A Taranto il Pescara conquista un punto meritato

Una boccata d'ossigeno per una classifica che poteva diventare oltremodo asfittica, condita da una prestazione convincente in una situazione tutt'altro che serena, questa in sintesi la trasferta di Taranto.

da Donato Giampietro
4.142

Una boccata d'ossigeno per una classifica che poteva diventare oltremodo asfittica, condita da una prestazione convincente in una situazione tutt'altro che serena, questa in sintesi la trasferta di Taranto.
Un punto meritato, il primo della stagione lontano da Vasto.
I biancazzurri provano a tapparsi le orecchie, lasciando per un paio d'ore i pensieri assillanti della possibile cessione del club, i lrisultato è soddifacente.
Galderisi opta per un 4-2-3-1 di stampo "lerdiano" e la sensazione è che giri tutto un po' meglio.
Il regista(Cardinale), il mediano(Pisciotta), il rifinitore(Verratti), le due ali (Felci e Zeytulaev) pronte a sostenere la boa Simon. Nulla di trascendentale, ma tutto molto, molto lineare. Ne viene fuori un Pescara autoriatrio che, nel primo tempo, conduce per lunghi tratti il match.
Cardinale amministra un'infinità di palloni, Pisciotta fa buon filtro, Zeytulaev e Felci fanno gran movimento e Verratti prova ad accendere la luce. Il Taranto non è mai pericoloso e Dionigi appare troppo isolato.
Al 32' Verratti pigia il dito sull'interruttore e decide di accendere la luce: splendida verticalizzazione per Felci che taglia al centro e si trova da solo davanti all'estremo pugliese, il tocco dell'ex giuliese è preciso per il meritato vantaggio biancazzurro.
Il Taranto ha una reazione nervosa, ma nulla di concreto.
Delli Santi in chiusura di tempo deve far a meno di Cazzola ed inserisce la seconda punta Marolda.
La ripresa vede la formazione di casa, più intraprendente e determinata.
Prima è Paolucci con un bolide da 30 metri a scaldare le mani ad Indiveri.
Al 52' il portiere biancazzurro è costretto a raccogliere la sfera in fondo al sacco. Calcio di punizione dalla trequarti in area di Pastore, sbuca Dionigi che di testa incorna in rete.
Passano tre minuti ed il Pescara rischia di capitolare ancora su un'azione fotocopia, questa volta però, Migliaccio spedisce alto.
Subita la sfuriata dei rossoblu, i biancazzurri si ricompattano.
Galderisi butta nella mischia De Sousa e Stella per Felci e Verratti.
Al 75'annullato un goal a Zeytulaev per un tocco di mano poco prima di calciare a rete. L'episodio è alquanto dubbio.
La gara si trascina stancamente verso un finale scritto, anche se al secondo minuto di recupero un lunghissimo brivido percorre la schiena di Indiveri. Cazzola si invola sulla destra e serve al centro un assist al bacio per Dionigi che di testa gira di un pelo a lato.

Commenti
69

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da zazzamn

mo arrivan atr delinquint...avet vist verratti

da Pe-D.O.C.

Lerda è andato via xkè la società gli aveva proposto un contratto di 1 anno mentre lerda,giustamente,ne voleva 2 xkè se fosse andato in serie b (come sbandierava soglia da gennaio dell'anno scorso) sulla panchina del pescara si sarebbe seduto un allenatore di categoria...x chi non lo avesse ancora capito..

da carpe

Quell'anno a Ballardini lo fecero fuori i senatori tra cui Delli Carri e altri. Come avevoprevisto oggi, sono successi incidenti in Catania - Reggina, dopo che l'osservatorio aveva dato l'ok per la trasferta.

da pituraBIANCOBLU

ma state a vede che combina ballardini???cioè...solo a pescara nn era buono??mah...con questo dubbio(ma ne ho tantissimi) vado a dormire!!!

da trittichino

da domani via tutti

da carpe

Onore al merito ai Potentini e ai Genoani. Genova: striscione contro Viminale E' stato fatto rimuovere dal questore durante l'intervallo (ANSA) - GENOVA, 5 OTT - Uno striscione critico nei confronti dell'Osservatorio sulle manifestazioni sportive del ministero dell'Interno e' stato rimosso a Marassi. ''Osservatorio: il vostro continuo monitoraggio ha dimenticato 26 anni di gemellaggio, vergogna''. Questa la scritta comparsa all'inizio della gara tra Genoa e Napoli sulle gradinate della Nord, cuore del tifo rossoblu'. Lo striscione e' stato fatto togliere nell'intervallo dal questore di Genova, Salvatore Presenti, perche' ''non autorizzato''.

da biancazzurro_

CMQ VERRATTI HA MESSO UNA CAZZO DI PALLA PER FELCI...PORCA EVA... O TE 15 ANNI...A NOVEMBRE NE FA 16 PORCA MADOSCA! LA NUOVA SOCIETA' CHE NON S'AZZARDESS A VENDERLO A GENNAIO

da savo

_Galderisi Vattene!!! Insieme a te i Soglia al completo!!! Avete rotto i coglioni!!!

da O-Fabuloso88

sci ma verratti a da pensa a studia perke te du debbt uno a matematica e l altra a fisic e ke kazz .......è nu citl .....sempr appress allu pallon...a da pinza a studia ! <<<<<<<&l
t; è ironico ahah

da cimist

chiariamo una cosa: francesco soglia e carmine gentile non hanno voluto riconfermare lerda...non è stato lerda a voler andare via

da bubuell

LERDA per chiudere il discorso, ha fatto benissimo ad andare via da Pescara. sono sicuro che lui sarebbe rimasto se avesse constatato la serietà della società. la sua scelta è ripagata. Un in bocca al lupo sincero a Franco Lerda

da bubuell

LERDA per chiudere il discorso, ha fatto benissimo ad andare via da Pescara. sono sicuro che lui sarebbe rimasto se avesse constatato la serietà della società. la sua scelta è ripagata. Un in bocca al lupo sincero a Franco Lerda

da SAUL77

SILVERI, LO ABBIAMO CAPITO. UN GRUPPO DI ULTRAS DELINQUENTI HA IMPEDITO L'ARRESTO DI UN LORO COLLEGA. CHE GENI!! COSI' PURE LORO FINIRANNO INCRIMINATI PER RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE E IL LORO AMICO VERRA' COMUNQUE ARRESTATO. PAGELLA DI ZULIANI: DEI GENI, GENTE DA PREMIO NOBEL!! laugher laugher

da bubuell

Sfruttiamo Marcolino Verratti finchè ce l'abbiamo noi. valorizziamolo!

da cimist

rivoglio lerda

da silveri

otenza, gli ultrà impediscono l'arresto di un tifoso violento POTENZA (5 ottobre) - Ultrà del Potenza (Prima divisione, girone B) hanno bloccato le forze dell'ordine che, in serata, dopo la partita Potenza-Perugia (terminata 1-2 per la squadra umbra) stavano inseguendo un giovane considerato fra quelli che, poco prima, avevano lanciato numerose pietre contro la Polizia che stava scortando verso l'uscita dalla città due pullman carichi di circa 70 tifosi del Perugia. La Questura ha comunicato che quando il corteo ha lasciato lo stadio Viviani, preceduto da un'automobile civetta della Polizia, sono cominciati i lanci di pietre. Dall'auto, colpita dai sassi insieme ad uno dei pullman dei sostenitori ospiti, è sceso un funzionario della polizia, rimasto poi lievemente contuso. A quel punto le forze dell'ordine in servizio allo stadio sono intervenute e hanno disperso gli ultrà lanciando un lacrimogeno: quando è stato individuato e inseguito uno dei presunti responsabili dei lanci, altri tifosi si sono frapposti fra lui e la polizia, impedendo - secondo la Questura - la sua cattura. La polizia sta ora indagando per rintracciare il tifoso sfuggito all'arresto. I tifosi del Perugia hanno proseguito il viaggio senza altri problemi.

da bubuell

E' molto difficile che un albero di mele faccia le pere... hiss

da GERONIMO75

IL COMMENTO DELLA PARTITA NON FA UNA PIEGA. OGGI IL PESCARA HA GIOCATO PULITO, ORDINATO ISPIRATO DA UN GRANDISSIMO GIOCATORE, UN RAGAZZINO DI 16 ANNI CON LA VISIONE DI GIOCO DI DI UN 30ENNE: MARCO VERRATTI. FINALMENTE GALDERISI LO HA SCHIERATO DAL PRIMO MINUTO, E SI SONO VISTI I RISULTATI. BISOGNA CONTINUARE COSI'. P.S.: TIFO ANCHE MILAN, MA STASERA SONO CONTENTO PER ALLEGRI CHE CON UNA PRESTAZIONE SUPER HA SALDATO LA SUA PANCHINA.

da manoppello_91

voglio vincere la coppa di c!!!!!!! laugher

da O-Fabuloso88

da biancazzurro_ @ 05-10-2008 22:33:02 da GIPSY @ 05-10-2008 21:05:58 CMQ MERCOLEDI' C'E' CELANO___ sperem che mettono la berretti cuscì ci eliminano da sta coppa che nn serve a 1 cazzo >>>>>>>><LU PROBBLEM è KE LA BERRETTI NOSTRA è KIU FORT DELLU CELAN ...

da biancazzurro_

da GIPSY @ 05-10-2008 21:05:58 CMQ MERCOLEDI' C'E' CELANO___ sperem che mettono la berretti cuscì ci eliminano da sta coppa che nn serve a 1 cazzo

da trittichino

prendo il treno delle undici.....il biglietto non c'e lo.....caricherò........il pescara nelle vene...

da finoinfondo

se non mi censurano,io dico:la proprietà avrà sicuramente fatto i propri errori(nella comunicazione, nell'organizzazione),ma dov,erano i tifosi quando c'è stato il problema stadio? con tutto quello che ne derivava?(campagna acquisti,abbonamenti,campo neutro,ecc.ecc.ecc.!!!)mi hanno dettto:ma non è perchè...??? no!no!no! che c'entra la nuova sede dei RANGERS, con questo silenzio sullo stato del nostro stadio??? perplex perplex perplex

da silveri

Calcio: Potenza, tifosi impediscono arresto di ultra' violento Indice Ultim'ora POTENZA - Brutto episodio oggi a Potenza, dove un gruppo di tifosi della squadra locale - che milita nel Girone B della Prima Divisione - ha impedito l'arresto di un ultra' da parte delle forze dell'ordine. I tifosi hanno bloccato la polizia che stava inseguendo un giovane considerato tra quelli che avevano lanciato pietre contro gli agenti che stavano scortando verso l'uscita della citta' due pullman di supporter del Perugia. L'incontro e' stato vinto dagli umbri 2-1. (Agr)

da finoinfondo

sono registrato.se però voi censurate,la democrazia è solo teoria! ho capito che voi leggete in tempo reale!!!questo vi obbliga ad essere più democratici del solito:tutto si scrive,nulla si cancella! niente si tace perplex perplex perplex

da Abbonato!!!

Ora aspettiamo questi nuovi geni del calcio.Vediamo cosa sono in grado di fare....speriamo di non dover rimpiangere colui che ha dato un valore economico alla società pescara calcio che ha dato giocatori di proprietà alla pescara calcio e che ha venduto giocatori sopravvalutati ad un presso sproporzionato. Certo, l'asssenza di un dg si è fatta sentire...poca chiarezza in molte circostanze, nessuno è esente da colpe...ma non siamo nel baratro come un anno fa...e questo a mio avviso grazie a soglia. Poi vediamo che sarà di noi tra un anno ma gloria e colpe ai successori.

da Abbonato!!!

Stiamo sempre a sognare una società migliore della precedente...ma non sappiamo cosa vogliamo. Avevamo una società che ha investito e forse voleva ottenere anche la possibilità di crescere nel territorio.Non ne hanno avuto la possibilità e si stanno rompendo i coglioni di stare a pescara...beh...io li capisco, non sono di qua. Vendessero ma se dovessero vendere a dei delinquenti truffatori la colpa sarà di chi si reputa onesto e non ha acquistato la società non di chi ha venduto a dei loschi figuri. Il mercato è così...tu mi fai un offerta...la valuto e poi...decido!

da Abbonato!!!

Soglia meglio di paterna e pincione; troppo facile mi direte voi...ma in fin dei conti...cosa ha fatto di male? Lo stiamo giudicando per qualche frase detta di troppo? O per un mercato che a mio avviso non è disastroso? Un errore su tanti? Lerda sicuramente...ma non sappiamo la verità qual'è..non la sa nessuno...per il resto il mercato senza infortuni non è disastroso. Abbiamo giocato con 4 delle prime in classifica.Ora deve iniziare il nostro campionato e questo girone è scarso davvero...vedremo...ma senza galderisi.

da Abbonato!!!

Io continuo a sostenere che da dopo scibilia la migliore è la gestione soglia. Una presidenza che ha messo dei soldi, non tanti, evidentemente quelli che può o che ha voluto vendere e ora si è rotta le palle...ha usato il giocattolo, non ha ottenuto una lira e vuole abbandonare e vendere a chiunque capiti che gli dia dei $$$. Non penso che soglia sia un truffatore, anzi, è un imprenditore serio...avrà parlato troppo...ma stolti sono i tifosi che hanno creduto a chissà cosa. Io dall'era scibilia che non vedo un presidente come soglia a pescara. Non abbiamo mezzi di paragone.

da piero torino

"You adjust for holidays" Questo è il nome del gruppo Inglese. ..comunque è vero:il Milan ci ha rotto le palle pizzaonhead

da trittichino

da na vita che speriamo una società migliore.....domani l'ennesima giornata di merda per noi ......ancora che demà sperà un presidente migliore......ma che male avem fattttt!!!PRIMA O POI RISORGEREMO......NOI SOLO NOI LI MERITEM!!

da finoinfondo

onore e rispetto per il sito.però non è possibile nè accettabile questo comportamento!!! sul sito ufficiale della società (gestito da un ufficio stampa ridicolo, affidato a gente incompetentee rappresentato da una persona di una pochezza disarmante)nessuna menzione nè dichiarazioni uffficiali!!!!!! gli organi di stampa censurati,anzi zittiti da una mancanza di rispetto dei ruoli! nessun rispetto per la tifoseria!anche se anche noi abbiamo le ns. responsabilità! perplex pss perplex

da Gianluca82

Vediamo cosa accadrà domani per il discorso societario

da stefano69

ragà ci siamo tutti rotti le palle questo è il punto altro che milan.. io non le guardo proprio le partite in tv primo perchè non ho nè sky nè il digitale e secondo perchè non me ne frega niente. il problema è che mi sta a passà la voglia pure del pescara. ormai sono anni che triboliamo e veramente sono stanco. ci manca solo che soglia ha venduto ad un perugino o magari a qualche speculatore italiano che possiede società in inghilterra. basta basta basta. non ce la facciamo più. la cosa orrenda è che qlc con i soldi a pescara c'è ma non gliene frega niente della squadra. facciamo ridere.....

da GIPSY

CMQ MERCOLEDI' C'E' CELANO hiss

da GIPSY

CONCORDO CON ZONA COLLI: LA COSA PEGGIORE DI OGGI E' STATA L'ENNESIMA TRASFERTA VIETATA!!!

da elioelst

cartman E invece ha ragione Stefano69...ci siamo proprio rotti le palle, alro che Milan... perplex

da femy*

da stefano69 @ 05-10-2008 20:30:37 ragà la cosa più brutta è che vedo una strana assenza di tutti gli storici... dove siete? C'E' IL MILAN IN TV pss

da seratocapogna

Calcio, Lega Pro 1B: Taranto - Pescara 1-1 Un brodino per due, ma la crisi continua 05/10/2008 Lascia il tuo commento! TARANTO-PESCARA 1-1 MARCATORI: 33’ pt Felci, 8’st Dionigi TARANTO (4-1-4-1): Nordi; D’Alterio, Migliaccio, Pastore, Prosperi; Giorgino; Cazzola (43’pt Marolda), Shala (32’ st Di Bari), Paolucci, Micco (18’st Carrozza); Dionigi. A disp: Faraon, Sosa, Sciaudone, Barrios Silva. All. Dellisanti PESCARA (4-2-3-1): Indiveri; Camorani, Siniscalchi, Pomante, Vitale; Pisciotta (39’st Ferraresi), Cardinale; Felci (24’st De Sousa), Verratti (24’st Stella), Zeytulaev; Simon. A disp: Prisco, Sembroni, Diliso, Testardi. All. Galderisi ARBITRO: Merchiori di Ferrara (assistenti Vuolo di Nocera Inferiore - Evangelista di Avellino) AMMONITI: D’Alterio, Dionigi, Paolucci (T), Pomante, Zeytulaev (P) ANGOLI: 5-5 RECUPERO: 2’, 4’ NOTE: La gara si è giocata a porte chiuse per inagibilità dello stadio “Iacovone”. Giornata soleggiata, terreno di gioco non in perfette condizioni Tra due squadre con diverse difficoltà il pareggio è il risultato più giusto. Taranto e Pescara si dividono la posta. Gli abruzzesi si fanno apprezzare nel primo tempo, nella ripresa emerge il carattere del Taranto che riesce a recuperare l’inizio svantaggio. Biancocelesti avanti al 33’. Il baby Verratti (16 anni da compiere il prossimo 5 novembre) ruba palla a Giorgino e verticalizza per Felci. Il taglio tra Prosperi e Pastore è puntuale come il destro che batte Nordi in uscita. Il Taranto stenta ad organizzare la manovra. Ha idee vaghe che non riesce a concretizzare. Il primo cambio (Marolda per Cazzola) fa oscillare il modulo (da 4-1-4-1 a 4-4-2) ed aumenta il coefficiente di pericolosità. Alla prima occasione del secondo tempo (8’) i padroni di casa pareggiano. Pastore crossa su punizione, Dionigi prende il tempo a Siniscalchi e spedisce di testa la palla alla destra di Indiveri. Due minuti dopo è Migliaccio a sfiorare il 2-1, poi ci pensa a Marolda a fallire il più ghiotto dei tap-in dall’interno dell’area piccola (26’). L’ultima occasione capita sulla testa di Dionigi nei minuti di recupero. Carrozza va via sulla destra, crossa dal fondo e l’inzuccata del bomber emiliano finisce di poco alta.

da aladino

x stefano69: hai perfettamente ragione come dici giustamente mi sa che ormai molti si sono (e ci siamo)rotto le palle.. Emblematica l'intervista di Indiveri....

da seratocapogna

Calcio, Lega Pro 1B: Taranto - Pescara 1-1 Un brodino per due, ma la crisi continua 05/10/2008 Lascia il tuo commento! TARANTO-PESCARA 1-1 MARCATORI: 33’ pt Felci, 8’st Dionigi TARANTO (4-1-4-1): Nordi; D’Alterio, Migliaccio, Pastore, Prosperi; Giorgino; Cazzola (43’pt Marolda), Shala (32’ st Di Bari), Paolucci, Micco (18’st Carrozza); Dionigi. A disp: Faraon, Sosa, Sciaudone, Barrios Silva. All. Dellisanti PESCARA (4-2-3-1): Indiveri; Camorani, Siniscalchi, Pomante, Vitale; Pisciotta (39’st Ferraresi), Cardinale; Felci (24’st De Sousa), Verratti (24’st Stella), Zeytulaev; Simon. A disp: Prisco, Sembroni, Diliso, Testardi. All. Galderisi ARBITRO: Merchiori di Ferrara (assistenti Vuolo di Nocera Inferiore - Evangelista di Avellino) AMMONITI: D’Alterio, Dionigi, Paolucci (T), Pomante, Zeytulaev (P) ANGOLI: 5-5 RECUPERO: 2’, 4’ NOTE: La gara si è giocata a porte chiuse per inagibilità dello stadio “Iacovone”. Giornata soleggiata, terreno di gioco non in perfette condizioni Tra due squadre con diverse difficoltà il pareggio è il risultato più giusto. Taranto e Pescara si dividono la posta. Gli abruzzesi si fanno apprezzare nel primo tempo, nella ripresa emerge il carattere del Taranto che riesce a recuperare l’inizio svantaggio. Biancocelesti avanti al 33’. Il baby Verratti (16 anni da compiere il prossimo 5 novembre) ruba palla a Giorgino e verticalizza per Felci. Il taglio tra Prosperi e Pastore è puntuale come il destro che batte Nordi in uscita. Il Taranto stenta ad organizzare la manovra. Ha idee vaghe che non riesce a concretizzare. Il primo cambio (Marolda per Cazzola) fa oscillare il modulo (da 4-1-4-1 a 4-4-2) ed aumenta il coefficiente di pericolosità. Alla prima occasione del secondo tempo (8’) i padroni di casa pareggiano. Pastore crossa su punizione, Dionigi prende il tempo a Siniscalchi e spedisce di testa la palla alla destra di Indiveri. Due minuti dopo è Migliaccio a sfiorare il 2-1, poi ci pensa a Marolda a fallire il più ghiotto dei tap-in dall’interno dell’area piccola (26’). L’ultima occasione capita sulla testa di Dionigi nei minuti di recupero. Carrozza va via sulla destra, crossa dal fondo e l’inzuccata del bomber emiliano finisce di poco alta.

da O-Fabuloso88

oh ma ve lo ricordate in porta APREA ???

da delfino ultrà

Uagliù se pò sapè a che punt sta la vendita della società?

da seratocapogna

VENEZIA 0 PRO PATRIA 2 GOL: st 17’ Toledo, 49’ Fofana. VENEZIA (4-3-1-2): Aprea 6; Semenzato 6.5, Lebran 6.5, Galuppo 6.5, Anderson 6; Drascek 6.5, Bono 7, Rebecca 5 (st 25’ Ruffini 5); Collauto 6 (st 12’ Ibekwe 5.5); Poggi 6 (st 25’ Corradi 5), Malatesta 5.5. A disposizione: Lotti, Tricoli, Gardella, Momentè. Allenatore: Serena. PRO PATRIA (4-2-3-1): Anania 7; Music 6, Pisani 5.5, Urbano 6, Barjie 5; Cristiano 6 (st 19’ Dalla Bona 6), Zappacosta 5.5; Melara 5.5 (st 24’ Bruccini 6), Correa 5.5, Toledo 6.5 (st 37’ Mosciaro n.g.); Fofana 6. A disposizione: Petr, Jelinek, Polverini, Cammarata. Allenatore: Lerda. ARBITRO: Giancola di Vasto. 5.5 NOTE: espulsi al 45’ st Pisani per doppia ammonizione e Galuppo per proteste. Ammoniti: Galuppo, Bono e Fofana. Angoli: 5-1; recupero: pt 1’, st 5’. Spettatori: 2877 (2107 abbonati). VENEZIA – La Pro Patria non si ferma più, vince a Venezia la sua sesta gara consecutiva, ma mai come stavolta non ci sarebbe stato niente da dire se i tre punti fossero andati ai lagunari. Grande prestazione nel primo tempo da parte dei padroni di casa che di rado consentono alla Pro Patria di affacciarsi dalle parti di Aprea. Al 3’ Drascek conclude debole tra le braccia di Anania, all’8’ Collauto spara alle stelle, al 17’ Malatesta tenta la sforbiciata dal limite ma Anania non ha problemi; al 22’ Poggi serve un assist nel cuore dell’area a Malatesta ma il portiere bustocco chiude bene a terra. Al 25’ finalmente si vede la capolista, anche se il destro di Toledo non impensierisce Aprea, che invece ringrazia la buona sorte quando un tiro “della domenica” a scendere di Cristiano, al 36’, scheggia l’incrocio dei pali. Dopo che Drascek fa la barba alla traversa da fuori area, Poggi coglie in pieno il palo alla sinistra di Anania che para il secondo tentativo dello stesso Poggi, mentre sulla ribattuta Malatesta manda in curva, ripentendosi di nuovo al 46’ di testa su cross di Collauto. Nella ripresa però parte meglio la Pro Patria che pare più intraprendente, tuttavia al 4’ è Poggi su punizione a sfiorare la rete. Dopo aver sprecato l’inverosimile il Venezia incassa la beffa, al 17’ quando da un probabile doppio fallo non rilevato su Ibekwe e Rebecca, Correa apre per Toledo che entra sulla sinistra e fa secco Aprea. Il Venezia riparte con generosità e solo super-Anania nega l’1-1 alla splendida punizione di Anderson. Non crea problemi, invece, al 40’ (dopo la girandola dei cambi) il sinistro velleitario di Ruffini. Nel convulso finale il contrpiede vincente di Fofana condanna definitivamente il Venezia a un ko assolutamente immeritato.

da delfino ultrà

Cmq Lerda è a punteggio pieno in C1-A, grazie tante famiglia Soglia!!!!

da delfino ultrà

Meno male che oggi aveme purtate alla casa nu punt anche se potevame vincere, peccato sul quel gol preso su calcio di punizione, domenica col Lanciano un solo grido VINCERE!!!!

da stefano69

ragà la cosa più brutta è che vedo una strana assenza di tutti gli storici... dove siete? c'è stata una partita, c'è la vendita della squadra, e pochissimi fanno commenti. bruttissima cosa perchè può voler dire solo una cosa: CI SIAMO ROTTI LE PALLE DI TUTTI! ragà ma può essere che ancora escono fuori notizie certe su chi ha comprato? ma chi cazzo sono? spero veramente che non sia ghini. io un altro presidente tifoso di una squadra a noi avversaria non lo voglio. e quando ci sarà perugia-pescara che fa andrà sotto la curva dei perugini? nono dejavu.. basta con sta gente

da hidalgo

BYE BYE SERIE B

da Zona-Colli

SE NE VA FINALMENTE STO BURATTINO. COMUNQUE TANTE TANTE STRONZATE LEGGO, MENO CHE OVVIO RISENTIMENTO PER L'ENNESIMA TRASFERTA CHE CI E' STATA VIETATA. COMODE LA RADIO E LA POLTRONA VERO ?? horny horny

da Zona-Colli

SE NE VA FINALMENTE STO BURATTINO. COMUNQUE TANTE TANTE STRONZATE LEGGO, MENO CHE OVVIO RISENTIMENTO PER L'ENNESIMA TRASFERTA CHE CI E' STATA VIETATA. COMODE LA RADIO E LA POLTRONA VERO ?? horny horny

da negropescarese

scusate ma ho appena letto ke gg alle 13.30 gerardo soglia ha definitavemente venduto la pescara calcio a francesco ghini. mo ki sn qst inglesi?

da femy*

eh pazienza dago ahah

da BRUNO

TMW A CALDO - Taranto-Pescara, la voce dei protagonisti 05.10.2008 19.23 di Maurizio Mazzarella articolo letto 80 volte Termina in parità con un gol per parte il match tra Taranto e Pescara giocato in terra ionica a porte rigorosamente chiuse. Il tecnico ionico Dellisanti, privo dell'infortunato Caturano, recupera al centro dell'attacco l'esperto Dionigi, viceversa in casa abruzzese, l'allenatore Galderisi costretto a rinunciare a Bazzani, Romito e Di Vicino, punta tutto su Simon e Zeytulaev nel reparto avanzato e schiera dal primo minuto il giovane Varratti non ancora sedicenne. Pronti via ed il Taranto sfiora il gol con Dionigi al 1', successivamente dopo una porzione di gara priva di emozione, gli ospiti trovano il vantaggio con Felci su assist di Varratti. Dellisanti schiera Marolda per Cazzola sul finire del primo tempo ed il pareggio ionico arriva ad inizio ripresa con Dionigi imbeccato impeccabilmente da una punizione di Pastore. Trovato il pari il Taranto punta a vincere, ma prima Marolda al 26' e poi Dionigi nei minuti di recupero, peccano di poca concretezza ed la gara passa agli archivi con il risultato di parità. TARANTO L'allenatore del Taranto Franco Dellisanti: "Non è stato un problema di sistema di gioco, abbiamo sbagliato l'approccio, è stato un problema di tipo mentale. Abbiamo regalato all'avversario un tempo intero, ci siamo riscattati nella ripresa dove potevamo anche vincere, purtroppo non abbiamo fatto un secondo gol. Sono soddisfatto della nostra reazione, non abbiamo vinto per sfortuna. Tatticamente siamo stati lunghi e questo non mi è piaciuto, abbiamo lasciato molti spazi nel primo tempo ed in una gara come questa è un approccio sbagliato. Il modulo non è un problema, è una questione di mentalità, con due o tre punte non cambia l'aspetto offensiva, è solo una questione di testa. Non dobbiamo perdere palla a centrocampo nel loro gol, questo non deve succedere. Marolda? Stavamo perdendo ed ho inserito una punta" L'attaccante del Taranto Davide Dionigi: "Abbiamo regalato al Pescara almeno mezzora, in passato è successo sempre il contrario, facevamo dei grandi primi tempi, oggi dopo il gol subito ci siamo svegliati, facendo un buon secondo tempo dove meritavamo la vittoria. Non so cosa sia successo, l'assenza del pubblico può influire in negativo, in positivo c'è stata una grande reazione, giocando anche discretamente. Siamo una squadra che non può attendere l'avversario, punta molto sulle ripartenze, se non facciamo così possiamo avere dei problemi, con l'innesto di Marolda siamo migliorati, rischiando anche di vincere. Sul gol Pastore ha tagliato un buon pallone, peccato per quella seconda occasione dove la palla è finita alta" L'attaccante del Taranto Tommaso Marolda: "Il mio errore nel secondo tempo è assolutamente imperdonabile, sono arrivato sulla palla con poca lucidità, le mie caratteristiche mi portano a lavorare molto per la squadra e spesso mi manca la freddezza sotto porta, in genere su quattro palle gol una la butto dentro, oggi per me è andata male, la prestazione della squadra è comunque positiva, una punta invece deve sempre fare gol. Con Dionigi mi trovo bene, con lui è facile trovare l'intesa. Spero di giocare il più possibile, le scelte le fa l'allenatore, posso dare molto a questa squadra, io devo farmi trovare pronto" PESCARA L'allenatore del Pescara Giuseppe Galderisi: "Per me il calcio è un'altra cosa, quando vedo uno stadio così vuoto mi piange il cuore: quello che accade in campo è una conseguenza, con il pubblico il Taranto avrebbe fatto un'altra gara e questo avrebbe gasato anche noi. Principalmente dico questo. Tecnicamente abbiamo fatto molto bene, siamo stati ordinati, siamo in difficoltà, ma non cerchiamo alibi e ci prendiamo le nostre responsabilità, per questo sono orgoglioso di essere l'allenatore del Pescara, i ragazzi hanno bisogno di certezze e queste non arrivano solo con i risultati. Avevamo fuori quattro elementi importanti, Giuliano, Di Vicino, Bazzani, Romito, ho puntato su varati perché sta bene ed ha qualità, Ferraresi l'hi tenuto a riposo perché volevo più aggressività. Camorani ha sostituito Giuliano, per bloccare Micco lo vedevo più adeguato" Il portiere del Pescara Giovanni Indiveri: "E' stato un risultato giusto che dona morale ad ambo le squadre, credo che sia venuta fuori una bella partita, nel primo tempo abbiamo giocato bene, invece nel secondo tempo abbiamo concesso al Taranto qualcosa sulle palle inattive, però non abbiamo mai molato cercando sempre la vittoria. Loro hanno pareggiato praticamente subito, poi è subentrata un po' di paura, abbiamo avuto qualche minuto di sbandamento, ma non sono stati precisi fortunatamente, noi abbiamo risposto in contropiede, affrontando la gara a viso aperto, per noi è un grande punto. Il cambio di società? Sappiamo poco, attendiamo gli sviluppi" L'attaccante del Pescara Claudio De Sousa: "Volevamo vincere questa partita, il mio ingresso nella ripresa dimostra proprio questo. Noi abbiamo voluto i tre punti fino in fondo, non ci siamo riusciti, è arrivato questo pareggio, ora proseguiamo su questa strada. Venire a Taranto e fare bene non è facile nessuno" Il centrocampista del Pescara Simone Felci: "Attentiamo il cambio di società, non viviamo una situazione facile, attendiamo certezze, ma non sappiamo nulla in particolare, l'unica cosa a nostra conoscenza è che domani sarà una giornata decisiva. Contro il Taranto abbiamo giocato una buona gara, loro erano molto forti sui calci da fermo con Pastore che in questo è molto bravo. Il 4-2-3-1? E' un modulo nel quale mi trovo molto bene. Questo per noi è un buon punto, siamo migliorati rispetto alle prestazioni precedenti. Varratti? Nell'occasione del mio gol è stato molto bravo"

da zona_stadio

ringrazio della conferma di cader, meno male senno' qua mi prendono per pazzo !!!

da dago

..sei monotono...e monotematico ahah ahah ahah

da cader

confermo quanto scritto da zona_stadio, sembra sia una socità inglese... chi vivrà vedrà !! perplex

da femy*

sperando di nn essere monotono vi rimetto il link dove c'è anke il video di quello ke è successo veramente a roma napoli....diffidate dai giornalisti....http://www.vogl
ioscendere.ilcannocchiale.it/

da biancazzurro_

SUL Tg3 HANNO APPENA FATTO VEDERE LA SINTESI....MA LU CAMP DI TARANTO GUARDATE CHE STA MESSO MOOOOLTO MOOOLTO PEGGIO DI VASTO, QUINDI SE EM JUCAT PALLA A TERAAA A TARANTO PICCHE' NI PUTEM MA PURE A VASCTO????????????

da fabiolino70

LA SOCIETA INGLESE laugher laugher laugher laugher laugher laugherMA PI PIACIR SEMPRE CAZZATE QUA A STO MURO IET A CACA pizzaonhead

da maxpe

che zizzità pizzaonhead

da purtet_rispett

società inglese??? Mo ci manc c'arvè pur lu califf...

da biancazzurro_

VA BENE, SPERIAMO CHE GALDERISI MO HA CAPITO CHE MODULO DEVE USARE FINALMENTE, ASPETTIAMO DI SAPEREA CHI HA VENDUTO SOGLIA

da femy*

la CAMOMILLA LTD di Baron boo boo boo

da zona_stadio

E' UNA SOCIETA' INGLESE, CHE HA FATTO UN FAVORE A SOGLIA CHE SE NE VUOLE ANDARE PERCHE' DEVE FARE IL SINDACO DI SALERNO, IL RESTO SONO STUTTE STRONZATE pss

da adriatikaos

Inizio bruttissimo di entrambe le squadre, poi il Pescara che sfrutta la supremazia territoriale creando azioni e il gol, Taranto mai pericoloso. Tuttavia il Pescara non è mai incisivo, e il gol di Dionigi pesa sulla coscienza di Vitale. Da rivedere a mio parere la difesa sui calci piazzati. Per il resto una buona prestazione, inizia a vedersi un'idea di gioco e con un pò di entusiasmo e compattezza questa squadra può fare buone cose nel prosieguo del campionato.

da BRUNO

terzooooooooooooooo

da BRUNO

terzooooooooooooooo

da *ALESSANDRO*

SI MA SOGLIA L'ONOREVOLE BUGIARDO A CHI HA VENDUTO?? ANCORA VE L'HANO DETTO??

da adriatikaos

Primooooooooooo