“PONZIO PESCARA: SFATATO IL TABU’ LAZIO, PUBBLICO STRAORDINARIO”

La “bombonera “ del PalaRigopiano, all’interno un concentrato di agonismo, intensità, spettacolo, pathos.

da Redazione
1.126

La “bombonera “ del PalaRigopiano, all’interno un concentrato di agonismo, intensità, spettacolo, pathos. Questa è stata, è, e sarà, Pescara-Lazio, una sfida mai scontata, mai anonima. Al 40’, le maglie biancazzurre griffate Ponzio con le braccia al cielo, sfatando una tradizione che aveva lasciato le briciole e tante recriminazioni nei 5 precedenti match alla squadra del presidente Guido D’Angelantonio. Milleduecento, millecinquecento, chissà, sicuramente tanti, tantissimi gli appassionati accorsi al palazzetto per sostenere una squadra che è ormai in pianta stabile nell’immaginario collettivo dei pescaresi. E la vittoria contro la Lazio, potrà rivelarsi uno spot decisivo per la definitiva consacrazione di questa squadra che rappresenta la massima espressione sportiva cittadina in termini di categoria. In campo, il team di Marzuoli ha fornito una prestazione di grandissimo livello: tra i pali il solito Redivo, felino, reattivo, decisivo. In difesa concentrazione e compattezza, a firma del muro di cinta issato da Puzzi, terzo gol nelle ultime quattro partite, e Rossa, un’altra prestazione da incorniciare e da Nazionale… Dalla metà campo in su, piedi giocate e musica, del capitan Rosinha, dello stoico Manzali, una caviglia che avrebbe consigliato ghiaccio e poltrona ed invece cuore e talento in campo al servizio della squadra. E ancora gli spunti di Velazquez, la fantasia di “Yiyi” Ayala, ma soprattutto lo spirito di una squadra che ha confermato ancora una volta orgoglio e personalità, guidata con sapienza e coraggio dal tecnico Marzuoli. La cronaca da subito palpitante, tambureggiante. Rosinha (2’) trova un rimpallo che per poco non beffa Brumatti. Al 7’ ci prova Gaucci, il suo diagonale lambisce il palo esterno. Ribaltamento di fronte, Rossa ci prova da lontano, Brumatti fa quel che può, Ayala da due passi manda alto. Si và senza sosta, Moreira capitalizza un errore difensivo del Pescara, il suo diagonale timbra il secondo palo laziale. Da qui fin al riposo la cronaca è firmata Pescara: 10’, Ayala slalomeggia, Brumatti sventa sull’ultimo dribbling del talento italo-paraguaiano. Poi è ancora la volta dei legni, la Ponzio si supera, colpendone addirittura tre nei restanti 9 minuti di gioco della prima frazione. In sequenza: Manzali, punizione dal limite, traversa (11’). Poi tocca ad Ayala (15’), palo beffardo con la palla che incoccia la base interna e poi torna in campo. Conclude, almeno per i primi 20’ di gioco, Manzali diagonale violento, ancora traversa (18’). Pronti-via nella seconda frazione e la Ponzio mette la freccia: Rosinha imposta, Velazquez rifinisce con un tocco d’esterno da cineteca, Puzzi si inserisce con il “timing” giusto e sigla il vantaggio. La Lazio non ci stà, Brumatti continua ad offrirsi come “quinto” offensivo, Redivo chiude a doppia mandata la porta e non ne vuole sapere. La possibilità del raddoppio in casa Pescara, arriva al 15’: Manzali sul dischetto del tiro libero, c’è Grammatico al posto di Brumatti, “Arrepiu” disegna la curva vincente che gonfia la rete e fa esplodere il PalaRigopiano. Da qui alla fine, Rosinha e compagni abbassano i ritmi e cercano il possesso. L’ultimo sussulto laziale è di De Oliveira che coglie la traversa (17’), imitato un minuto più tardi da Velazquez che su tiro libero prende il quarto (!) legno. Brumatti, De Oliveira e Rossa, terminano il loro match (in tutte e tre i casi di grandissimo livello) anzitempo per espulsione. Il fischio finale sancisce la vittoria della Ponzio, che inaugura nel migliore dei modi il girone di ritorno. Avanti così.

Commenti
10

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da OLIVIERI RAUS

Grazie PONZIO

da OLIVIERI RAUS

Sempre LAZIO MERDA! horny

da Vik^

@ TATANKA: ... me le so magnat sci la banan'...l'avem smezzat in tre come il calumet della pace...ci siamo gustati lo scalpo ddel porco di gauggione!!!! Ma levami na curiosita' tata'...che ne sai che ero io????

da TATANKA

guido dangeltantonio...RIPARRUCCHINA
TI!!

da TATANKA

grande vik e la tua banana laugher laugher laugher ma dopo le ti magnat a quanto pare??? laugher laugher

da pr1976

io stavo in mezzo ai tifosi veri...quelli che cantano...avanti tribù vestina!!! lazio merda!!!forza ponzio!!!

da Vik^

....SI INIZIA IL LUNEDI'.... ....LA MAMMA DI GAUCCI..... ALLA FACCIA DELLA FACCIABRUCIATA PUTTANELLA DI IPPOLITI !!!!!

da BOMBOLO

E SEMPRE LAZIO MERDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
AAAAA!!! CREPATE LAZIALI DE MERDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

da antilaziale

LAZIO MERDA!! laugher laugher

da CRUDELE

LAZIO MERDA horny horny horny