Un Pescara sottotono rispetto alle ultime uscite tiene comunque a bada il Piacenza

"La prima frazione di gioco", dal nostro inviato a Piacenza Roberto Florindi

da Roberto Florindi
431

Splendida giornata di sole qui allo stadio Garilli di Piacenza; il clima mite comunque, non favorisce il pubblico delle grandi occasioni. Davanti alle due squadre sono presenti circa 3000 spettatori.
Grande novità nel Pescara che, a causa del piccolo problema accusato da Bonfiglio alla vigilia, è costretta a schierarsi con un inedito 4-4-2. Confermata la difesa ed il centrocampo dove Vigna e Croce presidiano le corsie esterne; in attacco Matteini fa coppia con Cammarata. Nel Piacenza causa indisponibilità di Patrascu e Moscardi squalificati dal giudice sportivo, uno dei tanti ex di turni, il Pescarese d’hoc Marco Stella gioca al centro in coppia con il capitano Riccio. L’elvetico U21 Padalino e l’ex allievo di Mister Sarri sulle fasce con il talentuoso Cacia e l’ex trevigiano Ganci in attacco. L’arbitro dell’incontro è il Sig. Banti.

Si parte e già al 2° minuto di gioco viene ammonito Ganci per simulazione in area bianco azzurda; giustissima la prima decisione importante del diretto di gara.
Dopo un buon inizio del Piacenza, al 6° minuto, primo corner per la compagine abruzzese; si incarica Croce della battuta che trova solo in area Delli Carri, imperioso stacco del centrale pescarese che schiaccia a rete da pochi passi, ma è superlativo l’estremo difensore Aldegani che compie un prodigio deviando in angolo sopra la traversa.
Un solo minuto dopo, pronta replica del Piacenza; discesa di Padalino sulla destra che crossa basso per Cacia il quale devia prontamente in porta dove Avramov non si fa trovare impreparato.
Dopo i primi 15 minuti di gioco, la partita sembra molto tattica con le due squadre che si fronteggiano a centrocampo in un serrato batti e ribattti.
Al 19° grande giocata di Cacia che si beve Delli Carri con un dribbling a rientrare e dal vertice destro dell’area di rigore lascia partire un tiro a rientrare che viene deviato in corner in maniera spettacolare dall’ottimo Avramov.
Sale di tono il match con il Piacenza che spinge; ancora sulla fascia destra dove il veloce Padalino mette in difficoltà la retroguardia abruzzese, sia pur discretamente controllato dall’esperto Pesaresi.
Al 27° il Pescara prova a mettere la testa fuori ma un tiraccio di Zappetti esce abbondantemente a lato sulla destra della porta difesa daAldegani.
Cinque minuti più tardi un fallaccio inutile di Luisi ai danni “dell’amico” Stella, gli costa il meritato cartellino giallo.
Al 33°, sul quinto calcio d’angolo per il Piacenza, colpo di testa dell’onnipresente Cacia che sfila debolmente fuori alla sinistra di Avramov.
Passano soli due minuti ed il difensore piacentino, l’argentino Campanaro, dopo una bella percussione sull’out sinistro, lascia partire un tiro a rientrare che però il sempre attento portiere ospite para a terra distendendosi sulla sua sinistra.
Quando il Pescara sembra contenere discretamente i padroni di casa, al 38° arriva il fattaccio che vede coinvolto il direttore di gara e Ganci che, dopo un veniale e fortuito contatto con Delli Carri, incespica in area; il Sig. Banti abbocca e decreta un’inesistente rigore a favore del Piacenza, scatenando le vibranti ed insistenti proteste di tutti i giocatori pescaresi.
Dopo quasi 3 minuti, lo stesso Ganci aggiusta il pallone dagli undici metri, si appresta al tiro che, sulla sinistra dello strepitoso Avramov, viene magistralmente neutralizzato dallo stesso portiere ospite; tutti i bianco azzurri accorrono ad abbracciare il Serbo che con una foga da vero leader alza il pugno verso i numerosi e chiassosissimi tifosi del Delfino.
A questo punto, anche se mancano soli 5 minuti alla fine della prima frazione di gara, il Pescara si scuote leggermente ed al 41° si affaccia verso la porta difesa da Aldegani sia pur con un velleitario tiro di uno spento Croce che sorvola la traversa.
Al 43° sul terzo corner del Pescara, bellissimo schema degli abruzzesi, cross di Vigna e bel colpo di testa a girare di Cammarata che si perde alto sulla porta piacentina.
Il Pescara ci crede e a un minuto dal termine del primo tempo, batte di nuovo un calcio d’angolo alla destra di Aldegani; corner di Pesaresi che trova libero in area Tognozzi che di test tira centralmente sull’estremo difensore del Piacenza. Questa era certamente un’opportunità che il biondo centrocampista bianco azzurro poteva e doveva sfruttare decisamente meglio.
Prima del fischio che decreta la fine dei primi 45 minuti di gioco, si registra il secondo cartelli no giallo ai danni di un giocatore del Pescara; Cammarata viene ammonito per un fallosi gioco nel cerchio di centrocampo ancora ai danni del generosissimo Stella.
A questo punto il Sig. Banti manda tutti a prendere un the caldo.

Commenti
13

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da rici

Certo che a gennaio dobbiamo intervenire, e bandisco chi si permette di dire che questa squadra va bene cosi' com'e'...IGNOTANTI!!...vabe' lasciamo perdere...; cmq sono fiducioso per questa squadra, che nn mi da le brutte sensazioni di quella degli anni passati. Anzi le sensazoni sono buone, a partire da questo mister. Solo che , dobbiamo sperare che Paterna, come si diceva in qualche salotto televisivo, lundedi' scorso, voglia puntare in alto gia' da subito con una campagna acquisti di gennaio di alto livello. Altrimenti penso che per la salvezza nn ci siano problemi!! FORZA PESCARA!!

da ni

Teniamo sotto pressione Paterna: a gennaio serviranno tre innesti. Se prendiamo gli uomini giusti...sento la nostalgia del passsatooooo...lalalalalala

da GRANDE VLADA!!!!!!

AVRAMOV STREPITOSO!!!!!!!

da GRAN TIFO!

ONORE AI PESCARESI PRESENTI SULLE GRADINATE DEL DESOLATO GARILLI HANNO FATTO UN PUTIFERIO PER TUTTA LA PARTITA.. GRANDISSIMI! SIETE L'ORGOGLIO DI UNA CITTà DI FINTI BORGHESI POVERACCI

da X ROBERTO FLORINDI

POTRESTI PURE FARE UN RIFERIMENTO NEI TUOI ARTICOLI AGLI SPLENDIDI TIFOSI PESCARESI CHE SI SONO SOBBARCATI UN MARE DI KM ED HANNO ESPRESSO UN GRAN TIFO CHE CAZZ' è...

da Mirco_da_Berna

Un Grazie ad Avramov!!!!

da VLADA

CACIA HA SBAGLIATOUN GOL DA MEZZO METRO AVETE VISTO???? laugher laugher laugher laugher laugher

da AVRAMOV

AVRAMOV IN NAZIONALE!!!!!

da AVRAMOV

GANCI PRENDILO AL CULO !!!!!!! laugher laugher laugher laugher

da AVRAMOV

GANCI PRENDILO AL CULO !!!!!!! laugher laugher laugher laugher

da AVRAMOV

GANCO PRENDILO AL CULO !!!!!!! laugher laugher laugher laugher

da PESCARA OVUNQUE

HO VISTO IL FILMATO ... MA VI RENDETE CONTO CHE RIGORE E' STATO CONCESSO AL PIACENZA? ... VERGOGNA ...... PER FORTUNA CHE C'E' AVRAMOV .... QUESTA PARTITA HA COMUNQUE CONFERMATO CHE IL PESCARA HA I SUOI LIMITI ... STIAMO CON I PIEDI PER TERRA E SALVIAMOCI IN FRETTA ED IL PIU' PRESTO POSSIBILE .... PENSO CHE AVELLINO CREMONESE E CATANZARO SONO LE PREDESTINATE

da fdb.75

...va bene così! Ed ora stendiamo il Bari! TUTTI ALLO STADIO!