PESCARA E NOVISSI: UN GOL PER LA SOLIDARIETA’

La Pescara calcio e l’Associazione Novissi Onlus insieme per i bambini dell’Africa.

da Donato Giampietro
1.302



La Pescara calcio e l’Associazione Novissi Onlus insieme per i bambini dell’Africa.



Domenica 18 ottobre lo Stadio Adriatico “Giovanni Cornacchia” ospiterà la gara Pescara – Ravenna per la nona giornata di campionato di Lega Pro e gli stand della Novissi Onlus, l’associazione che da oltre tre anni si preoccupa delle problematiche e sostiene le esigenze degli orfani del Togo.



Il connubio tra sport e solidarietà rappresentato dal Pescara e Novissi vuole essere uno sguardo verso l’Africa e i suoi bisogni e accompagnerà la giornata di domenica in una manifestazione dove i tifosi potranno contribuire al progetto Bomboyè Yeguè che prevede il completamento di un Orfanotrofio in linea con gli obiettivi previsti dalla Cooperazione Internazionale.



Dunque anche i numerosi tifosi del Pescara potranno informarsi presso gli stand situati all’interno dello stadio incontrando i volontari e partecipando alle iniziative dell’Associazione.



Inoltre i giocatori e la terna arbitrale scenderanno in campo con le variopinte t-shirt dell’associazione per testimoniare la loro adesione a questo progetto per aiutare i piccoli del Togo.



Ma l’impegno del Pescara con l’associazione Novissi continuerà anche in occasione dell’operazione solidale che scatterà il 29 ottobre prossimo: un rappresentante del Pescara sarà presente alla conferenza evento che si terrà alle 11 presso il Comune della cittadina adriatica. Insieme a Novissi vedrà la partenza di un container di indumenti - diretto in Africa – con all’interno anche palloni, maglie e pantaloncini.

Commenti
3

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da ufo

stadio adriatico please.... buona iniziativa comunque solo i grandi club fanno beneficienza!! eyed

da TATANKA

bravi

da FeruloMarco

1