Augusta-Ponzio pe 3-1

Augusta-Pescara: la porta è stregata, stop alla striscia positiva per i pescaresi.

da Redazione
784

1° TEMPO
1’ Ripartenza Pescara: G. Ayala scarica per Rosinha, l’appoggio per Manzali sinistro alto.
2’ Cavinato ha la palla del vantaggio, il suo destro è impreciso.
3’ Tosta supera Rosinha, Redivo in uscita, pallonetto fuori.
6’ Ripartenza Augusta, Merlim affonda, salta Rosinha e di sinistro batte Redivo (1-0).
7’ G. Ayala infortunio al ginocchio.
8’ Muoio recupera palla e scaglia dai 10 metri, bomba sotto l’incrocio (1-1).
10’ Contropiede Augusta, Cavinato da posizione defilata batte Redivo sul palo lungo (2-1).
10’ E.Ayala ha subito la palla del pareggio: da due passi manda a lato.
12’ Gusso pesca Manzali, Santana si esalta e devia in angolo.
17’ Palla persa in attacco del Pescara, Fortino di sinistro timbra il palo a Redivo battuto.
2° TEMPO
2’ Manzali in slalom, assist per Rosinha, tiro debole da posizione favorevole.
10 Manzali in assolo supera Santana con un pallonetto, Bernardes salva miracolosamente sulla linea di porta.
11’ Doppio Redivo su Cavinato e Kaka.
13’ Ancora Redivo, parata a terra, protagonista su Kaka.
15’ Schema su punizione, Puzzi interno sinistro centra la traversa.
15’ E. Ayala solo davanti a Santana, si fa ipnotizzare.
16’ Redivo vola sulla conclusione di Cavinato.
17’ Incredibile Santana su staffilata da metà campo di Redivo e sul successivo tap-in a botta sicura di Manzali.
17’ Rosinha si invola in contropiede doppio intervento falloso ai suoi danni, sarebbe stato il 6° fallo e il conseguente tiro libero, gli arbitri tra l’incredulità generale lasciano proseguire.
18’ Merlim vince un rimpallo e batte Redivo fuori dai pali (3-1)
19’ Manzali manda a lato solo davanti a Santana



Era giusto partire con la cronaca del match per raccontare questo Augusta-Pescara, partita intensa, spettacolare, che ha visto interrompere per il Pescara la striscia di risultati positivi. Appunto la cronaca, basta un’occhiata, per capire quante recriminazioni ci sono in casa pescarese. L’infortunio nei primi minuti di G.Ayala, l’equilibrio della prima frazione, la forte accelerazione del Pescara nella ripresa, la palla non vuole entrare, legni, salvataggio sulla linea, il 6° fallo che arriva…anzi no…. Alla fine esulta l’Augusta, squadra giovane e tenace con Tosta e Merlim sugli scudi. La Ponzio esce sconfitta si, ma con la consapevolezza che la strada è quella giusta.

Commenti
4

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da Vik^

Grazie al cazzo...quel coticone del presidente l'ha mandati in sicilia con il pulman...ci mancava solo che ce li mandava con la bicicletta i ragazzi in sicilia...dopom un viaggio di 18 ore come cazzo si fa a giocare il giorno dopo....sto deficiente.

da TATANKA

guido dangelantonio rimettiti la parrucca!!

da cimist

secondo

da Loris

primo