Le pagelle dei biancazzurri

Che assist Cardinale, prezioso Ferraresi...

da Redazione
3.416
Le pagelle dei biancazzurri, foto 1 Le pagelle dei biancazzurri, foto 2 Le pagelle dei biancazzurri, foto 3

Indiveri-->7: Sulla rete di Cutolo non è immune da responsabilità. La traiettoria era si velenosa, è vero che è stato ingannato dal mancato intervento di Pomante che non ci è arrivato, ma avrebbe dovuto coprire meglio il lato destro. Si rifa sul bis di Cutolo, smanacciando con la mano di richiamo in angolo. Mette il proprio sigillo sul match, in chiusura, quando vede sbucare all’ultimo istante il bolide di Pastore e lo respinge d’istinto.
Giuliano-->6.5: Gioca il primo tempo sulla difensiva dando una mano spesso e volentieri ai centrali Pomante e Romito. Buona la propulsione, invece, subito dopo il pari pugliese. Potrebbe migliorare in fase di disimpegno.
Pomante-->6: Meno appariscente del solito. Cutolo e Plasmati sono due belle gatte da pelare. Nella prima frazione lascia l’incombenza di “uscire” sull’avversario a Romito restando a copertura. In occasione della punizione di Cutolo non arriva alla deviazione. Mani ingenuo che poteva costar caro sul finale.
Romito-->6.5: Indossa l’armatura e l’elmo per ingaggiare il duello rusticano contro uno dei centravanti più fisici della categoria. Non sfigura. In leggero affanno invece quando dalle sue parti gravita Cutolo. Peccato per il giallo, diffidato salterà la sfida di Arezzo.
Vitale-->6.5: Sbaglia davvero poco o nulla in fase difensiva. Costante, ma non incisiva come al solito, la fase d’attacco.
Cardinale-->7: L’assist con il quale manda in goal Sansovini vale da solo il prezzo del biglietto. Testa alta, vede il movimento del bomber e l’ interno destro morbidissimo è una pennellata d’autore. Per il resto ha continuità d’azione e smista diversi palloni.
Ferraresi-->6.5: Svolge un lavoro tanto oscuro quanto prezioso. Gioca a tutto campo, lo vedi prendere la traversa con un ottimo inserimento e poi spazzare l’area e sbrogliare su un contropiede tarantino. Gara di spessore la sua.
Dettori-->6.5: “Ciccio” mostra grande spirito di sacrificio mettendosi a disposizione. Il primo tempo non è eccezionale, si posiziona tra le linee, ma incide poco tranne il lancio illuminante per Ferraresi. Nella ripresa prova a prendere spazio spostandosi a destra. Insieme a Giuliano vivacizza la manovra dopo il pari ospite.
Felci-->6.5: Mezzo voto in più per l’ennesimo assist della stagione. E’ caparbio nel rubar palla a Colombini e ad involarsi. Cala nella ripresa.
Micco-->6.5: Sesto centro stagionale. Non era semplice arrivare sul cross di Felci dopo il velo di Sansovini. Disputa una prima frazione di gioco sopra le righe, scaricando il proprio contachilometri.
Nella ripresa rifiata. E’ vero, è uno dei pochi che non finisce mai un match, ma non se la prenda più di tanto, la sua stagione fin’ora è da incorniciare.
Sansovini-->7: Nella prima frazione si vede poco anche se non manca la consueta intensità. Un’intuizione il velo per Micco. Nella ripresa va decisamente meglio tambureggiando addirittura sulla corsia di sinistra. Si fa trovare pronto e lesto sul tocco di Cardinale. Il colpo di testa con il quale beffa Barasso è da attaccante navigato. Undici reti in stagione, il bomber di Cineccittà eguaglia il proprio record personale in carriera e davanti ci sono ancora dieci gare da disputare.
Ebagua-->6: La sufficienza è d'incoraggiamento.

Commenti
109

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da @SoloPE1936@

TUTTI AD AREZZOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!
!!! VINCEM NU!!!!!!!!! cartman

da Piero Torino

oldPE hai ragione tu...chiunque sostenga il contrario è un vile mentitore eyed

da PescareseD.O.C.

old pe scherzavo...si si anch io mentre lavoro "cazzeggio" su questo sito...FORZA PESCARA SEMPRE...

da kaufmann

Cardinale è stato un grandissimo acquisto...migliore in campo: UN LUSSO PER LA C1! un regista così a pescara era parecchio tempo che nn si vedeva...

da oldPE

Pescarese doc, ti sembra poco dialogare con voi? ps: lavoro, ma mi concedo molte pause eyed

da Milano

TRISTEZZA VAAAAAAAAAAAA UNA CANZONE IL TUO POSTO PRENDERAAAAAA' SVIZZERI DI MERDA ARRIVIAMO laugher COMUNQUE PESCARA SIAMO NOI ( SINCE 1986) OGGI FACCE NUOVE SE TORNO IN CURVA LE UNICHE PERSONE CHE VEDEVO NELLE TRASFERTE FINE ANNI 80 INIZI 90 SONO 3/4 AL MASSIMO! AL MASSIMOOOOOOOOO VADO AL MASSIMOOOOOOOOO

da carpe

Deferiti i calciatori in sciopero per lo stipendio 19/02/2008 - di vespe for ever ; Fonte: Liberomercato - http://marcoliguori.blogspot.c
om/ Marco Liguori - Ennesima storia amara del calcio a scopo di lucro a Castellammare di Stabia. I giocatori della Juve Stabia, club militante in serie C1, hanno scioperato martedì 12 febbraio saltando gli allenamenti. La motivazione era stata anticipata il giorno precedente sull’emittente locale Metropolis Tv: la società non avrebbe corrisposto gli stipendi di dicembre e gennaio. La protesta è rientrata il mercoledì seguente. Secondo il sito Tuttomercatoweb.com, il direttore sportivo Giacomo Pezzini ha annunciato il deferimento degli "ammutinati", aggiungendo che "la prossima settimana dovrebbero arrivare dei soldi dalla Lega con cui i calciatori saranno pagati".

da Kanidja

okey Andreuzza. ahah

da PescareseD.O.C.

oldpe ma tu non hai niente da fare...???? ahah pizzaonhead laugher

da oldPE

Qualche giorno fa a Torino con il top manager di un'azienda, tifoso della Fiorentina, ci siamo messi a parlare di alcuni giocatori della Fiorentina d'antan. Secondo lui, Luciano Chiarugi, cavallo pazzo, poi Milan e Napoli, giocava ala destra. Per me, invece, era ala sinistra (nel senso che, allora il numero della maglia indicava il ruolo, era l'11). Ha guardato su Wikipedia, che confermava la sua versione. Non convinto, ho fatto ricerche varie, tutte le formazioni lo collocano all'ala sin (tranne una partita in nazionale dove però a sin. c'era un tale Giggiriva). C'è qualcuno che conferma?

da oldPE

Finoallamorte, ci sono un sacco di eventi popolari, dal teatro, al cinema, a tutti gli altri sport, che hanno la stessa dignità del calcio. Perché il calcio deve essere del "popolo"? (aiuto!!!). Perché è il più popolare? A teatro ci sono biglietti da 30 e biglietti da 10 euro. Da sempre. Così è. Certo, per la sua massa critica, il calcio attira interessi maggiori. Compresi quelli televisivi. Il popolo credimi preferisce vedersi la partita (e non solo) seduto sul divano di casa, con accompagnamento di generi di conforto vari. Oltretutto, lontano da certi tifosi gasati. Come dargli torto?

da *ALESSANDRO*

PUO SEMBRARE UN PARADOSSO MA E' COSI: FRANCO LERDA E' IL MIGLIOR ALLENATORE DEL PESCARA DAL 2001 AD OGGI! SICURAMENTE NETTAMENTE MIGLIORE DI IACONI SIMONELLI SARRI BALLARDINI AMMAZZALORSO VIVARINI DEROSA!

da Andreuzza

X Kanidja: come vedi dalla foto ridicola, la mia era una battuta! eyed

da cimist

Mi sa che sono Raccomandato laugher laugher laugher

da oldPE

Buongiorno a tutti. Volevo solo dire che Arezzo è più bella di Pescara, ma nn ci sta lu mar nn ci stann li piscares nn ci sta mammà ps: in massa ad Arezzo. So' cazzi quando si andrà a Massa tutti in massa a Massa. bisogna inventarsi qualcosa di nuovo

da Kanidja

x Andreuzza: per la tua informazione Galeazzi e un sporko Laziale! E lo vuoi come giornalista?? pizzaonhead

da Vik^

Buongiorno a tutto il popolo biancazzurro! Viva la topa e sempre....FORZA PESCARA! ITALIANO VOTA TATANKA A TRIPPA....ITALIANO VOTA LA TRIPPA!!!

da doppiopasso

dopo se andiamo ai playoff sborrate...... la verita è che non bisogna criticare gratuitamente.....e sti cazzo di sti speudo tifosi che dicono aveta canta senno vi rumper lu cul,è l'ignoranza che crea la violenza come la maggior parte delle persone che si definiscono ultrà solo per sfogare le loro frustrazioni,solo per sentirsi forti,ma se non ci sta la polizzia col cazzo che andate a fare a mazzate,la verità è che ci vorrebbe una sana violenza tra tifoserie organizzate,senza forze dell'ordine,allora si,quando la mamme piangeranno per i lorofigliignorantimorti,forse qualcosanelcalciocambierà

da Duka

Marcodiggy, King, ggo, Vikingo, naan e duka...tutto il resto non c'interessa. Pescara siamo noi.

da biancazzurro_

da elioelst @ 19-02-2008 00:27:11 Cimist, stasera sei stato nominato in trasmissione da Sinibaldi (Atv7) mentre faceva l'esempio di alcuni nickname di questo sito. Cimist...il primo della list!!!!___E' VERO HO VISTO E SENTITO PURE IO!!!!! laugher laugher

da elioelst

cartman Cimist, stasera sei stato nominato in trasmissione da Sinibaldi (Atv7) mentre faceva l'esempio di alcuni nickname di questo sito. Cimist...il primo della list!!!!

da cimist

Ngulo, il Verona di Sarri ha perso pure oggi in casa contro il Legnano per 3 a 2...ha 15 punti ed ha un piede e mezzo in serie C2 laugher laugher

da 11

Pescara è diventata terra di conquista. Potentini Salernitani Tarantini tutti in tribuna come nulla fosse. SIAMO UNA CURVA RIDICOLA METTETEVELO IN MENTE.

da carpe

" Lanciano-Salernitana in posticipo " La Lega Professionisti di Firenze ha disposto che la gara Lanciano-Salernitana, valida per la 9^ giornata di ritorno, venga disputata allo stadio "G. Biondi" di Lanciano lunedì 10 marzo 2008 con inizio alle ore 20,45. L'incontro verrà trasmesso in diretta televisiva su RAI SPORT SAT. (da salernitana1919.it)

da carpe

Fischi e bottiglie ai giocatori 18/02/2008 - di Espresso Repubblica; Fonte: espresso.repubblica.it Sugli spalti - La delusione dei 1300 al seguito Un pullman di tifosi granata colpito a Castellammare 1300 cuori traditi e delusi abbandonano Sorrento non prima di aver ricoperto la squadra di insulti e bottigliate. E di cori, sferzanti, martellanti: «Vergognatevi», «Siete senza attributi». 1300 mani tese e volti rossi di rabbia attendono la squadra sotto la curva per "cantargliene" quattro. Russo dalla panchina e Fusco in campo si fanno carico di metterci la faccia spingendo un gruppo spento a prendersi le responsabilitá. Non devono parlare e giustificarsi ma ascoltare il moto di ribellione della piazza trasferita a Sorrento. Volano parolacce e bottiglie: 4 o 5. Una di queste si ferma sotto i tacchetti di Fusco che alza la testa, guarda la curva, apre le braccia sconsolato, come a dire «non so che dire». Un’ora e mezza prima, tutto comincia all’insegna della festa e della conquista. I tifosi arrivano a Sorrento convinti di poter ottenere lo scalpo dell’avversario. «Ma li stanno buttando in curva col secchio?». Uno sdentato tifoso del Sorrento, testimone oculare di storici derby su terra battuta, non trova altra espressione per definire lo sbarco granata. Non è, però, sbarco "alleato": sorrentini e salernitani si beccano prima e durante, quando spunta una sciarpa azzurra del Napoli, sulle piccole e anguste gradinate del campo Italia. Tutto intorno, mare e limoneti; dentro il recinto, una gigantografia della costa sorrentina ed un muro umano. E’ il muro della Salernitana. Il dodicesimo uomo. I tifosi arrivano a fiotti. Sorrento si prepara dal mattino ad accogliere l’onda granata, contenendola il più possibile negli argini delle sue strade, dei vicoli, bar e pizzerie. I salernitani sono in netta superioritá numerica. Il settore ospiti trabocca. Esaurito in ogni ordine di posto. Gli ultimi ritardatari si appollaiano sulla rampa di scale che porta alla gradinata. Cantano, i tifosi, per scuotersi e scuotere, per esorcizzare il ricordo delle ultime gare col fiato corto, striscia negativa che continuerá anche a Sorrento. Tocca alla Salernitana tramutare l’urlo in gol per allontanare lo spettro del Gallipoli che rincorre. Cantare, portare la croce e vincere, insieme. E’ questo l’obiettivo - non centrato sul campo - della Salenritana e del suo popolo che arriva al campo con ogni mezzo:bus organizzati, treno e circumvesuviana, con macchine e anche utilizzando il servizio pubblico del Cstp. Arrivano in più di 1500. In un campo che pare un presepio - piccolo, forse al limite del consentito, coi calciatori ad un metro - le statuine sono solo granata. 1300 cuori infranti assistono inermi per 90’. Non c’è più la stella. Ad accendersi è la folla: "Vergognatevi". Nel viaggio di ritorno un pullman con a bordo i tifosi della Salernitana è stato bersagliato da pietre lanciate da un cavalcavia all’altezza diCastellammare diStabia. Danni al parabrezza ma nessun ferito tra i passeggeri a bordo.

da PESCARACUMMANNA.

LA MERDA DELL'ARBITRO C'HA AMMONITO UN SACCO DI GIOCATORI ROMITO SALTERà PER SQUALIFICA L'AREZZO MA LORO AVRANNO SQUALIFICATO MARTINETTI! IL LORO MIGLIOR GIOCATORE

da PESCARACUMMANNA.

ECCO PERCHè L'ANCONA, PRIMA DELLA VITTORIA A MARTINA, HA FATTO PIANGERE NELLE PRECEDENTI 11 PARTITE.. LEGA ITALIANA FIGLI DI PUTTANA! IL MATRIMONIO TRA L’ANCONA CALCIO E IL CENTRO SPORTIVO DEI VESCOVI FINISCE IN TRIBUNALE: SI LITIGA SUI SOLDI – L’INIZIATIVA ERA NATA PER “PURIFICARE LO SPORT DAL BUSINESS”… commento: Doveva «pacificare il calcio professionistico e purificarlo dal business», ma ora è guerra di denari sul «progetto soccer» benedetto dal Pontefice. In ottobre la firma al Pontificio oratorio San Pietro dell’accordo tra l’Ancona (in lotta per la promozione in serie B) e il Csi (Centro sportivo italiano) collegato alla Cei, la Conferenza episcopale italiana (i vescovi). Poi l’udienza in Vaticano e la consegna a Ratzinger della nuova maglia della società marchigiana, personalizzata col nome del Papa. Con tanto d’appello del segretario di Stato, Tarcisio Bertone, «a cogliere la valenza educativa dello sport, fattore di autentica promozione umana», prima dell’amichevole tra l’Ancona e le All Star ClericusCup, selezione dei migliori atleti del Mondiale pontificio per seminaristi e sacerdoti. Le partite della «squadra del Papa», col logo Csi sul petto, finirono sulle tv di tutto il mondo, accompagnate da proclami per lo «sport etico» e dal codice di comportamento per i giocatori: niente scorrettezze o insulti in campo, pena prestazioni di volontariato obbligatorie. Carte bollate Appena quattro mesi e già si profila il divorzio, con carte bollate, litigi sui soldi, scambi d’accuse, richieste di risarcimenti. «Siamo un’associazione seria, senza risorse non possiamo operare, le belle parole non bastano, servono i fondi», tuona EdioCostantini, presidente nazionale del Csi che punta l’indice contro l’Ac Ancona «per non aver supportato economicamente, come avrebbe dovuto fare, le attività e le iniziative del progetto». E ciò, attacca il Csi, «pur avendo regolarmente percepito gli introiti pubblicitari, di cui dispongono, per entità, poche società, non solo di C1 ma anche delle serie maggiori». Insomma, se la famiglia di Sergio Schiavoni e i soci milanesi del club biancorosso non metteranno mano al portafoglio, «la fine del "progetto soccer" sarà purtroppo inevitabile e ognuno si dovrà assumere le responsabilità e le conseguenze di questo inopinato insuccesso», annuncia una nota del Csi. E pensare che la discesa in campo della Chiesa nel rettangolo verde puntava proprio a una svolta moralizzatrice «come antidoto alle derive più discutibili del fenomeno calcio: commercializzazione e tecnicismo esasperati, perdita di senso del limite, diluizione dei valori basilari dello sport». Per la prima volta nella sua storia, il Csi, fondato dall’Azione Cattolica e i cui responsabili ecclesiali vengono nominati dalla Conferenza episcopale, era entrato nello sport professionistico per fare dell’Ancona «il laboratorio di un nuovo modello di gestione finanziaria, ispirato alla trasparenza e al concetto di sostenibilità, flessibilità del vincolo da cartellino, diffusione di un’autentica cultura sportiva, apertura del club a finalità sociali». In pratica, da piazza delle bufere giudiziarie dei presidenti Edoardo Longarini ed Ermanno Pieroni a squadra dei preti, tanto che l’arcivescovo di Ancona, Edoardo Menichelli esultò «per un modo innovativo di moralizzare il calcio e per una positiva assunzione di responsabilità mirata a riportare un po’ di etica in un settore professionistico in grave crisi di valori». Il Csi voleva fare dell’Ancona lo strumento per rendere il calcio «educativo, non più ancorato ai valori esclusivamente economici delle logiche di mercato». Peccato che adesso è proprio sui soldi che si infrange il «progetto soccer». Patti infranti Il Csi imputa al club marchigiano di non aver rispettato i patti, mentre per la società a essere inadempiente è proprio il Csi che aveva garantito di portare ad Ancona sponsor per un un milione e 250 mila euro. «Quest’anno sono arrivati solo 450 mila euro dall’Italiana Assicurazioni (600 mila il prossimo anno), tanto che ora dovremo ricapitalizzare la società». I soldi trovati finora dal Csi sono serviti alla gestione tecnica, al lancio dell’iniziativa e agli stipendi dei calciatori. Le quote dell’Ancona sono divise in parti uguali (20%) tra la famiglia Schiavoni (che in ottobre proclamava con orgoglio: «Siamo stati scelti dal Csi per la nostra pulizia, la specchiata moralità e la fede religiosa»), l’imprenditore trevigiano Alessandro Fassina, il finanziere milanese Ugo Colombo, la banca on-line Twice e una cordata legata al banchiere Enrico Petocchi. «Il Csi reclama pure la sua quota per la mediazione nelle sponsorizzazioni - spiega Sandro Angeletti, voce del tifo biancorosso - e mentre litigano sui soldi la squadra è scivolata dal primo al quinto posto, vincendo due delle ultime 13 partite. Ora la società intende querelare il Csi per diffamazione». Niente male, come tentativo di eticizzare il calcio.

da geronimo

ed erano solo 3.000 biglietti (escluso abobnati)....aumentare i punti vendita, 1 ogni quartiere, 1 ogni comune limitrofo...dai che ce la si può fare, pian pianino si fa...basta cominciare..grazie e auguri

da geronimo

cara società, il sistema biglietterie è andato in tilt con il picco di richieste all'ultim'ora, parecchia gente è entrata all'intervallo e molta altra se n'è andata. purtroppo con le menate burocratiche i tempi si allungano. spero che la società faccia un pensierino sull'aumento dei punti vendita dei biglietti e, soprattutto, l'estate prossima, si consenta di fare gli abbonamenti anche nei vari punti vendita, e cacciatene uno anche nei comuni limitrofi. non ci vuole tanto, abuon intenditore...sennò è inutile augurarsi che frotte di sportivi accorrono senza saperli/poterli accogliere...saluti

da francepes

l'arezzo ha preso solo 3 gol in casa! pizzaonhead pizzaonhead pizzaonhead pizzaonhead pizzaonhead pizzaonhead

da brunonobili

Ciao pierocuggggi', lo stile è lo stile... eyed Da oldPE Amarcord."Negli anni 50-60 c'era una dolce signora, volgarotta un po', generosa tanto, molto competente di calcio (naturalmente tifosa del Pescara) che molti asserivano facesse il mestiere. La chiamavano con affetto cocc de ferr. Per le sue caratteristiche, tutte pescaresi, di solarità, brillantezza, disponibilità merita di essere ricordata tra i personaggi della Pescara che fu: Antonio lu furzante, la garibaldi, Mullicone, Ulisse,.." Io aggiungerei, tra i personaggi della Pescara anni 60, Caff palloncino e la nasona... eyed

da Piero Torino

Brucugg'...alla faccia dei locali che frequenti....ora capiscomperchè il cuggggino Eglio non si riprende più laugher laugher cartman horny

da 80

NULLA è ANCORA PRECLUSO.... hiss

da luk76

Grazie Marina_Nord!!!!

da fabbro

D'accordo con finoallamorte..... ma credo che sia tutto pura utopia.

da M@RCO

certamente, ....soprattutto quando leggo in giro che per una partita di C o di serie D si spende nel settore popolare 10 euro,.....e in alcuni stadi di A si spende solo qualche euro in piu';...beh capisci da solo che non sono solo i prezzi che fanno skifo, ma anche molte nuove classi dirigenziali che pensano solo a fregare il popolo, che è li' sempre e solo per pagare!!!! Ti saluto finoallamorte eyed

da luk76

ngul uaglu´!!!!!!!! cavoli nessuno che mi da una dritta sulle normetive biglietti!!!!!!! Me jame´!!!!

da Marina_Nord

x luk76...per acquistare il biglietto basta informarsi sul sito della pescaracalcio...ma se conosci qualcuno a pescara che sale ad arezzo te lo puoi far comprare anche se nominativo...FORZA PESCARA

da fabbro

Lerda utilizza il 4-5-1 per un solo motivo.... far giocare Dettori e Cardinale insieme, che ci garantiscono il posseso palla e le redini del gioco durante l'incontro. Fino ad ora i risultati gli hanno dato ragione.

da finoallamorte

M@RCO ALLA BASE DI TUTTO QUESTO SCHIFO CI SONO PERO' I PREZZI ESAGERATI DELLE PARTITE ALLO STADIO.......il calcio deve essere del popolo!

da BiancazzurraNelCuore

io non la penso come te sogliasantosubito! boo

da gentedimare

domenica incontreremo i nostri cugini sdambaroli vanno a perugia...okkio e compatti ka xci dcertem...grande pescara cmq ma lerda non si affronta se ieri pareggiavamo e ci stava trutto altro ke decollo...e non e la prima volta ke sbaglia poi sanso a corre come 1 dannato ebagua ha corso per 1 minuto ed e stato a guarda....ma com li vid lu pallone....iammi

da luk76

Ciao ragazzi e´ da poco che sono tornato in italia e abitando a siena muoio dalla voglia di rivedere il pescara!!!! Chi mi sa dire come acquistare il biglietto per arezzo? Ma il biglietto lo devo comprare di persona?

da M@RCO

finoallamorte sono d'accordo con te, anche se i dirigenti di calcio di oggi preferiscono gli introiti derivanti dalle pay tv, che gli introiti che portano gli incassi domenicali!!! Il calcio di una volta non era buisness ma pura passione e organizzazione;...il calcio di oggi invece è solo una azienda nel vero senso della parola che deve fare "per forza" profitti;.....perche' non esiste nessun imprenditore che ci rimette col calcio (...ad iniziare da Moratti che spende e spande......ma che guadagna 20 volte tanto col merchandaising dell'Inter!!!).

da finoallamorte

mah GALEON seratocapogna alludeva a un ragazzo dei nostri ferito e a un altro arrestato...volevo solo sapè

da sogliasantosubito

ma che ne possono capire i bambini di 12 anni della curva ecc... con tutto il rispetto che ho x i ragazzini perchè è logico che loro saranno il ricambio generazionale (e io ho 23 anni non è che ho 30) però ieri c'erano solo perchè il biglietto costava 2 euro... quindi meglio fare bella figura con le tifoserie avversarie in 20 in curva ma tutti tosti che 1000 ma + della metà bambini e genitori..... x chi ha messo lo striscione sogliasantosubito, la prossima volta ma da chied lu permess sennò ti faccio pagà lu copyright!!!!! perplex perplex perplex

da finoallamorte

il calcio è e sarà sempre lo sport del popolo....l'unica soluzione possibile è il CALCIO A PREZZI POPOLARI!!!dalla serie Z alla serie A tutti i prezzi non devono superare i 10 euro,MAI!solo così il calcio tornerà ad appartenere al popolo,e ci libereremo di mercenari e magnacci

da Galeon

M@rco il giorno più ghiacciato e la notte? Sei gradi sotto lo zero come recita la pagina 711 di televideo cry cartman(scusa Elio) eyed

da M@RCO

Un saluto a Galeon, eh già hai detto bene, l'assenza di Romito è importante, ma quella di Martinetti (per gli aretini) lo è ancor di piu'!!! X SogliaSantoSubito: per caso sei stato tu l'artista dello striscione di ieri??? eyed;......i ragazzi giovani si devono riavvicinare al Pescara, vanno seguiti, instradati, aiutati,......come altri hanno fatto con noi tanti anni addietro!!! L'unica cosa che mi è dispiaciuto di ieri, è stato solo che la "promozione" fatta da Soglia verso la gioventu' ha coinciso con uno dei giorni piu' ghiacciati dell'anno per Pescara, ho visto ragazzini che avevano scoperto solo gli occhi e tremavano come foglie!!!

da stefano69

ma mo che fà rocchi stasera ci ripropone natra volta l'accoppiata lussoso rocchi? e che palle.... sta gente dovrebbe scomparire

da BiancazzurraNelCuore

x sogliasantosubito: ancora a parlà dell età? noo io a quell età ho iniziato ad andare allo stadio e credo anche molte altre persone! pizzaonhead meglio che ci vengono e s'imparano i cori ..invece di rimanè a casa a vedè la juve milan o cose simili!! eyed

da BiancazzurraNelCuore

x sogliasantosubito: ancora a parlà dell età? noo io a quell età ho iniziato ad andare allo stadio e credo anche molte altre persone! pizzaonhead meglio che ci vengono e s'imparano i cori ..invece di rimanè a casa a vedè la juve milan o cose simili!! eyed

da Mediano

Forse hai ragione un sacco di 12enni però oltre all'età, conta la grinta che uno ci mette nel tifare perciò ben vengano tutti quelli che amano il delfino. Certe persone basta solo informarli sulla presenza del pescara e ci metterranno pochissimo ad innamorarsene fidatevi

da Galeon

Ciao M@rco hai ragione (come sempre eyed), ma anche ad Arezzo a leggere i giornali di oggi tra patron e mister non è che sono rose e fiori.... eyed eyed

da sogliasantosubito

se possibile cerchiamo di essere + gente un pò + grandicella dell'età di ieri allo stadio... almeno arriviamo ad una media di 18... ieri lu chiu gross tenev 12 anni!!!!! pizzaonhead pizzaonhead pizzaonhead x chi dice che quelli sono il ricambio generazionale è meglio che ci pensasse prima di dire cazzate!!!!

da Mediano

ragazzi mi raccomando cerchiamo di riportare la gente allo stadio uniti ce la possiamo fare ad andare in B quest'anno il campionato è davvero mediocre forse troppo .... vedi salernitana dopo la batosta con noi non riesce più a vincere

da Galeon

Finoallamorte non è successo niente di che... eyed. E' inutile farsi i film come con la paventata invasione dei tarantini....Dago che ti fa pensare quel mani? Io SEMPLICEMENTE ad una sciocchezza del momento di un giovane difensore di talento. Per la cronaca ad Arezzo è vero che mancherà Romito, ma èaltrettatnto vero che tra i toscani verrà squalificato il bomber Martinetti...... eyed

da M@RCO

A Salerno stanno con i nervi tesisissimi,.....prima il cambio dell'allenatore, ora con il nuovo mister (due partite e 1 punto) la squadra continua a non andare e soprattutto le cronache parlano di un evidente calo fisico della squadra(.....e forse non ci sono piu' alcuni aiutini???), e il presidente li manda tutti in ritiro punitivo, inoltre ci sarebbero diversi giocatori pronti ad essere messi fuori rosa!!!! A questo punto del campionato, tutto è ancora possibile......... eyed

da finoallamorte

QUALCUNO PUO ILLUMINARMI SU COSA SIA SUCCESSO DOPO LA PARTITA?SERATO DICEVA GUAI CON LA FINANZA....?????????

da dago

difficilmente sono diffidente ma quel mani di Pomante mi fa pensare!!!

da finoallamorte

tutti ad arezzo come i vecchi tempi

da finoallamorte

tutti ad arezzo come i vecchi tempi

da finoallamorte

tutti ad arezzo come i vecchi tempi

da finoallamorte

tutti ad arezzo come i vecchi tempi

da finoallamorte

tutti ad arezzo come i vecchi tempi

da finoallamorte

tutti ad arezzo come i vecchi tempi

da MAXX

grazie e giustissimo randagio proprio così e mettici pure che Salerno sarà già in B ....forse hiss

da M@RCO

da *SSNV* @ 18-02-2008 18:31:26 X REDAZIONE E TUTTI: DECOLLO COME PAROLA MI SEMRA ESAGERATA. SE AVESSIMO PERSO, REDAZIONE, AVRESTE SCRITTO "TRACOLLO" ? ..............................
......No, avrebbero scritto ATTERRAGGIO !!! laugher

da maksimo

Complimenti Pescarese d.o.c.... la domanda sorge spontanea:Ma che passi i giorni tra un ticket point e l'altro a fare il conto dei biglietti venduti?? eyed.Forse sono troppo cattivo ma a Pomante avrei dato un 6-...la sua "cazzata" sul finale poteva costarci caro,oltre al fatto che una sua espulsione(con Romito già virtualmente squalificato) avrebbe laciato il Pescara ad Arezzo senza i 2 difensori centrali titolari.

da randagio

Dopo la trasferta di Perugia, restano 8 partite: 3 fuori e 5 in casa hiss

da luigi

giusto bisgona vivere alla giornata.. dopo arezzo e perugia si potranno trarre i conti cmq ho iniziato a vedere il pescara un pò troppo alto in classifica e questo mi piace laugher

da ramone

X PESCARESE83: non puoi parlare dell'amministrazione di pescara visto che non sei pescarese e quindi non hai contribuito ad eleggerla. E come se io, Pescarese, parlassi di quella di genova...

da randagio

Maxx complimenti x il lavoro ed i servizi che ci regali. Sempre migliori! Vaaaai.

da MAXX

x ssnv ma da quando non rivedi la classifica??

da randagio

"Alta metà classifica" frega pure il "sono pienamente d'accordo a metà col mister"... ahah

da MAXX

x finoallamorte per il video stò iniziano ora

da randagio

A V A N T I S O G L I A. Sembrognioooooo? Candelorooooooo? DIRETTORE Carosellaaaaaaa? Lussuosooooooooooooo? Sartaaaaaaaaaaaaaa? A lavorare.

da pesciarolo

QUANT' SIETE FACILONI. CHI NON SI ASPETTA NULLA GODE DI PIU'. BASTA ILLUSIONI. VIVIAMO ALLA GIORNATA SENZA PARLARE TROPPO. TUTTI AD AREZZO E PERUGIA.

da Galeon

Buonasera a tutti i Delfini Biancazzzurri. Pesciarolo alta metà classifica mi mancava............... ahah. A chi cerca il pelo nell'uovo ricordo che in questa fase (cruciale) della stagione non conta il gioco o il leziosismo, ma solo ed esclusivamente fare punti. Ieri non si è brillato? Chissenefrega, abbiamo vinto ( di fronte mi pare ci fosse pure un avversario tosto). E con mertio perchè le occasioni migliori le abbiamo avute noi. E nelle prossime 10 gare conteranno solo le vittorie, non se Cardinale è meglio di Dettori, Ebagua vale o non vale..... eyed

da finoallamorte

Tutto quello che non sai è vero. Ci vuole un salto, una illuminazione per vedere la luce, per sapere la verità. La nostra mente è rinchiusa in confini angusti. La stampa e la televisione ne sono i guardiani. La nostra onestà ci impedisce di capire. Una persona onesta crede che anche gli altri si comportino nello stesso modo. Più o meno. Ci sono cose che si rifiuta di pensare. La reazione alla verità è lo stupore. La tipica frase di circostanza è: “Non è possibile”. La verità non si può sapere con i cinque sensi. Va cercata in modo trascendente. Bisogna sorprenderla, immaginarla, crearla con il pensiero. Qualunque sia il risultato sarà più reale della realtà preconfezionata nella quale crediamo di vivere. Esistono delle tecniche grillozen per arrivare alla illuminazione: 1. Rovesciare l’informazione nel suo opposto (esempio: gli inceneritori non hanno effetti sulla salute = gli inceneritori causano tumori) 2. Immedesimarsi nei mentitori di professione partendo dai casi più semplici per arrivare ai più complessi. (esempio: ascoltare 100 volte il discorso di Mastella in Parlamento in difesa della moglie Sandra agli arresti domiciliari). NB: La tecnica comporta dei rischi: iniziare subito con lo psiconano può essere fatale. 3. Leggere un programma elettorale a caso ad alta voce senza sghignazzare davanti allo specchio alla luce di una candela. (esempio: il contratto con gli italiani o i 208 punti dell’Ulivo) 4. Pensare sempre per il peggio. Chi pensa peggio non teme sorprese. Può vivere tranquillo. Che altro gli può capitare? (esempio: lo Stato farà bancarotta. I titoli di Stato saranno congelati. L’Italia uscirà dall’euro e i nostri capitali saranno polverizzati) 5. Chiedere a degli amici di immobilizzarci davanti alla televisione con gli occhi aperti da pinzetta come nel film: “Arancia Meccanica”. (esempio: selezionare i programmi di informazione con Ferrara, Riotta, Fede, Feltri, Mazza, Vespa, Mentana) 6. Leggere la propria busta paga e confrontarla con quella di qualche anno fa. Ripetere l’esercizio con lo scontrino della spesa. E’ di aiuto ascoltare Tremonti, Brunetta e Visco in sottofondo. Praticate e diffondete queste tecniche senza abusarne. V2 Day. 25 aprile 2008. Informazione libera in libero Stato.

da pesciarolo

PIANO COI TRIONFALISMI. CALMA. NON MI PARE CHE SI SIA DIMOSTRATA SUPERIORITA' ASSOLUTA NEI CONFRONTI DEGLI AVVERSARI, ANZI. SIAMO DA ALTA META' CLASSIFICA. VIVIAMO ALLA GIORNATA.BASTA ILLUSIONI. NOI INTANTO INVADIAMO AREZZO E PERUGIA.

da PescareseD.O.C.

Ciao ragazzi...io credo di aver vinto ancora...mitico ho sbagliato solo di 10 spettatori...ma uno e' stato piu bravo di me...

da cobradera

ki sono i vincitori del concorso di questa settimana???alla fine quanti spettatori ci stavano.....

da zdenek

laugher

da _TRITATO_

CONCORDO CON GINO 72 E SSNV.DECOLLO FA SEMBRà TIPO COME QUEL DETTO....SI PARTE A RAZZO E SI FINISCE......CMQ DONà ARSPUNNè!!!CMQ RIGUARDO A BATTUTE PIù BELLE L'HO SENTITA IO!!RIGUARDO A QUEL SAGNELLONE DEL TARANTO KE STAVA SEMPRE NDERR'.."SIMBR' NU CANNELLON'!!SOL ARPIEN DI MERD'!!"

da *SSNV*

X REDAZIONE E TUTTI: DECOLLO COME PAROLA MI SEMRA ESAGERATA. SE AVESSIMO PERSO, REDAZIONE, AVRESTE SCRITTO "TRACOLLO" ? NON LO SO. IO CREDO CHE UN SITO DI TIFOSI DOVREBBE ESSERE PIU' OBBIETTIVO E NON CERCARE DI CREARE ENTUSIASMO "A TUTTI I COSTI" PERCHE' LA GENTE PUO' ABBOCCARE UNA VOLTA, DUE VOLTE, MA GIA' ALLA TERZA SI RENDE CONTO CHE, NEL CASO SIA SOLO UN FUOCO DI PAGLIA O DI UNA VITTORIA A CULETTO, ALLORA SI E' TRATTATO SOLO DI AUTOESALTAZIONE. I FEDELISSIMI NON HANNO BISOGNO DELLA PAROLA DECOLLO. I FEDELISSIMI SONO SEMPRE VICINI ALLA SQUADRA E LE COSE LE SANNO.NON SONO DEGLI IDIOTI. CIAO

da gino72

X CHI E' CONTRO LERDA: avete visto? domenica saranno assenti due giocatori e qui già si fa la toto-formazione! che cosa vi fà capire questo? che tutto è opinabile, ah quasi scordavo, in italia siamo 56 milioni di c.t.!! se il pescara vincerà ad arezzo i giocatori saranno stati grandi ma se perderà la colpa )per molti di voi) sarà di lerda!! pensiamo a stare tutti uniti e smettetela di prendere a parolacce lerda, perchè ora la città, la squadra, il mr. e la società come non mai dovranno stare uniti. per chi prende a parolacce lerda: MA JETEVEN AFFANGUL. horny horny horny

da Piero Torino

Comunque questo Plasmati, secondo me sarebbe da tenere d'occhio per il prossimo campionato eyed

da veleno

No non sono d'accordo io farei gicare centrale giuliano e di liso a destra se c'e ancora,e ebagua spero che faccia di piu di quello che ho visto ieri. ma virdis che era una prima scelta che fine ha fatto .vorrei vedere giocare olivieri punta.

da PESCARESE83

da gattabeninicamplone @ 18-02-2008 17:11:10 Chiudo il discorso vagamente politico invitando il popolo biancazzurro a prendere a calci in culo tutti quei politicanti che hanno osato e stanno osando avvicinarsi al PESCARA in PROSSIMITA' DELLE ELEZIONI! soprattutto quelli con la erre moscia... Gatta,CONCORDO PIENAMENTE.Solo ALBORE MASCIA(che va anke in trasferta,lo vidi a Cesena l'anno di Simonelli) E DE BLASIO,sono degni di parlare del Pescara!Parlando del Pescara x me vanno bene anke 2 pareggi nelle prox trasferte,a patto di vincere le 5 in casa e a Massa ..L'importante in qst 10 partite è perdere il meno possibile.IL SOGNO CONTINUA!

da _TRITATO_

MA AVETE VISTO QUANT'è GROSSO EBAGUA????MANNAGGIA SANTAAAAAAAAAA è PIù ALTO DI INDIVERIII!!!!UN ANIMALE....MANCAVA UNO COSì....BASTA KE NZì SPONB' DOPO 5 MINUTI.....DONà UNA DOMANDA...MA SE IO VOGLIO SCARICA IL VEDO DEI GOL???

da SAUL77

FRANCEPES, SONO DUE ASSENZE PESANTISSIME, SOPRATTUTTO QUELLA DI FERRARESI. D'ACORDO SU CARACCIOLO, IN DIFESA PERO' DIPENDERA' MOLTO DAL MISTER SE VORRA' RISCHIARE UN NEO ACQUISTO O SE VORRA' ANDARE SUL SICURO. SONO CERTO PERO' CHE FARA' LA SCELTA MIGLIORE. ABBIAMO UN OTIMO MISTER, CHECCHE' NE DICANO ALCUNI CRITICI DEL MISTER CHE DA 2 SETTIMANE A QUESTA PARTE, NON AVENDO NULLA DA DIRE, SI SONO RINTANATI NELLE FOGNE IN CUI VIVONO DI SOLITO!!!!

da _TRITATO_

MA AVETE VISTO QUANT'è GROSSO EBAGUA????MANNAGGIA SANTAAAAAAAAAA è PIù ALTO DI INDIVERIII!!!!UN ANIMALE....MANCAVA UNO COSì....BASTA KE NZì SPONB' DOPO 5 MINUTI.....DONà UNA DOMANDA...MA SE IO VOGLIO SCARICA IL VEDO DEI GOL???

da francepes

ONORE ALLA SQUADRA!!!! Domenica squalificati Ferraresi e Romito (recidivi); il primo verrà sicuramente sostituito da Caracciolo, il secondo presumibilmente da Borghese, a meno che non si punti ad un pizzico di esperienza in più, spostando Giuliano centrale (visto che è un ruolo di sua competenza, ma in questo caso perderemmo cm importantissimi in difesa) ed inserendo Mottola sulla corsia di destra..... siete d'accordo??

da Andreuzza

Dopo la disfatta casalinga di ieri con l'Ancona, il tecnico del Martina Andrea Camplone ha ritenuto opportuno rassegnare le dimissioni dalla guida tecnica della squadra. Camplone aveva sostituito lo scorso ottobre Maurizio Pellegrino. In serata dovrebbe essere annunciato il nome del suo sucessore.

da alexdan

Comunque la battuta migliore su EBAGUA ieri in curva è stata: "CUSS JOK SOL PECCHE' E LU UAGLIONE DELLA FIJ DI LERDA!!!!!" Scherzi a parte...ha fatto il suo dovere nelle sue possibilità

da Andreuzza

d'accordo con te zdnek ma chedilo ai tarantini! eyed

da M@RCO

Buon pomeriggio alla ciurma. Sono d'accordo in linea di massima con questi voti;....Per Pomante il voto 6 và piu' che bene, tra l'altro è stato pure graziato dall'arbitro, in quanto andava espulso dopo il fallo di mano fatto al 93° minuto (era già stato ammonito....), Di certo una leggerezza che poteva costare molto caro, inoltre ha sofferto molto le sfuriate di Cutolo che si intrufolava da ogni parte; anche Romito ha avuto qualche piccola difficoltà aerea con Plasmati che era molto bravo a proteggere la palla e a far salire la sua squadra. Infine un 6 pieno l'avrei dato a Felci, leggermete piu' opaco rispetto ad altre occasioni; non fosse altro per la bella iniziativa sulla fascia destra ( pallone rubato e ripartenza veloce.....) che ha propiziato il primo gol di Micco, molto bello per esecuzione dell'azione tutta in velocità.....

da zdenek

andreuzza, ho letto, forse con uin po' di fretta, l'articolo che hai postato. ma io dico: come ci si fa a lamentare del fatto di essere aggrediti in una trasferta per la quale c'era il divieto di partecipare?

da Andreuzza

eyed

da SAUL77

COMMOVENTE, ANDREUZZA, COMMOVENTE!!!! eyed eyed eyed

da zdenek

avrei dato mezzo voto in più ai due centrali. per il resto sono abbastanza d'accordo.

da Andreuzza

partenza e arrivo Si parte alla buonora. A Pescara da clandestini, come vuole l'Osservatorio. Come successe in quel di Lucca. Come succede un pò dovunque ormai da qualche tempo a questa parte. Non si passeggia a Pescara e la clandestinità non aiuta. Parcheggiamo un pò distanti ma non troppo e ci dirigiamo verso l'Adriatico, biglietto di tribuna (14 euro + 1 prevendita... meno di una curva da noi) alla mano, preso prima, giusto in tempo per evitare obiezioni e discriminazioni sulla "non residenza nella provincia di Pescara" (grazieosservatoriograzie). Arriviamo al settore. L'ingresso tribuna è adiacente alla curva di casa. Manca meno di 1 ora e mezza all'inizio e ci si aspettava che fosse aperto ma non lo era. fdo (2) davanti al cancello e locali che iniziano ad arrivare alla spicciolata dopo poco, mentre le fdo si perdono in domande da 1 milione di dollari sul se siamo di Taranto, quando avevamo preso il biglietto, come eravamo arrivati, quanti siete, eccetera. incontri ravvicinati Una macchina. Si ferma poco prima, guarda, fa due metri, riguarda. Parcheggia. Esce un tizio, si guarda intorno, si avvicina e ci chiede l'orario. Un attimo per pensarci, e rispondiamo. Tra scena muta e risposta con cadenza annessa c'è poca differenza, di fatto avrebbe avuto la stessa conseguenza. Rispondiamo. Lui fa "ah". Se ne va. Le due fdo si guardano la scena. Il tizio senza orologio si allontana. Ci consultiamo, l'entrata è quella, le fdo iniziano a parlottare tra loro. Nel frattempo si sente movimento verso la curva locale, qualcuno corre, guarda verso di noi, si sente il rumore di qualche bottiglia rotta. Clandestini e sgamati, la più classica delle situazioni. Il tizio senza orologio torna con gli amici e sono una trentina. Lo scontro verbale dura poco, loro trenta, noi otto. Non sono benevoli, ma non indietreggiamo, li ignoriamo, non ci scomponiamo e camminiamo verso l'ingresso. Molto vicini gli uni agli altri, entreremo con loro a due metri da noi. Noi entriamo, loro no, si fermano sul cancello aperto e sguarnito di fdo. Qualche insulto, qualche pietra contro 8 avversari che non si scompongono per l'inferiorità numerica. Nessuno di loro azzarderà il passo decisivo e si limiteranno a lanciare qualche sasso e qualche bottiglia da lontano. I trenta senza orologio sono fuori, e in fondo alla grandissima area di prefiltraggio c'è l'ingresso di tribuna con qualche stewards e un paio di fdo che parlottano e ci guardano incuriositi, ma non ci chiedono l'ora. la partita Al prefiltraggio passano una decina di minuti, fuori, a parlottare con gli stewards su legge antiviolenza e osservatorio, sulle trasferte clandestine e sul rischio per l'ordine pubblico. Tutti concordano che "era meglio quando si stava peggio", fdo comprese. Entriamo con tornello aperto "a mano" da una stewards con tanto di pettorina gialla, ci sistemiamo in tribuna lato curva ospiti. Dopo pochi minuti arrivano alla spicciolata altri rossoblu clandestini, in tutto saremo poco meno di una quarantina. Cosa dire della partita, tutto sommato bella e combattuta. Ancora una volta il Taranto si piega fuori casa, ancora una volta con un gol evitabile. Il primo tempo non lesina emozioni, tiri importanti pochi ma molti capovolgimenti di fronte e corner a go go da una parte e dall'altra. Discutibili alcune scelte di Cari nell'11 iniziale, ma l'allenatore è lui, lui trascorre la settimana con i calciatori e lui decide chi mandare in campo. Il gol del Pescara spezza l'equilibrio e si va al riposo con gli abruzzesi galvanizzati dal vantaggio. Il secondo tempo mostra subito la voglia di pareggio che hanno i nostri, una punizione di Cutolo, il mancato colpo di testa di Plasmati e il gol ci fa esultare molto poco clandestinamente. La partita scorre via che è una meraviglia, la sensazione di poter strappare i 3 punti cresce in noi fino a quando Barasso si fa uccellare da Sansovini. Ancora un gol evitabile dicevamo, ancora punti gettati al vento. 15 minuti per riacciuffare partita e risultato, ma stavolta il miracolo di Pastore verrà impedito da un super Indiveri festeggiato come chi segna il gol della vittoria all'ultimo minuto. Siamo convinti che ognuno debba fare il suo, i tifosi i tifosi e l'allenatore l'allenatore, ma ci piacerebbe sapere perchè Faraon, Prosperi e Carrozza, giusto per citarne tre, debbano scaldare la panchina. Ai posteri l'ardua sentenza. riflessione post partita Forse il sangue freddo mostrato nel continuare la nostra camminata verso il cancello, nonostante le bottiglie e le pietre e il loro numero. Forse la consapevolezza di essere pur sempre in 30 contro 8. Forse l'azione organizzata in pochi minuti e la sorpresa nel trovarsi 8 tarantini, anonimi e senza scorta e che non hanno indietreggiato. Non sappiamo cosa abbiano pensato, fatto sta che sono rimasti a distanza di sicurezza, senza oltrepassare un cancello aperto per di più in casa loro. Hanno poco interesse (e stile) i cori della partita. Non abbiamo indietreggiato e lo sappiamo noi, loro trenta e chi si godeva "lo spettacolo" dall'altro lato del marciapiede. Fatte le dovute puntualizzazioni, questo gesto lascia un pò di amaro in bocca perchè giunto in un momento tanto particolare quanto delicato, in riferimento al panorama nazionale quanto al panorama tutto nostro locale. Le diffide e gli attacchi mediatici di questi ultimi mesi, dopo l'assassinio di Gabbo, sono piovuti con una regolarità e una pesantezza che trovano pochi precedenti, su tutto il mondo del tifo organizzato e sulla tifoseria rossoblu in particolare. Detto questo, e prescindendo volutamente dalla rivalità storica tra due tifoserie, una repressione cieca e discriminante può colpire qualsiasi tifoseria. Di fatto è quello che sta già succedendo. Inoltre non si riesce ad immaginare quali potranno essere il panorama e le situazioni che i tifosi organizzati, ultras e non, avranno di fronte a breve. Questo forse è un periodo di transizione, o forse no. Difficile dirlo. Serve una riflessione più approfondita, forse. O forse no. Ma quel che è certo è che tutto ciò che sta accadendo al tifo organizzato (mentre il circo prosegue, e guadagna, e comanda, alla faccia nostra) non è cosa normale. A Lucca questo lo hanno capito. A chiudere questa pagina, ci si consenta, ancora una volta: la legge "antiviolenza" fa acqua da tutte le parti. Grazieosservatoriograzie.

da SAUL77

E PENSARE CHE IL MERCATO DI GENNAIO DEL PESCARA E' STATO DEFINITO DELUDENTE!!! IERI E' STATO DECISIVO CARDINALE CHE CON UN ASSIT ALLA PIRLO HA DATO A SANSOVINI UN PALLONE CHE LA TESTA DORATA DEL NOSTRO BOMBER HA TRASFORMATO IN ORO. GIULIANO SULLA DESTRA HA CORSO COME UN MATTO PER 90 MINUTI FACENO BENE IL SUO LAVORO, VISTO CHE IL TARANTO ATTACCAVA QUASI SEMPRE DALLA PARTE DI UN VITALE UN PO IN DIFFICOLTA' MA COMUNQUE PIU' CHE SUFFICIENTE. FORZA PESCARA, ORA FACCIAMO PUNTI ANCHE AD AREZZO E PERUGIA E POI, CON 3 PARTITE DELLE 4 SUCCESSIVE IN CASA, POTREMO PUNTARE MOLTO IN ALTO.

da johnnyP

vorrei far notare che sebbene l'adriatico sia ancora insufficiente a livello numerico, ieri siamo stati i piu numerosi del gironeB e secondi nella c1 solo a foggia che ci fotte xk ha 3500 abbonati...

da Andreuzza

Siamo stati tirati in ballo. Un ultras pescarese ci chiama in causa attraverso il guest di Tifo è Amicizia con due post che publichiamo integralmente. Inutile rimarcare che è possibile per tutti accedere e dialogare direttamente con noi registrandosi. Grazie. Primo Post tanto per rispondere a quanto pubblicato su Taranto supporters: "....Forse il sangue freddo mostrato nel continuare la nostra camminata verso il cancello, nonostante le bottiglie e le pietre e il loro numero. Forse la consapevolezza di essere pur sempre in 30 contro 8. Forse l'azione organizzata in pochi minuti e la sorpresa nel trovarsi 8 tarantini, anonimi e senza scorta e che non hanno indietreggiato. Non sappiamo cosa abbiano pensato, fatto sta che sono rimasti a distanza di sicurezza, senza oltrepassare un cancello aperto per di più in casa loro...." Rispondo: 1) Non mi è sembrato abbiate varcato il cancello con tanta tranquillità o lentezza, anzi 2) La risposta alla vs domanda sta nella potente telecamera digitale che copre l'ingresso del cancello e l'area di prefiltraggio oltre ai 3 personaggi della Digos di cui voi non vi siete accorti ma noi si. Sapete...non vogliamo fare la vs fine... non per 8 conigli sfigati! 3) Onore perchè siete venuti cmq, ma se vi dovevate nascondere così era meglio non venire. 4) Onore per le palle dimostrate a TA-MS 5) Restiamo naturalmente sempre nemici quindi ricordatevi che a Pescara non si passeggia Secondo post Presenti meno di 20 tarantini all'Adriatico, ben imboscati come topi di fogna sia all'ingresso che all'uscita. Cmq onore per la presenza nonostante la bastardata dell'Osservatorio. Ma ci si aspettava di più. Ottime le prestazione sui 100 mt dei rappresentanti rossoblu senza sciarpe sia all'ingresso sia all'uscita. Facevano concorrenza a Lewis e Mennea x le vs foto a Pescara: http://www.forzapescara.net/fo
to.php?mode=showphoto&id=32&pa
ge=0#top Chi ci legge da tempo sa che non siamo abituati ad enfatizzare. Non usiamo toni epici, raccontiamo quello che vediamo. Ci riconosciamo solo un briciolo di coerenza e onestà intellettuale e non rappresentiamo altri che noi stessi. Di più: a Pescara abbiamo fatto il nostro dovere di tifosi. Menate tipo “mentalità” e facezie varie le lasciamo volentieri ad altri. Dopo Palermo, Monopoli e Lucca, Pescara è la quarta trasferta che facciamo presenza da “clandestini”, ovvero senza scorta. Si arriva nella città ospite, si parcheggia, si arriva nel settore. Come una volta, insomma. A Pescara, inoltre, con biglietti nominali “solo per residenti”, altra genialata del tanto caro Osservatorio, che riusciremo a superare grazie al “gancio” che avevamo in Abruzzo altrimenti sarebbe stata davvero dura essere presenti all’Adriatico. Detto questo: 1) Noi siamo venuti. 20/30/40 ma siamo venuti. Non dovevamo dimostrare niente ai pescaresi perché noi a Pescara veniamo dalla notte dei tempi. Dalla fine degli anni settanta fino ai giorni nostri con alterne fortune (dagli “Angeli della Sud” ai 5 di Pescara-Taranto 1-3 tripletta di Insangunine) dai 1200 di Pescara-Taranto 1-2 ai cinquecento con un Taranto che a fine stagione sarebbe retrocesso. I pescaresi allo Iacovone, invece, li ricordiamo solo dopo l’introduzione delle scorte (quando persero Pescara Rangers sez. Popoli), poi non più pervenuti sia in campionato che in Coppa Italia per riapparire solo nel nuovo millennio in piena zona play off in venti (e dentro il settore già alle 11.30) e l’anno successivo al primo posto in trenta. Pertanto, parlare di numeri e presenze è abbastanza puerile perché noi non abbiamo mai considerato una tifoseria dal numero di persone che porta al seguito. 2) Noi abbiamo varcato il cancello vedendovi arrivare - con rumore di bottiglie rotte – in netta inferiorità. Non tocca a noi fare gli eroi. Ci sono ampie testimonianze. Capiamo bene che ognuno vuole portare acqua al suo mulino ma tutta questa enfasi ci risulta assai stucchevole. 3) I fatti sono raccontati così come sono avvenuti (c'erano le telecamere). La precisazione finale ("Forse il sangue freddo mostrato...") è un preambolo che può sembrare avere toni epici, ma così non è. I dettagli e i "forse" servono per dare delle motivazioni alla non prosecuzione dell'azione dei pescaresi che altrimenti non si spiegherebbe. C'erano si, due fdo al cancello e le telecamere, ma se fosse questo il motivo (diffide?) allora è difficile spiegarsi il perchè poi si sono lanciate una pietra e una bottiglia in lontananza dopo aver avuto l'opportunità di ben altra azione. Ci interessa fino a un certo punto, la riflessione finale serve per sottolineare l'assoluto fallimento delle leggi cosiddette antiviolenza che, dopo averci riempito la testa di discorsi sulla violenza e sul pericolo del contatto ravvicinato fra tifosi, inspiegabilmente ci fanno tornare alle trasferte stile anni '80 quando tutto era lasciato all'arbitrarietà e al buon senso dei contendenti. 4) se c’era la potente telecamera digitale perché ci avete invitato ad uscire? Un pò paradossale no? Noi siamo immuni da diffida in caso di reazione? E poi la telecamera non riesce a riprendere il lancio di oggetti? Ci auguriamo per voi di no, le diffide non le auguriamo a nessuno. Diciamo che non ve la siete sentita. A fronte di quanto affermate non è disonorevole qualche volta tirarsi indietro. E finiamola qui. Con il rispetto di sempre. 5) Noi siamo venuti a Pescara per difendere la nostra dignità di tifosi. Massimo rispetto per chi a Pescara ci ha dimostrato solidarietà. Per gli altri… alla prossima. Eravamo indecisi sul se raccontare o meno questa storia. Non siamo soliti enfatizzare o autocelebrarci, ma le prime notizie erano già circolate, anche su internet, quindi l'abbiamo raccontata e tant'è.

da *ALESSANDRO*

ROMITO SQUALIFICATO cryMA TANTO VINCEM LU STESS PERCHE NU FACEM PRIM ASSULUT

da Delfino_22

Primo???Forza Pescara!!!!!!

da Delfino_22

Primo???Forza Pescara!!!!!!