il nulla e la pochezza sia con te _TRITATO_

da piero torino

Mi riferivo a Tritato.....

da piero torino

Cavolo che tempismo...neanche fossi preveggente!!! pizzaonhead

da Andreuzza

pierotorino forse mi sono espresso male....la penso esattamente come te....basta pensare a ieri...a come siano state manipolate e insabbiate le informazioni sull'accaduto.....sicuramente le notizie falsificate dai media sono state dirette dall'alto...per poi passare alle forze dell'ordine ed infine i media. Per anziani...intendevo la discussione avuta con i miei genitori(over 70) che stanno sempre attaccati alla TV.

da piero torino

Questo è uno stato che ci sta abituando all'indignazione. Tra poco tempo qualsiasi atto "incivile" estremo, ci parrà pormale. E qualcuno comunque verrà a dirti: ma cosa c'è da scandalizzarsi? sei antico...noi giovani......Stesse discussioni da sempre...mio padre con suo padre, io col mio....mia figlia con me.....Davvero non si impara nulla da questo?

da _TRITATO_

esprimo come sempre il dissenso e lo schifo delle forze dell'ordine,alle prese dipotere,abuso di potere,alla politica di merda,sinistra,destra tutti. Fate schifo voi e i vostri decreti del cavolo.Non servono decreti,leggi anti stadio x farmarci.."NON CI AVRETE MAI COME VOLETE VOI"..dice tutto..noi amiamo la nostra squadra,abbiamo la nostra fede,non ce la toglierete mai,leggi e contro leggi non fermerà la nostra fede ke va ben oltre un legge del cazzo. NON basterà non farci andare allo stadio,NON basterà chiudere le curve,NON basterà non farci più andare alla trasferte..noi la nostra squadra l'amiamo e non ce la toglierete mai. NOI non siamo assassini come quel bastardo di Catania, non uccidiamo noi, come del resto la maggior parte degli ultras, oltre la scazzottata,qualche auto incendiata, ma mai ad arrivare ad uccidere….solo qualche demente come quello di Catania…ma quelli li sappiamo sono infami…con quasto non voglio dire ke amo la celera, anzi, voglio esprimere con tutto il mio disprezzo le forze dell’ordine (di quale ordine?), fate schifo. RICORDATE a pescara - fiorentina??quel ragazzo ke perse l’occhio x un bastardo???non basteranno leggi e contro leggi a fermarci..non siamo santi ma neanche assassini.prima di noi dovete voi darvi una calmata..voi in primis..manganellate senza motivi,diffide x niente..non abbiamo più la libertà di parola,ogni volta ke vado in curva devo aprime il mio stenderdo..ma che cazzo ve frega??io penso e dico quello ke voglio..questo è il mondo ultras….il botta e risposta con l’altra curva,lo striscione più bello,più significativo…la curva piene di bandiere..fumogeni a non finire…scontri con gli avversari…non potete togliere una vita solo xkè è un ultras..INNOCENTI DIFFIDATI….CELERINI SCAGIONATI…VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA.. FORZA IL PESCARA,LA CURVA NORD TI AMA, TUTTA LA SETTIMANA IO PENSO SOLO A TEEE…FORZA IL PESCARA, UNICO GRANDE AMORE, UNA GRANDE PASSIONE KE STA DENTRO DI MEEEE!!!RIAPRITE GLI STADI

da TATANKA

che il nulla sia con voi...vado a vedere rocchi..ciao

da carpe

io andrò lo stesso a sorrento nonostente ci sia il divieto di andare in trasferta.

da piero torino

Bravo Gatta...è questa la strada

da TATANKA

e poi cmq la morte del ragazzo non c'entrava nulla con il mondo ultras...formato da bravi ragazzi, liberi, con mentalità ed onore che hanno deciso inteliggentemente di prendere come pretesto un fatto di cronaco per attaccare una città ed uno stato.....per cosa?? PER IL NULLA!! io mi vergognerei ad appartenere a questo mondo

da PESCARESE83

E nn ricacciamo la storia del G8.Xke lì 1 IMBECILLE(e mi dispiace dirlo)insieme ad altre centinaia di imbecilli x dire che era CONTRO la globalizzazione NN ha trovato niente di meglio ke caricare la polizia pizzaonheadE gli abbiamo pure dedicato vie,piazze..MA QUI SIAMO IN ITALIA PURTROPPO!Se invece avesse fatto la sua tranquilla protesta(cm hanno fatto molti altri no global)a qst ora sarebbe ancora VIVO!Che poi anke al G8 la polizia ha avuto le sue colpe qst è 1 altra storia...

da TATANKA

andreuzza non sai manco che vuol dire ipocrita!! purtroppo i vostri genitori non vi hanno educato bene...non avete la distinzione tra bene e male

da gattabeninicamplone

piero torino quello che dici è condivisibile. Ma secondo me l'ipocrisia di molti (non tua) sta nel pretendere di limitare il discorso al mondo del calcio, come se al di fuori, in ogni altro ambito della società e soprttutto ai vertici, non fosse la stessa cosa! Purtroppo io sono straconvinto che il calcio sia solo uno specchio fedele della nostra società, dove tutto risulta amplificato da una grossa risonanza mediatica! Con la differenza che per il calcio ci indignamo una volta a settimana, per il resto l'incazzatura e lo sdegno sono quotidiani!

da piero torino

...matura col tempo, le esperienze...e credimi io snell'ambito delle mie esperienze professionali e non, ho messo il naso anche in ambiti contrapposti, e le verità oohp cambiano come d'incanto.

da piero torino

Andreuzza...non so cosa intendi per anziani.....io ho una certa età e posso dirti che le notizie le ho sempre valutate prese con le "molle".però questo non basta ad evitare condizionamenti.Chi gestisce l'informazione sa benissimo come buggerarti se vuole.Finchè l'informazione sarà in mano alla politica,le reti televisive saranno amministrate dai partiti, così il calcio...e così via, pretendi di avere la notizia esatta?e così essere l'unico portatore sano della verità?....mi dispiace, ma non funziona così.Esiste una cosa che molti non hanno ...ed è il buonsenso,che forse matura col tempo, con l.

da acprincipe

DERIVE DELLO SPORT = LA VIOLENZA LA VIOLENZA lungo l’arco della storia ha gravato e continua a gravare sull’uomo e su i suoi comportamenti. Già nel 495 a.c. Empedocle descrisse il mondo come un’arena in cui entravano in conflitto due forze primordiali: la FILIA E IL NEICOS. “FILIA” = di natura SIM-BOLICA, azione di una forza che unisce. “NEICOS” =di natura DIA-BOLICA, azione di una forza che divide dagli effetti distruttivi Nella moderna psicoanalisi prendono il nome EROS e THANATOS; oggi anche l’uomo presenta due poli opposti uno dove si ama e si crea, l’altro dove si odia e si rovina. Il NEICOS potrebbe prendere oggi il termine di VIOLENZA. La “GUERRA” da sempre tiene in tensione l’esistenza umana, viene perfino inserita nel quadro religioso prendendo il nome di “GUERRA SANTA”; essa si divide in 2 tipi di guerra Santa: - ”LA PICCOLA GUERRA SANTA”= si combatte all’esterno contro un popolo nemico - “LA GRANDE GUERRA SANTA”= di ordine interno e spirituale, è la lotta dell’uomo contro nemici che portano con sé, dentro sé. Quindi la vera guerra da combattere quotidianamente è la “GRANDE GUERRA” perché si può davvero essere liberi solo dopo che è stato vinto il nemico che è in noi. È possibile resistere alla violenza eliminando ogni possibile giustificazione e per questo viene affidato alle istituzioni naturali e sociali, come la famiglia, la scuola, la parrocchia, il partito… Anche lo sport in passato è riuscito in questo, ma oggi? 1) VIOLENZA PER CORRUZIONE, in cui è imputata la società 2) VIOLENZA LIBERATRICE, in opposizione alla violenza oggettiva delle costituzioni. 3) VIOLENZA PER IGNORANZA, fonte di false credenze 4) VIOLENZA DIALETTICA, per la libertà dei popoli L’individuo quindi non è mai responsabile e questo si chiama “GIUSTIFICAZIONE DEL CRIMINE” cioè: 1) LEGITTIMAZIONE dell’atto continuo, o da compiere tramite il richiamo di valori 2) DE-UMANIZZAZIONE 3) DE-RESPONSABILIZZAZIONE verso le norme del diritto positivo violate 4) DE-COLPEVOLIZZAZIONE dei reati. Lo SPORT può essere considerato il modo moderno di concepire l’AZIONE come via per realizzare se stessi. La GARA infatti può essere paragonata in maniera più morbida allo spirito guerriero, lo SCONTRO AGONALE può essere visto come l’inizio di una “grande guerra”, che una volta vinta libera l’atleta e l’uomo che è in esso. Lo SPORT, quindi potrebbe essere considerato uno STILE di vita in cui la “lotta” e la “vittoria” e quando l’atleta raggiunge una coscienza interiore da fargli superare gli interessi personali si aprirebbe la via dell’Azione realizzatrice pieno di stile, armonia, immediatezza…

da acprincipe

VITTORIA e SCONFITTA L’essere “PRIMI” è oggi una vera ossessione, la sconfitta viene fatta pesare come una condanna, si è quindi obbligati a vincere sempre Ma quando si scende in capo il NEMICO da battere è quello “fuori di noi” o non piuttosto quello che “è dentro di noi”? La vera “guerra è di ordine interno e spirituale, è la lotta dell’uomo contro i nemici che porta dentro di sé, con sé, il vincere riguarda soprattutto noi stessi, è la VITTORIA su noi stessi; anche se veniamo tentati a barare alla fine siamo perdenti dentro di noi.

da acprincipe

Perché UNA CULTURA DELLA SCONFITTA? (SAPER PERDERE E SAPER VINCERE) Oggi purtroppo la sconfitta non viene più accettata, quasi come se si volesse eliminarla scavalcata con la truffa e con il doping; ma sarebbe troppo ridurre questo alla rassegnazione dignitosa di fronte ad un risultato negativo, si potrebbe quindi rivoluzionare una cultura della sconfitta, saper parlare per saper vincere, bisognerebbe esaltare il valore dell’avversario, riconoscendone qualità e meriti ed è questo il 1° itinerario difficile da percorrere. Anche Beppe Bergomi disse che ne calcio vi sono tanti nemici, ed il male peggiore è proprio la mancanza della cultura della sconfitta. Tutto questo ha ridotto anche la cura dei vivai preferendo l’acquisizione di giovani atleti all’estero, bisognerebbe concedere ai nostri giovani il 2DIRITTO DI SBAGLIARE”. Anche il “PASSARE” la palla può essere un percorso positivo, in quando il singolo non è mortificato, ma viene isolato dalla fiducia dei compagni. Sarebbe anche meglio una buona dieta sportiva televisiva del pubblico, togliendo qualcosa al calcio per dare più spazio ad altri sport. L’impatto con il limite fisico è molto forte, oggi lo sport si impone come cultura e civiltà del fisico che non ha limiti, in cui il NO-LIMITS è così diffuso da sottomettere il corpo a qualsiasi stress, con l’unico obiettivo: VINCERE, molto spesso trasferito nella realtà quotidiana in cui si ha l’illusione di poter vincere alla morte.

da acprincipe

Paolo Crepaz: PER UNA NUOVA CULTURA DELLA VITTORIA: Lo SPORT, nel nostro tempo non rappresenta più solo un gioco, diversamente dall’antichità, oggi, non solo per gli interessi che vi girano intorno. Smuove grandi passioni, quindi patire e soffrire per un obiettivo, ma anche prendere parte a qualcosa, dare sapore alla propria vita, conoscendo e sfidando se stessi e gli altri. SCONFITTA E VITTORIA sono le 2 estreme espressioni della competizione, che non fanno solo parte delle discipline sportive agonistiche, ma di qualunque capacità fisiche e mentali messi alla prova. Purtroppo però il grande nemico dello SPORT oggi è l’esasperazione di questa dimensione competitiva: VITTORIA E SCONFITTA sono troppo legati a immagine e denaro portando pian piano a snaturare la bellezza dello sport e della sua fisionomia. Bisognerebbe quindi invocare una CULTURA DELLA SCONFITTA SPORT: LE RAGIONI DEL SUO SUCCESSO (SPORT LAVORO E DIVERTIMENTO) Tutto è legato al fatto che lo SPORT è l’espressione sociale più eclatante della dimensione competitiva. Anche lo SPORT MODERNO si è RAZIONALIZZATO come la società contemporanea: - la sistematicità dell’addestramento, la ricerca dell’ottimizzazione del risultato, il principio di prestazione e la sua misurazione, l’auto disciplina. A questa rigidità esiste l’opposto: - L’invenzione, la soggettivizzazione del comportamento. Gli atleti non si allenano o gareggiano solo per denaro, ma perché si è preso il compiacimento del prodotto del lavoro diverso solo in mezzo per migliorare la qualità di vita, è proprio con le attività ludiche e con l’esibizione che l’uomo di oggi si esprime, con lo spettacolo. La MERITOCRAZIA si accosta alla DEMOCRAZIA, che si afferma nello sport lo fa perché ha delle doti, non vi sono truffe con il cronometro, questo rende l’attività sportiva individualistica in cui lo STADIO rende lo spettacolo espressione della massa (SINERGIA CAMPIONE /PUBBLICO) Lo SPORT è il luogo in cui si riaccende il senso della vita, perché da la possibilità di dimostrare la propria destrezza e bravura fisica. Il gusto di non sapere chi vincerà è una modalità di controllo della NON-SICUREZZA QUOTIDIANA, lo SPORTIVO quindi impara a convivere con l’insicurezza ed esorcizza la paura. La sconfitta aiuta a resistere alla realtà avversa, impedendone la fuga, meglio l’incertezza alla rassegnazione.

da PESCARESE83

Nn vorrei ke qui si confondano 2 cose:l'uccisione del ragazzo NN HA NULLA A CHE VEDERE CON IL BORDELLO CREATO IERI SERA!Il povero tifoso è stato ammazzzato x mano di 1 poliziotto ke ora dovrà pagare le sue colpe!Ma qst nn giustifica quello ke hanno combinato ieri gli ultras!A Bergamo volevano protestare x il nn rinvio della partita?E XKE GLI ULTRAS NN SN USCITI DALLO STADIO E PROTESTAVANO CIVILMENTE?Tutte le tifoserie nn potevano fare cortei di protesta CIVILE x le strade invece di mettere a ferro e fuoco le citta'?purtroppo certa gente nn sa cosa significhi la parola CIVILTA'! pizzaonhead

da piero torino

Gatta...sai quante volte ci siamo indignati e quante ci indigneremo ancora?..Non siamo più padroni (se mai lo siamo stati) delle nostre azioni.Una volta esisteva una sorta di reciproco rispetto,e lo sfottò era visto come una specie di espressione artistica,goliardica.Ora esiste solo più l'insulto, la prevaricazione.Si giustifica l'atto violento come atto di difesa (quando è solo aggressivo).Qualcuno parla di anziani/giovani...mentalità senza sapere di cosa parla.

da GUBBIO73

SE UNO E' INTELLIGENTE VIENE CAPITO DAI SUOI SIMILI....CHI DICE SOLO COGLIONATE VA LASCIATO NEL SUO BRODO...... hiss

da Andreuzza

tatanka falla finita con sti commenti ipocriti che hai stufato!!!!

da Andreuzza

sicuramente no pierotorino......ma gli anziani credono alla tv come al vangelo!!! poi che ci siano tanti giovani che la pensano uguale non è un segreto!!!!!purtroppo i media hanno la forza di manipolare il pensiero di migliaia di persone.....pero' sono sicuro che piu' si andrà avanti e più le persone prenderanno consapevolezza di questa trappola!!!!!!!!!

da TATANKA

una volta si combatteva in piazza per avere un mondo migliore, più diritti, per cambiare lo stato delle cose ed in fin dei conti ci sono riusciti, almeno in parte, adesso si combatte una guerra che non ha motivo di eistere, per falsi ideali ed una violenza senza uno scopo finale..voi lottare per il nulla, solo per scaricare le vostre repressioni, la vostra scarna e insignificante vita..io fossi in voi iniziarei a pensare quanto fossi imbecille e iniziarei a preoccuparmi.la violenza in strada per la libertà nella curve, ma pensate alle cose serie

da SoLoPescara1936

.....PESCARA CALCIO 1936.....

da piero torino

Andreuzza, solo i giovani non sono influenzabili?...questo è il teorema?

da gattabeninicamplone

piero torino sono parzialmente d'accordo con te perchè non mi piace quello che è successo ieri sera a Roma e credo che reazioni come quelle facciano solo il gioco del palazzo!!! Però, con tutto il rispetto, non riesco ad accettare quello che sta accadendo! LA TRAGEDIA c'è stata all'Autogrill, non a Roma nè a Bergamo! Ci meravigliamo e ci indignamo perchè non si può morire per una partita i calcio! GIUSTO! Ma Gabriele non è morto per una partita di calcio! C'è stato qualcosa di PEGGIORE che mi indigna e mi fa incazzare ancor di più!!! p.s. grazie Harken!

da SoLoPescara1936

...SOLIDARIETA' AI POVERI GENITORI DI HINCHA...IL LORO BIMBO RAGIONA COM NU CRETIN...

da hincha

solidarietà ai tuoi genitori che tenn nu fije che sta giorno e notte davanti al pc...sagnò

da SoLoPescara1936

...GABRIELE VIVE!!!...

da SoLoPescara1936

...SOLIDARIETA' AI POVERI GENITORI DI HINCHA...TENN NU FIJE COMPLETAMENTE CRETIN...

da Andreuzza

gattabeninicamp...ho appena finito di litigare con i miei per questo motivo......sono anziani e si fanno convincere dai media......purtroppo quello che dici te è la verità!!!!!

da SoLoPescara1936

...GATTA BENINI CAMPLONE...HANNO PRESO LA PALLA AL BALZO PER SPOSTARE L'ATTENZIONE SULL'ORDINE PUBBLICO E SUGLI ULTRAS DIMENTICANDO QUASI QUELLO CHE E' SUCCESSO A GABRIELE PERCHE' POI CI SONO STATI A BG, AMILANO ,A ROMA E IN ALTRE PARTI D'ITALIA QUEI CASINI...I CASINI CHE CI SONO STATI GIUSTI O SBAGLIATI CHE SIANO STATI SONO STATI IL PRETESTO PER FARE QUESTO...AVREI VOLUTO VEDERE SE NON FOSSE SUCCESSO NULLA...

da hincha

mi unisco al messaggio di solidarietà di 11:SOLIDARIETA' AI GENITORI DI SOLOPE36

da gattabeninicamplone

STANNO AMMAZZANDO GABRIELE UN'ALTRA VOLTA! STANNO INCONSCIAMENTE E SUBDOLAMENTE CONVINCENDO I BEN PENSANTI CHE GABIELE SE LA SIA ANDATA A CERCARE!!!

da hincha

è morto un ragazzo che seguiva la propria squadra in trasferta come abbiamo noi ieri e la gente si preoccupa di 100mila euro di danni al coni...che zizzità

da piero torino

Gatta, se posso risponderti....Chi ha detto che non c'è indignazione per la morte del povero Gabriele?....E' anche grazie alle mirabili imprese di quei deficienti squadristi che l'ignobile atto compiuto nei confronti del povero ragazzo,è stato "parzialmente offuscato" (passami il termine). Perchè si potrebbero collegare a questo una serie interminabile di ingiustizie.Ma le VOLPI STRUMENTALIZZATE, NON VOGLIONO che si parli dei reali problemi di questo povero paese in evidente declino

da SoLoPescara1936

...HINCHA...ZITT...

da Harken

Gatta ti stimo....6 1 grande

da gattabeninicamplone

Credo che anche stavolta le merde ce l'abbiano fatta! Ancora una volta la società civile è stata raggirata! Ma forse è proprio quello il problema: è la società civile che è rincoglionita! D'altronde non si spiegherebbe altrimenti il perchè continuino a regalare il potere alla stessa schifosa classe politica che da decenni sta stuprando tutte le nostre risorsse!

da delpescara

ESISTE SOLO LA SCOZIA....ITALIA FUORI DALL'EUROPEO!

da hincha

VERGOGNA!!!

da A-LESSANDRO

SOTTOSCRIVO GATTABENINICAMPLONE

da gattabeninicamplone

Provate a parlare con i vostri genitori o comunque con gente di una certa età, tutti ben pensanti: perchè non c'è indignazione per quello che è accaduto a Gabriele quanto per gli scontri di Roma????

da Mystic

Vorrei dire a quelle persone che hanno deciso di negare a me e a tante altre persone il sacorsanto diritto di seguire la propria squadra del cuore in trasferta.....VERGOGNA.......n
on si risolvono i problemi di sicurezza negando nell ambito di 1REPUBBLICA DEMOCRATICA dei diritti costituzionalmente garantiti (art. 16 e 21.....)la repressione come ha già detto qualcuno genera solo rabbia e violenza.....inoltre è la maniera + comoda x evitare di risolvere il problema....

da gattabeninicamplone

Il fatto più grave della giornata di ieri doveva essere che uno "sceriffo" si è messo a sparare in Autostrada ammazzando un ragazzo al posto del quale poteva esserci chiunque! Invece stanno facendo passare tutto come una tragica fatalità! Ma quale cazzo di fatalità? Sembra quasi che sparare ad una macchina in auostrada da una carreggiata all'altra sia la cosa più normale di questo mondo! MA CAZZO, quello era lì per garantire la nostra sicurezza ed ha ucciso un ragazzo per nulla!

da Andreuzza

se c'e' qualche pescarese a roma....vi prego depositate una sciarpa con i colori biancazzurri sul suo negozio.............grazie

da Andreuzza

tanto domenica la serie A non gioca....ecco perche sti bastardi sospendono!!!!!!!!!!!!!!!!

da Canesciolto

BASTA ABUSI DI POTERE E INFAMATE SUI GIORNALI... O SARANNO CAZZI AMARI!! POLITICI VERGOGNATEVI, CENTRO-DESTRA E CENTRO-SINISTRA, POSSIATE MORIRE SOFFRENDO!!

da gattabeninicamplone

E' vergognoso: STANNO UCCIDENDO GABRIELE per la SECONDA VOLTA!!! Stanno subdolamente facendo passare il messaggio che Gabriele sia morto perchè andava in trasferta!!!

da gattabeninicamplone

CHE IPOCRISIA DEL CAZZO! Ieri hanno giocato ed ora sospendono il campionato, per un turno! RIDICOLI!!! SOSPENDETELO A TEMPO INDETERMINATO SE AVETE LE PALLE!!!

da A-LESSANDRO

IL BELLO E' CHE LA MELANDRI HA PARLATO DI PROVVEDIMENTO ESEMPLARE,FREGHETE SE SOSPENDERE IL CAMPIONATO E' UN PROVVEDIMENTO ESEMPLARE ADESSO CAPISCO PERCHE CI RITROVIAMO IN QUESTE CONDIZIONI

da A-LESSANDRO

E' TROPPO FACILE VIETARE LE TRASFERTE O BLOCCARE I CAMPIONATI QUANDO NELLA ZUCCA VUOTA NON SI HANNO IDEE PER RISOLVERE I PROBLEMI!

da king

AREZZO - Per ora è solo "colposo" ma il questore di Arezzo Vincenzo Giacobbe non ha escluso che l'imputazione contro Luigi Spaccarotella, l'agente che ha ucciso Gabriele Sandri sparando sull'A1, possa trasformarsi in qualcosa di peggio: omicidio preterintenzionale o volontario. Infatti un testimone sostiene di aver visto l'agente impugnare la Beretta 92S di ordinanza a due mani e fare fuoco "con le braccia tese". L'agente con la sua deposizione cerca di attenuare la propria posizione. "Non ho mirato a nessuno - spiega il poliziotto - ho sparato un colpo in aria e poi mi è partito un secondo colpo mentre correvo". Il questore difende il suo uomo e scarta l'ipotesi della volontarietà: ''Escludo l'idea che un poliziotto normalmente idoneo al servizio e all'uso delle armi spari volontariamente per ammazzare uno''. Quanto alla possibilità che l'agente abbia creato un danno più grande di quanto volesse il capo della polizia areatina prova a spiegare: "Ammesso che non avesse voluto sparare in aria e sia scivolato o chissà che cosa, nel caso in cui avesse voluto sparare alle gomme o al motore...''. E dopo la strana ricostruzione per cui due colpi sparati in aria uccidevano un giovane uomo dentro un'auto Giacobbe finalmente ammette: "Almeno uno dei due colpi è stato sparato ad altezza d'uomo". Sembra dunque uscire di scena la versione dei colpi sparati in aria accreditata per diverse ore, anche perché nelle ultime ore è spuntato fuori un testimone. Un agente di commercio che si trovava all'area di servizio da cui l'agente della Polstrada ha fatto fuoco e che, una volta giunto a Roma, ha verbalizzato parole chiare: "Ho visto il poliziotto sparare con l'arma impugnata a due mani e braccia tese". Da domani le cose dovrebbero essere un po' più chiare: ancora ventiquattro ore e sul tavolo del magistrato "arriveranno i primi risultati delle analisi scientifiche". Un'ogiva, quella che il medico legale ha trovato nel collo del tifoso, è stata recuperata. Manca ancora il secondo proiettile sparato, ma la scientifica lo cerca e non è escluso che presto lo troverà. Ciò che è importante resta l'analisi sul proiettile che ha ucciso il tifoso laziale. Per ora non è neppure certo se la rissa che ha giustificato l'intervento del poliziotto fosse scoppiata per motivi legati al calcio. Il questore ha fatto un appello per rintracciare chi era a bordo dell'auto dei rivali di Gabriele: "Chi sedeva sulla Mercedes classe A scura si faccia avanti. E' importante". (12 novembre 2007)

da A-LESSANDRO

SOLO IN ITALIA SI FERMANO I CAMPIONATI,SENZA POI OTTENERE NESSUN RISULTATO CONCRETO PERCHE CHI DEVE DECIDERE NON E' IN GRADO DI DECIDERE!

da piero torino

Buonasera ragazzi,per alcuni che scrivono qui sopra (forse molto più che alcuni) il problema della violenza negli stadi è dovuta alle forze dell'ordine.Benissimo allora il problema è di facile soluzione.Ritiriamo le forze dell'ordine,così vedremo come funzionerà il PIANO ANTIVIOLENZA AUTOGESTITO dagli ultras..Il problema è politico?,abbiamo scoperto l'acqua calda.Altro punto tra i mille mali icurdel calcio.Ci sono società di calcio che pagano sino a 17.000€ al giorno un individuo capriccioso per dare due calci a un pallone.Neanche una lira di queste può essere dirottata per la sicurezza stadi?

da 80

Inoltre saranno inasprite le regole per l'acquisto dei biglietti: se fino a ieri si potevano aquistare fino a quattro biglietti (uno per sé e tre per amici), d'ora in poi nessuno potrà comprare più di un tagliando. Inoltre questi saranno disponibili solo nelle rivendite della provincia della squadra di casa...SEMPRE PIU' SKY...MELANDRI VAI A LAVARE I PIATTI!!!

da 80

X 11 gladiatori....tra parentesi 3 big match della serie B non si sarebbero cmq giocati per gli impegni dei propri nazionali...SEMPRE PIU' RIDICOLI..... pizzaonhead

da 80

piccola nota a pie' di pagina...PER IL PESCARA CAMPIONATO FALSATO

da 11gladiatori

La B e la C non ci sono problemi nel fermarli non ci sono introiti, volevo vedere se giocava la serie A! I nostri politici sono ridicoli abbiamo un presidente come Matarrese un altro come Abete che cosa ci vogliamo aspettare?Il calcio è cambiato? E danno la colpa agli ultras...e pare pure che ci stanno riuscendo a far ricadere la colpa di questo calcio malato sui tifosi.. laugherè incredibile come la gente sia ignorante!

da 80

MELANDRI DIMETTITI!

da 80

Su input del ministro dello Sport Giovanna Melandri, che aveva chiesto al mondo del calcio "un gesto significativo", i campionati di serie B e C domenica si fermeranno. Il provvedimento, deciso dalla riunione della Federcalcio conclusasi in serata, non riguarda invece la A, che non avrebbe comunque giocato per la concomitanza della trasferta della Nazionale in Scozia. Al gesto deciso dalla Figc si aggiungono i provvedimenti presi oggi dall'Osservatorio del ministero dell'Interno sulle manifestazioni sportive. Fino alla fine del campionato, ha stabilito la riunione di oggi al Viminale, saranno vietate di fatto tutte le trasferte e saranno chiuse al pubblico le curve dell'Atalanta e del Taranto, gli stadi all'interno dei quali ieri sono avvenuti gli incidenti più gravi (a Roma le violenze sono accadute fuori dall'Olimpico e nella zona circostante mentre a Milano ci sono stati disordini in varie aree). Per rendere efficaci queste disposizioni non sarà varato un nuovo decreto, ma verranno aumentati i poteri decisionali dei prefetti, autorizzandoli a rinviare o sospendere le gare con maggiore facilità. Inoltre saranno inasprite le regole per l'acquisto dei biglietti: se fino a ieri si potevano aquistare fino a quattro biglietti (uno per sé e tre per amici), d'ora in poi nessuno potrà comprare più di un tagliando. Inoltre questi saranno disponibili solo nelle rivendite della provincia della squadra di casa. cartman

da vincenzopalumbo

cmq grande lavoro donà oggi eyed

da delpescara

Vai presidè!

da 80

Tifoso ucciso: stop a serie B e C Figc decide lo stop dei campionati per domenica prossima (ANSA) - ROMA, 12 NOV - Stop ai campionati professionistici di serie B e C di domenica prossima. Questa la decisione presa dalla Federcalcio. La serie A osserva gia' un turno di riposo per gli impegni della Nazionale. La decisione di fermare il calcio e' emersa dopo l'incontro con i presidenti delle componenti del mondo del pallone, in risposta alle violenze di ieri dopo l'uccisione del tifoso Gabriele Sandri.

da 80

Tifoso ucciso: stop a serie B e C Figc decide lo stop dei campionati per domenica prossima (ANSA) - ROMA, 12 NOV - Stop ai campionati professionistici di serie B e C di domenica prossima. Questa la decisione presa dalla Federcalcio. La serie A osserva gia' un turno di riposo per gli impegni della Nazionale. La decisione di fermare il calcio e' emersa dopo l'incontro con i presidenti delle componenti del mondo del pallone, in risposta alle violenze di ieri dopo l'uccisione del tifoso Gabriele Sandri.

da A-LESSANDRO

CONCORDO CON GERARDO SOGLIA FINALMENTE UN PRESIDENTE COL SALE IN ZUCCA

da femy*

E' nato a Varese nel 1976 Luigi Spaccarotella (e non Spaccatorella come si era appreso in un primo tempo), l'agente della polizia stradale che ha sparato due colpi di pistola uccidendo Gabriele Sandri

da SoLoPescara1936

...SOLIDARIETA' AI POVERI GENITORI DI 11(RECCHIE PENDENTI)...IL LORO BIMBETTO MI PENSA 24 ORE AL GIORNO...

da 11

solidarietà ai genitori del 50enne SoloPescara1936 che da circa 4 ore è sul forum. Unica soluzione spegnere le televisione e non comprare i giornali.

da femy*

Domenica prossima si fermano serie b e C, azzurri col lutto

da SoLoPescara1936

...PESCARESI...