Speranza finalmente recuperato, ok anche Croce e Bonfiglio

Nella partita persa dalla Primavera a Terni ha evidenziato una discreta tenuta atletica...

da Donato Giampietro
431

Nella partita persa dalla Primavera a Terni ha evidenziato una discreta tenuta atletica, i persistenti problemi fisici sembrano ormai soltanto brutti ricordi e sabato, Speranza, potrebbe essere, per la prima volta in stagione, tra i diciotto convocati da mister Sarri.
Tira un sospiro di sollievo Daniele Croce dopo l'esito negativo dell'esame radiografico alla spalla infortunata circa due mesi fa. Nei primi minuti della sfida con il Piacenza aveva subito una botta che ne aveva condizionato psicologicamente l'intera prestazione.
Bonfiglio che era stato costretto al forfait in terra emiliana si è ristabilito ed sarà a disposizione per la sfida contro il Bari.
Buone notizie anche da Diliso che sta ultimando il proprio percorso di recupero. E' presumibile che il laterale destro torni a pieno regime e pronto a giocarsi una maglia da titolare a partire dalla trasferta di Cesena.

Commenti
21

Legenda utenti: Amministratore | Community | Ospite | Semplice

Inserisci il tuo commento

Devi aver effettuato l'accesso prima di poter commentare,

Condizioni di utilizzo Non sei registrato?

da umba

scusate ma speranza è un laterale di centrocampo da mettere a sx? sabato nz po perd

da 777

CIDDOOO' CEEM A FEEE - SOTTOTITOLI A PAGINA 777 di TELEBARI - FUORI BARI DALL'ITALIA

da MA BARI E\' IN ITALIA???????

ma perchè Bari è ITALIA???????? da quanto in qua bari è italia?????????? io sapevo che era albania!!!!!!!!!!!!! laugher laugher laugher laugher laugher laugher laugher laugher

da MA BARI E' IN ITALIA???????

ma perchè Bari è ITALIA???????? da quanto in qua bari è italia?????????? io sapevo che era albania!!!!!!!!!!!!! laugher laugher laugher laugher laugher laugher laugher laugher

da kaka83

paterna a gennaio compraci porchia e 1 fenomeno sui piazzati

da kaka83

paterna a gennaio compraci porchia e 1 fenomeno sui piazzati

da kaka83

paterna a gennaio compraci porchia e 1 fenomeno sui piazzati

da Rosinei

Pur essendo difficile come evantualità, perdonatemi ma il mio sogno è di vedere giocare Rosinei col Pescara!

da Rosinei

Teniamocelo stretto questo portierone, perche' Avramov e' un giocatore forte anche per la A!

da biancazzurro

carraro iscrivi il bari nel campionato albanese

da cuscì

auà horny

da francesco pescara

LE MIGLIORI MOSSE DI MERCATO A GENAIO SAREBBERO L'ACQUISTO DI TUTTI I GIOCATORI CHE SONO IN PRESTITO

da www.goal.com <-- fonte

kietì sent l'aria...

da www.goal.com <-- fonte

Avramov: "Margiotta ha ragione: nulla è meglio di Pescara!" 21/11/2005 10.36.00 Il portiere paratutto vuole restare in biancazzurro. Pescara – E’stato il migliore in campo salvaguardando la porta biancoazzurra dalle folate offensive degli uomini di Iachini. Vlada Avramov, portiere del Pescara, commenta così il bel pari ottenuto a Piacenza e la prestazione personale ottima, in linea con il rendimento dell’ultimo periodo. “Il segreto di questo pareggio non è mio – ha detto al quotidiano Il Centro - anzi è soprattutto dei miei compagni di reparto, ma in modo specifico di tutta la squadra. Ho disputato una buona gara ma non sono stato l’unico. A essere sincero,poi, devo dire che sono stato anche fortunato. Ma, ripeto, è stata decisiva tutta la squadra. Da soli, si sa, non si va da nessuna parte come succede anche nella vita. Certo, attraverso un buon momento, sono attento e determinato come non mai, perchè voglio riscattarmi e raggiungere risultati importanti che mi possono mettere in luce. Spero di restare in biancazzurro. Sono qui da due mesi e già mi sento pescarese. I dirigenti mi hanno detto di aspettare fino a maggio, a quel punto si vedrà. Ma vorrei restare. Come mi suggerisce sempre il mio amico Margiotta, meglio di Pescara non c’è niente”.

da non si puo guardare

sto guardando la replica della partita del PESCARA,è tristissimo lo stadio piacentino!

da speranzA

NN LASCIAMOCI SFUGGIRE UN CAMPIONE CM AVRAMOV E MATTEINI COMPRIAMOLI SUBITO!!!! pssVLADA AVRAMOV 1 DI NOI

da IO

MO NE SEM' TROPP!!!

da ????????

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - Data 17/11/2005 22.03.10 Pseudonimo RINNEGATO Destinatario IO LA PENSO COSÌ.... Commento ”Parlare di area metropolitana Chieti – Pescara vorrebbe dire affrontare un discorso assai complesso che richiederebbe non solo il contributo di tecnici del settore, ma anche il coinvolgimento degli stessi attori (leggi i cittadini) dei due centri in questione. Se parliamo di area metropolitana (o più tecnicamente di “sistema urbano”) lo dobbiamo alla legge sul Mezzogiorno n°64 del 1986 e al Piano Triennale di sviluppo del Cipe. Per il sociologo inglese P. Geddes tutti gli sforzi che gli uomini compiono per migliorare le loro città sono inutili, in quanto una “città” soggetta a sviluppo è destinata a perire. Secondo la sua teoria la “polis” (termine greco), comunità allo stato elementare, poi si sviluppa in “metropoli” (città importante), che diviene a sua volta “megalopoli”, una città grandiosa, declinando in “patopoli” (dal latino patos = malata), fino all’ultimo stadio “necropoli” di cui tutti conosciamo bene il significato. L´esperienza di area metropolitana nasce storicamente intorno ad una grande città, ad una metropoli (città-madre), retaggio della Grecia antica. La nostra area metropolitana invece sarebbe costituita da due forti centri, quindi bipolari, situazione particolare per un´area metropolitana, e soprattutto da due capoluoghi di province diverse, con caratteristiche e identità opposte per la natura storica, sociale e culturale. Prevedere un´area metropolitana fra due entità cosi diverse, non è cosa da lasciare al caso che certamente ha aspetti positivi, ma che comporta l’appiattimento alle volte di identità storico-culturali solo per privilegiare aspetti economici ed industriali. Non dobbiamo forzare la mano nel “metropolizzare” a tutti costi, perché costerebbe anche ai centri storici una perdita di centralità, comunque ci sono processi naturali o inarrestabili, come un miglior servizio di mobilità su gomma (biglietto unico) o su rotaia oppure l’integrazione delle aree industriale (consorzio). Prendiamo per esempio Chieti alta che sta subendo un progressivo cambiamento di funzioni con la propensione a rivestire un ruolo diverso, forse più nobile, come altre molte città italiane dello stesso periodo storico, e, soprattutto posta, per varie ragioni, in una posizione esterna alla direttrice dello sviluppo, che sta investendo in pieno Chieti nuova (scalo). La città di Chieti non è più compresa fra le quattro porte, ma il confine fisico si è esteso fino alla parte nuova (Chieti scalo) che oggi riveste un ruolo importante nel commercio e nell’industria e nella formazione universitaria, così la parte antica ha dovuto pagare e sta pagando ancora un prezzo alto, di spopolamento commerciale, ma che, comunque, si va riqualificando per un ruolo, come già detto, più nobile dando spazio alla cultura ed al valore storico come attrazione turistica. Chieti non può rischiare, oggi con questo processo in atto, di constatare, almeno sulla carta, raddoppiati i propri confini mantenendo le proprie caratteristiche, culturali e direzionali e di rinunciare a nessuna delle funzioni del polo di riferimento come capoluogo di provincia. Al contrario ne risentirebbe ancor di più Pescara che si troverebbe a contrapporsi ed integrarsi con una città di un così alto spessore culturale e storico. Per questi e per altri motivi è opportuno affrontare il discorso dell’area metropolitana in altri termini senza nessuna forzatura di sorta e (se proprio ”si DEVE” bisogna) soprattutto tastare il polso dei diretti interessati: i cittadini.” Estratto da: http://chieti.splinder.com/arc
hive/2005-02 NO CHIETI COME IL QUARTIERE PARIOLI DI ROMA, NEL CASO DI AREA METROPOLITANA...IDENTITA´ - TUTELA - PER TEATE APOCALITTICAMENTE TEATINO - AUTARCHICAMENTE TEATINO - - -

da avramov

staremo a vedè su Speranz..... SPERIAMO!

da cuorebiancazzurro

Per me ci vò na punta bone, uno di peso li davanti!!

da DVCE

Jamm, ca si recuperano tutti, siamo prprio na bella squadra.Dal mercato mi aspetto un terzino sinistro, un'ala sinistra e un'altro valido incontrista. Siamo perfetti. COl bari i tre punti non ce li leva nessuno!!!!