Calcio a 5 Femminile

Città di Pescara non ce la fa, la Lazio Woman è Campione d'Italia

da Donato Giampietro
577

Dopo quattro anni lo scudetto torna sulle maglie della Lazio, che a Pescara, contro le padroni di casa
e campionesse in carica, ha dato prova nella tre giorni di Final Eight di grande forza, carattere e
ottime individualità.
Bellissima la cornice di pubblico del Palarigopiano quest’oggi. Grandissima risposta del pubblico pescarese per questa finale.
3 a 0 il risultato della gara di finale, una finale che le laziali hanno portato a casa dopo un ottimo
primo tempo, fatto tutto di grinta e cuore, e dopo un secondo tempo all'insegna della concretezza.
Lazio che deve dire grazie anche al suo numero uno, quella Paola Pierucci premiata anche come miglior portiere della competizione, che in diverse occasioni ha negato alle abruzzesi la possibilità di riaprire il match.
Non è bastato al Città di Pescara il cambio di rotta nel secondo tempo, dopo un primo tempo a far quasi
da spettatore del match. Mannavola e Guidotti hanno provato a suonare la carica, ma contro la voglia di
vincere della Lazio di oggi non è bastato.
Le laziali hanno perso dopo pochi secondi di gioco Caprini per infortunio, Pescara in formazione tipo.
Dopo alcuni minuti di studio tra le due squadre, al quindicesimo il risultato si sblocca a favore
delle ragazze di mister Trombetta grazie a Romina Plini, abile a sfruttare una mischia in area e a calciare con
potenza in rete. La reazione abruzzese è troppo timida per poter riaprire il match, e le squadre vanno al riposo
con il risultato di uno a zero per le ospiti. Nel secondo tempo il Pescara entra in campo con uno spirito nettamente diverso dall'inizio del match, provando in più occasioni a riportare il match sul pari, ma per la bravura di Pierucci prima e l'imprecisione poi il risultano non cambia. La Lazio si dimostra, a quel punto del match, squadra cinica e concreta, e nel momento migliore delle abruzzesi Spiriti dimostra tutte le sue
doti da pivot, prima difendendo con caparbietà e fulminando Narcisi con un gran sinistro da fuori, e a pochi minuti dal termine chiudendo definitivamente match e discorso scudetto con un diagonale potente.
Numerose le occasioni avute dal Pescara per riaprire il match, soprattutto ad inizio ripresa, ma come detto, la porta laziale oggi, era tabù per chiunque...
Grande onore comunque a tutte le ragazze del Città di Pescara guidate dall’ottimo mister Francesca Salvatore, a tutta la società e al tifo del “Manicomio 00”.

Commenti
4

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da OLIVIERI RAUS

LAZIO MERDA!!!

da biancazzurro_

LAZIO MERDA

da NOALCALCIOMODERNO

A ROGO I LAZIALI---VIVI!

da mocio_vileda

lazio merda